1

Colleferro (calcio, Eccellenza), Di Cori e il mercato che riapre: “Potrebbe esserci qualche sