Bracciano, conto alla rovescia per la Festa del Volontariato: intanto eventi, concorsi e musica allietano l’attesa. Ecco il calendario

BRACCIANO (RM) – C’è grande attesa per la quattordicesima edizione della “Festa del volontariato”, incontro annuale di tutte le realtà di volontariato che gravitano attorno alla zona del lago, che si terrà a Bracciano sabato 29 giugno 2019. Il tema scelto quest’anno è: IO vs NOI… quale futuro?
Attorno a questo contenuto che vede contrapporsi l’individualismo ed egoismo al senso di solidarietà in uno spirito di azione mirata ad incidere sulla collettività, si concentrerà il momento di riflessione e condivisione proposto dalle associazioni della zona del lago di Bracciano che si incontreranno per l’occasione.

La Festa è organizzata da un comitato spontaneo di associazioni del distretto di Bracciano, ed è patrocinata dal Comune di Bracciano: “Ci complimentiamo con il comitato delle associazioni del distretto di Bracciano – ha detto il Sindaco Armando Tondinelli – perché grazie anche a queste attività si continuano le riflessioni sui temi importanti come quelli della solidarietà e di essere di buon esempio alla comunità. Di recente, mi piace ricordarlo, abbiamo conferito la cittadinanza onoraria di Bracciano al giornalista antimafia Paolo Borrometi perché riteniamo che lo stesso rappresenti un simbolo del cittadino corretto e disinteressato, di una persona che abbia anteposto agli egoismi personali lo spirito di servizio alla collettività. Dunque accolgo con molto piacere ed entusiasmo questa festa”.
Durante la Festa del Volontariato ci saranno esibizioni di ballo, sport (judo, volley) e un concerto di musica pop/rock del complesso Generazione Musica: “La Festa  – fa sapere Francesco Loppini, vice presidente dell’associazione Generazione Musica, membro del comitato organizzatore della Festa del Volontariato – l’intento è di presentarsi alla popolazione e di fare rete per realizzare progetti sempre più ambiziosi e partecipativi. È aperta a qualsiasi associazione che operi nel volontariato e nel sociale ed è rivolta alla popolazione ed ai cittadini: una “vetrina” di ciò che il volontariato è, per entrare in contatto con chi sta sul territorio”.
Anche l’Assessore alle Politiche Culurali Claudia Marini ha espresso gradimento per il calendario messo in piedi dal Comitato: “Le associazioni – ha detto – sono il cuore e motore di tante attività. Invito tutti i cittadini a partecipare numerosi alla Festa del Volontariato”.
Nell’attesa della Festa si terranno degli appuntamenti, conferenze, concerti, dibattiti e spettacoli teatrali ispirati al tema del territorio come risorsa che poi convergeranno nell’evento del 29 giugno in piazza IV novembre (piazza del Comune) di Bracciano.
Uno di questi eventi è senz’altro  la quarta edizione del concorso di Fotografia “Immagini di Vita” promosso dall’Associazione Fotocineamatori Bracciano (A.F.Bc.) b.f.i. ed il Comitato Organizzatore della Festa del Volontariato di Bracciano. Due i temi: uno obbligato: “IO vs Noi… Quale futuro?” e un tema libero.La partecipazione al concorso è gratuita ed aperta a tutti. Le opere dovranno risultare, fino alla data della mostra e premiazione, inedite (anche su internet e sui social network). Nella serata del 28 giugno 2019 le foto migliori saranno esposte all’interno di una Mostra Fotografica presso lo spazio all’aperto antistante la chiesa beato Charles De Foucauld (via delle Palme 6, Bracciano) e sempre nella stessa serata verrà effettuata la premiazione delle fotografie vincitrici.

Per partecipare occorre consegnare/inviare le foto assieme alla scheda di iscrizione entro e non oltre il 17 giugno 2019.
Per ulteriori informazioni sulla Festa del volontariato potete consultare il sito web www.festadelvolontariato.it

Ecco il calendario della Festa del Volontariato 2019 a partire da sabato 22 giugno

SABATO 22 GIUGNO
Noi x voi: la Misericordia al servizio dei bisogni sanitari e manovre d’emergenza
dalle ore 10.00: Chiostro degli Agostiniani via Umberto I, Bracciano
(Giornata di attività sulla prevenzione sanitaria)
DOMENICA 23 GIUGNO
La Festa all’Infiorata del Corpus Domini di Bracciano
dalle ore 12.00: per le vie di Bracciano
via Salvatore Negretti, Bracciano
(Quadro della Festa nell’Infiorata di Bracciano)
VENERDÌ 28 GIUGNO
Concorso di fotografia “Immagini di vita”
ore 20.45: Chiesa Charles De Foucauld
via delle Palme 6, Bracciano
(Premiazione del concorso e mostra fotografica)
La musica che ci gira intorno
ore 21.30: Chiesa Charles De Foucauld
via delle Palme 6, Bracciano
(Concerto delle eccellenze del nostro territorio)




Bracciano, giovedì arriva la Banda dell’Esercito: un carico di emozioni apre la stagione estiva

A vederli e a sentirli batte il cuore: la Banda dell’Esercito sarà a Bracciano giovedì 13 giugno 2019

BRACCIANO (RM) – È così che la città di Bracciano apre la stagione estiva, accogliendo la cittadinanza con un concerto gratuito ed aperto a tutti presso la Corte d’Onore del Castello Orsini Odescalchi.

Il concerto apre le celebrazioni in occasione della ricorrenza della Battaglia del Solstizio, combattuta nel giugno 1918 tra il Regio Esercito Italiano e quello Austro-Ungarico, che viene ricordata ogni 15 giugno come la Festa dell’Artiglieria, a memoria della valorosa resistenza opposta dai soldati italiani di fronte all’offensiva austriaca e del ruolo fondamentale svolto in quell’occasione dall’Artiglieria Italiana.

Costituita nel 1964, la Banda dell’Esercito si compone di centodue elementi, tutti diplomati e reclutati per concorso diretto:Quando vedo esibirsi la Banda dell’Esercito – ha detto il Sindaco Armando Tondinelli – penso sempre all’importanza e il senso d’orgoglio per la nostra bandiera e per la nostra amata Italia. A tal proposito non posso non essere fiero del fatto che la Banda sia stata particolarmente attenta alla divulgazione dell’ Inno Nazionale Italiano, che ha registrato, insieme ai Cori dell’Accademia Filarmonica Romana e della Basilica di San Pietro diretti da Pablo Colino, nella versione fedele alla partitura di Novaro. Proprio questa versione rientra tra i simboli della Repubblica, alla voce “Inno Nazionale”. Invito pertanto la cittadinanza a condividere insieme questo momento che vuole essere di ricordo, unione e celebrazione del coraggio e alto senso del dovere dei nostri soldati che portano in alto i colori del nostro Tricolore”.

Le celebrazioni proseguiranno il giorno successivo, venerdì 14 giugno, con la deposizione di una corona presso il Monumento ai Caduti in Piazza IV Novembre e la cerimonia militare in Piazza Mazzini, a cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.
L’Amministrazione Comunale, ben consapevole del legame profondo che da sempre unisce le Forze Armate alla cittadina di Bracciano e di quanto esse facciano ormai parte della storia e del tessuto economico e sociale del nostro territorio, ha patrocinato questi eventi, auspicando che la popolazione partecipi con interesse ed entusiasmo, affinché essi siano occasione per meditare sull’importanza della pace e della concordia fra i popoli e ricordare i valori che hanno fatto grande il nostro Paese.




Rocca di Papa, esplosione: la riparazione non ha retto. Operai rintracciati a Isernia. Sequestrata trivella per i carotaggi

Continuano le indagini sull’esplosione a Rocca di Papa. Tra le prime ipotesi c’è senz’altro quella della rottura accidentale di un tubo del gas durante alcuni carotaggi. I carabinieri hanno rintracciato – a 150 chilometri – e interrogato i tre operai coinvolti nei lavori. Dopo lo scoppio i lavoratori – impegnati per conto di una ditta di Isernia, che ha ottenuto la commessa in subappalto da una società vincitrice dell’appalto, nella provincia di Frosinone – erano tornati a casa.

I militari dell’Arma hanno sequestrato la trivella utilizzata nei carotaggi, mentre la procura di Velletri ha aperto un’inchiesta per disastro colposo e lesioni gravi.

L’ultima ricostruzione Secondo quanto ricostruito finora, gli operai dopo la rottura accidentale della condotta del gas avrebbero tamponato con una riparazione di fortuna e chiamato l’Italgas per chiedere un intervento. Subito dopo si sono allontanati. Come accertato, la riparazione non avrebbe retto, rilasciando il gas nell’aria e in particolare all’interno della palazzina del Comune che, dopo essersi saturata, è esplosa.

Quando i Carabinieri della Compagnia di Frascati sono intervenuti, la caccia agli operai è scattata immediatamente.




Roberto Giuliani, una delle massime istituzioni musicali italiane a “Ci vediamo a via Veneto”: sabato 15 giugno ore 18 l’intervista con Chiara Rai

Il noto musicologo e Direttore del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma Roberto Giuliani sarà ospite della VI puntata di “Ci vediamo a via Veneto”, il programma condotto dalla giornalista Chiara Rai.

L’intervista, che sarà trasmessa in diretta il prossimo sabato 15 giugno a partire dalle 18 potrà essere seguita anche su questa pagina nella finestra sottostante dove resterà disponibile anche per visioni successive

Giuliani, può essere considerato, senza nessun margine di
smentita, una delle massime istituzioni musicali italiane. Diplomato in Pianoforte principale con
Vittorio Venturi, laureato in Discipline delle Arti della Musica e dello
Spettacolo con Agostino Ziino, ha compiuto studi di Clavicembalo con Walter
Kolneder e di Analisi e Composizione con Cesare Carlini.

Ha iniziato a insegnare nei Conservatori
statali nel 1987, e dal 1992 è titolare in ruolo di Storia della musica
nel corso di Didattica presso il Conservatorio “S. Cecilia” dove, tra
l’altro: dal 2004 al 2010, ha fatto parte per due mandati del Consiglio
Accademico; ha contribuito alla creazione e al funzionamento di diverse
commissioni di studio e operative; ha ideato e coordina, con Carla Conti, la
rassegna di presentazioni di libri cd e dvd Alziamo il volume, che ha
ospitato i più importanti nomi della musica italiana; ha presentato la
relazione conclusiva nell’European Platform of Artistic Research in Music –
AEC – Association Européenne des Conservatoires
.

Parallelamente, dal 1990 al 2013, è
stato professore a contratto di discipline musicali e musicologiche presso le
Università di Lecce, Macerata, Napoli, Parma e Roma, per le materie: Storia
della teoria e della didattica compositiva
, Storia della musica
contemporanea
, Discografia e videografia musicale, Didattica
musicale multimediale
, Musica e nuovi media.

Ha svolto attività di direzione musicale e artistica,
e prima di dedicarsi all’insegnamento e alla ricerca musicologica, ha svolto
attività concertistica (come clavicembalista e pianista, solista e in
formazioni da camera), presentando musiche in prima esecuzione, anche in veste
di direttore.

Ha collaborato con i maggiori musicisti
e musicologi italiani, e con le maggiori istituzioni nazionali e internazionali
tra le quali: Unione Europea, Mozarteum di Salisburgo, Centro Europeo di
Ravello, ICON – Italian Culture On Net, Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
Teatro alla Scala di Milano, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comunale di
Firenze, Teatro Valli di Reggio Emilia, Maggio Musicale Fiorentino, Sagra
Musicale Malatestiana di Rimini, Sagra Musicale Umbra, Solisti Aquilani,
Festival Contempoartensemble, Fondazione Scelsi di Roma, Fondazione Cini di
Venezia, Accademia d’Ungheria, Istituto Italiano di Studi Gesualdiani,
BMG-Ricordi, Assessorati del Comune e della Provincia di Roma e della Regione
Lazio, Rotary Club, Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, Istituto di
Ricerca per il Teatro Musicale, Associazione per l’Economia della Cultura,
Nuovo IMAIE – Istituto mutualistico Artisti Interpreti Esecutori, ecc.;
l’impegno umanitario lo ha portato, tra l’altro, a coordinare l’iniziativa Insieme
per Haiti. I suoni della solidarietà
, finalizzata alla raccolta fondi per Medici
senza frontiere
, dopo il terremoto del 2010, fino alla collaborazione con
la Fondation Résonnance e l’Associazione Peter Pan in favore dei bambini
affetti da malattie gravi.

Ha lavorato a lungo per RAI-Radiotre,
conducendo tra l’altro Pomeriggio musicale e Novanta anni di musica
italiana
, collaborando con RAI-Educational, RAI-Teche ecc., e dirigendo
gruppi di ricerca.

Nell’ambito del suo costante impegno per la diffusione
della musica, è stato più volte consultato, in qualità di esperto e di
rappresentante sia di Conservatori sia di Università, dalle Commissioni Cultura
della Camera e del Senato, sui progetti legislativi relativi agli studi
musicali, alle attività concertistiche, ai beni culturali. È stato commissario
straordinario governativo e componente di commissioni nazionali di concorso,
anche come presidente, e di commissioni di studio ministeriali, nazionali e
internazionali, tra le quali quella nominata dal Ministro dell’Università nel
2000 e formata assieme a lui, dal Direttore del Conservatorio di Parigi, dal
Direttore del Conservatorio di Milano e dall’Ordinario decano dell’Università
di Roma II. Dal 2014 fa parte dell’Albo degli Esperti di Valutazione
dell’ANVUR-Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della
Ricerca, per il settore Musica dell’AFAM, a seguito di selezione nazionale.

Attualmente è componente del Comitato
scientifico internazionale del progetto Musica nel 900 Italiano e
consulente scientifico dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi
(Discoteca di Stato); è stato componente della Consulta per lo Spettacolo –
Sezione Musica del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
(che sovrintende alle ripartizioni del FUS-Fondo Unico dello Spettacolo),
consulente musicale del Premio Strega, componente del Consiglio direttivo della
Società Italiana di Musicologia, della National Branch dell’IASA-International
Association of Sound Archives ecc.

Le sue aree di studio sono i rapporti tra musica e
mass media, con particolare riferimento al disco, alla radio, alla televisione;
la musica del Novecento; la prassi esecutiva; la conservazione e legislazione
dei beni culturali, e del diritto d’autore; la diffusione della musica nei
diversi gradi scolari e settori sociali.

In relazione a questi argomenti, in
ambiti anche multidisciplinari, nazionali e internazionali: ha diretto progetti
di ricerca; ha partecipato a congressi; ha pubblicato monografie e miscellanee,
oltre a saggi sulle maggiori riviste nazionali e internazionali (Early
Music, Mozart-Jahrbuch, Nuova Rivista Musicale Italiana, Rivista Italiana di
Musicologia
ecc.) e articoli su quotidiani nazionali e periodici di
divulgazione (Amadeus, Il Giornale della Musica, Musica dossier, Piano Time,
Suonosud
ecc.); ha tenuto conferenze e corsi presso istituzioni
internazionali, teatri, fondazioni, accademie, associazioni concertistiche,
università italiane e straniere, musei ecc.

Ha pubblicato tra l’altro per BMG-Ricordi un volume monografico su Salvatore Sciarrino, e per l’editore Guerini di Milano il libro La musica nel cinema e nella televisione, presentato nella Sala accademica del Conservatorio da Ennio Morricone, Franco Piersanti e Roman Vlad; un suo testo è stato inserito nel volume di Economia della Cultura intitolato Testimoni della cultura, accanto a quelli di Piero Angela, Paolo Baratta, Antonio Cognata, Carlo Fuortes, Roberto Grossi, Marino Sinibaldi, Monique Veaute ecc.




Rocca di Papa, esplosione: aperto fascicolo per disastro colposo e lesioni gravissime. Ultimi aggiornamenti

Rocca di Papa – I pm della procura di Velletri indagano per disastro colposo e lesioni gravi o gravissime colpose per l’esplosione avvenuta ieri mattina a Rocca di Papa, in provincia di Roma.

Il fascicolo, al momento contro ignoti, è coordinato dal procuratore capo Francesco Prete. Il magistrato nelle prossime ore ascolterà presso la caserma dei carabinieri di Frascati una serie di testimoni per ricostruire la dinamica di quanto avvenuto.

Per la notte i circa 150 sfollati hanno trovato tutti una sistemazione da amici e parenti tranne venti di loro che sono stati ospitati a villa Cavalletti a Grottaferrata messa a disposizione dal Comune. È partita una gara di solidarietà da parte dei Comuni limitrofi che hanno messo a disposizione le varie polizie locali e protezioni civili, hanno attivato il Coc – centro operativo intercomunale,  e stanno prendendo parte al soccorso e al sostegno delle persone che si trovano fuori casa. Il punto unità di crisi è in piazza della Repubblica a Rocca di Papa con beni di prima necessità e farmaci e la cucina da campo è stata allestita all’interno di villa barattolo nella sede del Parco regionale dei Castelli. Fino al tardo pomeriggio la zona rossa è rimasta isolata. Per questo motivo, la Regione Lazio ha chiamato i volontari della protezione civile del raggruppamento Rnre per le telecomunicazioni in emergenza che hanno installato le connessioni satellitari al Coc presso una scuola elementare e hanno così permesso alle persone di telefonare e dare notizie di loro anche ad amici e parenti.

Adesso le redini sono nelle mani del vicesindaco: “Nella mattinata inizieranno le verifiche statiche in tutta la zona rossa del centro – ha detto Veronica Cimino – anche io sono rimasta intossicata e devo forzatamente andarmi a controllare i polmoni. La scena di oggi è stata apocalittica e il sindaco ha fatto di tutto per aiutare gli altri, proprio per questo è rimasto così gravemente ferito ”.

Non possono non essere citati i soccorritori che ieri sono prontamente intervenuti. Un plauso ai Vigili del Fuoco di ogni distaccamento. Intervenuti anche sul posto tre elicotteri area 118 – quattro autoambulanze – due automediche. Il team sanitario è stato diretto dal dottor Marco Pazienza e dall’ infermiere professionale Massimo Carosi che si sono calati col verricello dall’elicottero del 118 per soccorrere il bambino ferito gravemente. Altre dieci persone medicate sul posto.

Aggiornamenti anche sull’ordinanza di Cimino






Albano Laziale – concluso il progetto Albano InSieme 2019, i ringraziamenti

Si è conclusa domenica 9 giugno la settima edizione del progetto Albano InSieme. È stato un anno molto ricco, durante il quale tantissime associazioni, insieme alle Forze dell’Ordine, hanno incontrato a scuola i bambini e i ragazzi delle nostre scuole.

Albano InSieme… in festa! anche questo anno, malgrado le altissime temperature e la posticipazione dell’evento, è stato un grande successo.

L’Assessore Alessandra Zeppieri, promotrice dell’evento, ha voluto ringraziare chi ha permesso lo svolgimento della manifestazione: «Sono veramente felice perché siamo riusciti a realizzare un progetto che appartiene ad una comunità intera. E questo è stato possibile grazie al lavoro e alla passione di tantissime persone. L’unione fa la forza e Albano InSieme lo dimostra ogni anno. Grazie innanzitutto al Sindaco Nicola Marini, che crede da sempre in questo progetto. Un ringraziamento alle scuole, alle famiglie, a tutte le associazioni, alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza, alle Scuole Centrali Antincendio Vigili del Fuoco, al Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile, alla Croce Rossa Italiana – Comitato Colli Albani, alle Biblioteche comunali. Un infinito grazie a Tito Gaudio per tutto il supporto dato a me e al progetto in questi mesi e per il lavoro fondamentale, meticoloso e instancabile di domenica. Grazie alla macchina amministrativa del nostro Assessorato: Dott.ssa Mariella Sabadini, Dott.ssa Loredana Di Mambro e Dott.ssa Marta Dori. Un ringraziamento alla Polizia Locale, all’Ufficio Manutenzioni, all’ Ufficio Ambiente, all’Ufficio Cultura e, con loro, a tutti gli Uffici del Comune di Albano Laziale e alla Volsca Ambiente e Servizi SpA. Grazie ad Angelo Chiodo per la sua disponibilità che ha consentito a tanti cittadini di visitare i nostri monumenti, guidati dagli studenti e dalle studentesse dell’Istituto di Istruzione Superiore S. Pertini. Per aver supportato l’organizzazione dell’evento durante tutti questi mesi e per l’instancabile lavoro portato avanti durante tutta la giornata di domenica, un ringraziamento a tutto lo staff di Albano InSieme: all’Architetto Roberta De Marco, all’Architetto Elisa Frate, a Cristina Casella, a Federico Trinca, ad Ernesto Gragnola e alla sua squadra, a Marco Orlandi e al suo team, al Consigliere comunale Salvatore Tedone, a Sergio Agliocchi, a Luca Priori, a Federica Pezzi, ad Antonio Tedone, ad Emanuele Baglio, alla Sig.ra Amelia Mosconi. Grazie agli sponsor del Festival: Coresi Srl, Tecno Selciati, Comitato Feste Pavona, ASD Pavona, Pro-Loco Cecchina, Pro-Loco Albano, A.N.A.C.O.M.I. (Associazione Militare Commissariato Militare), Associazione Culturale Gens Albana. Grazie alla Giuria del concorso “Camminiamo InSieme”: Tito Gaudio, Ferdinando Chiaramonte, Andrea Titti, Nicola Gallo, Edoardo Filippucci, Francesca Guercio, Barbara Zeppi. Un ringraziamento speciale alle ragazze e ai ragazzi del Liceo Classico Ugo Foscolo, dell’Istituto di Istruzione Superiore Sandro Pertini, dell’Istituto Leonardo Murialdo e del Liceo Statale James Joyce, per il sostegno dato ad Albano InSieme. Grazie al Complesso Bandistico “Città di Albano” Cesare Durante per aver accompagnato la sfilata di avvio della manifestazione. Grazie a Patrizio Paganucci, Carlo Andreani, Arnaldo Molinari del Fotoclub Castelli Romani, all’Associazione Fotografica Camera Creativa, con un ringraziamento speciale ad Enrico Quattrini, e grazie anche a Mario Tomassi per aver immortalato, con le loro fotografie, la settima edizione di Albano InSieme… in Festa! Grazie a tutti i cittadini e le cittadine che sono scesi in strada e hanno festeggiato con noi la conclusione del progetto. Infine, un ringraziamento a chi sette anni fa, insieme a me, ha ideato e organizzato il primo “Albano InSieme” rendendolo una realtà: la Vicecomandante del Corpo di Polizia Locale, Maria Luisa De Marco».




3T Frascati Sporting Village (pallanuoto), Tincani e il play out: “Ancora non abbiamo fatto nulla”

Frascati (Rm) – Buona la prima per la serie C del 3T Frascati Sporting Village, impegnata nei play out di categoria. Nel match di sabato contro il Campus, i ragazzi di coach Emanuele Tincani hanno vinto con un convincente 12-6 firmato dalla tripletta di Perciballe, dalle doppiette di Spiezio e Della Rocca e dai gol di Russo, Petrini e Piccinini. “Una bella prestazione da parte dei ragazzi che stanno mettendo massimo impegno a dispetto delle difficoltà lavorative, di studio e familiari – spiega Tincani – Nella prima parte di gara c’è stato più equilibrio, poi i nostri ragazzi hanno messo le marce alte e sono riusciti a creare un ampio divario con l’avversario. Sono molto contento per il rientro del portiere Davide Gilardi che, anche se acciaccato, è subentrato per sostituire il bravo Francesco Zoncu. Tra le note positive anche l’esordio del classe 2003 Lorenzo Lapreziosa, un ragazzo che fa parte della nostra Under 17. In gara1 la squadra ha saputo fronteggiare anche le assenze pesanti di Eugenio Menichetti e del capocannoniere Filippo Cioli (50 reti stagionali al primo anno tra i “grandi”, ndr). Ora, però, bisogna resettare e concentrarci sulla decisiva gara2 di domani”. Il 3T Frascati Sporting Village sarà ospite nella piscina del Campus che proverà a rinviare i discorsi all’eventuale gara3 di sabato prossimo: in caso di parità nel match di domani, invece, si tirerebbero i calci di rigore, quindi in ogni caso al team del presidente Massimiliano Pavia servirà un altro successo per conquistare la salvezza. “Ai ragazzi ho già detto che non abbiamo fatto nulla – sottolinea Tincani – Purtroppo anche per la sfida di domani avremo indubbiamente qualche assenza, ma ho la massima fiducia in questo gruppo che ha saputo compattarsi e tirare fuori il giusto spirito di squadra”.




Tc New Country Frascati, Matteo Fago e Beatrice Lombardi vincono il torneo “Città di Frascati”

Frascati (Rm) – Un grande spettacolo culminato con due finali tirate e giocate sotto un sole cocente. E’ terminato domenica il torneo nazionale open “Città di Frascati”, organizzato dal Tc New Country Frascati con minuzia di particolari. La kermesse ha visto il trionfo del numero uno del tabellone maschile, quel Matteo Fago che recentemente è stato impegnato anche nelle qualificazioni degli Internazionali d’Italia, e della numero due di quello femminile, vale a dire Beatrice Lombardo. Il primo ha avuto la meglio con un doppio 7-5 di Daniele Spinnato (numero due del ranking), mentre la seconda ha piegato per 6-3, 6-4 una tenace Arianna Capogrosso (numero 4 del seeding). Nonostante la giornata molto calda, il Tc New Country Frascati ha visto la presenza di numerosi appassionati e curiosi che hanno gremito gli spazi ai bordi dei campi 1 e 2 dove si tenevano le finali in contemporanea: tra questi anche Fulvio Matteoni, amministratore delegato di Decathlon Italia che ha avviato una collaborazione commerciale col circolo tuscolano, e poi anche il sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti e l’assessore ai Servizi sociali Alessia De Carli. “Sono contento per questo successo – ha dichiarato il vincitore del torneo maschile Matteo Fago – Tornare in questo circolo fa sempre piacere: ci sono venuto diverse volte per il torneo internazionale e mi sono sempre trovato molto bene. D’altronde la famiglia Molinari ha una grande passione e cultura tennistica”. Legata al circolo di via dell’Acquacetosa anche la vincitrice del tabellone femminile, Beatrice Lombardo. “I miei primi passi nel mondo del tennis li ho mossi proprio qui quando ero piccola. Per me è come tornare a casa e quindi aver conquistato questa vittoria rappresenta una soddisfazione doppia”. Nel corso della cerimonia di premiazione, il direttore sportivo Marcello Molinari ha sottolineato «l’ottimo livello tecnico di questo torneo, siamo soddisfatti per come sono andate le cose. Stiamo già lavorando per provare a organizzare di nuovo il torneo internazionale nella prossima stagione”.




Frascati Scherma: Alice Volpi e Alessio Sarri trionfano ai campionati italiani, la Vecchi seconda

Frascati (Rm) – C’erano grandi attese in casa Frascati Scherma per il campionato italiano in programma a Palermo. E queste non sono state deluse. Il club tuscolano porta a casa un nuovo titolo tricolore e lo fa grazie alla fiorettista toscana Alice Volpi (che da tempo si allena presso la palestra “Simoncelli”). L’atleta della Nazionale ha confermato di essere in un grande periodo ed è riuscita a salire sul gradino più alto di un podio che ha visto anche la presenza di due compagne di società, vale a dire Francesca Palumbo (eccellente seconda) e Camilla Mancini (ottima terza). Nella stessa arma da segnalare anche il buon sesto posto di Valentina De Costanzo. La Volpi (nella foto di Augusto Bizzi) ha dominato la finale contro la Palumbo imponendosi 15-5 e sottolineando una volta di più il proprio spessore tecnico. Il suo fidanzato Daniele Garozzo non è riuscito ad imitarla nella prova maschile, ma ha conquistato un bronzo di tutto rispetto: l’atleta siciliano, campione olimpico in carica, ha “cozzato” al cospetto del compagno in azzurro Andrea Cassarà nella semifinale persa per 15-12. Sempre nel fioretto, si erano fermati ai quarti sia Valerio Aspromonte (eliminato dallo stesso Cassarà e sesto alla fine), sia Damiano Rosatelli (battuto proprio da Garozzo e ottavo al termine della gara). Le soddisfazioni per il Frascati Scherma non sono terminate qui: nella sciabola femminile Irene Vecchi è arrivata a un passo dall’oro, ma l’ultima stoccata ha sorriso a Sofia Ciaraglia che si è andata a prendere il titolo italiano. Nella medesima gara Chiara Mormile si è fermata ai quarti di finale e ha chiuso al settimo posto. A proposito di sciabola, davvero positivo il percorso della squadra femminile formata da Francesca Burli, Chiara Crovari, Vally Giovannelli e Lucia Lucarini, capace di salire sul gradino più basso del podio nel campionato di A1: fatale la semifinale contro le Fiamme Oro che poi hanno vinto il titolo italiano. Nella kermesse di Palermo è stato assoluto protagonista Alessio Sarri che nella categoria B dei paralimpici è riuscito a centrare una splendida accoppiata vincendo sia la gara di sciabola che quella di spada. Molto bene anche Gianmarco Paolucci che nel fioretto categoria B è arrivato a un passo dalla vittoria, fermato in finale da Marco Cima delle Fiamme Oro.
Infine sale l’attesa per la “Festa della scherma”, consueto appuntamento di fine anno organizzato dalla società del presidente Paolo Molinari: l’evento si terrà venerdì presso la palestra “Simoncelli” a partire dalle 16,30 con gare e giochi riservati agli esordienti, per poi dare spazio ai “racconti” dalle ore 18,30 e alle premiazioni di tutti gli atleti esordienti, Gpg, Cadetti e Giovani che si sono distinti nel corso dell’annata prima del gran finale con brindisi e buffet.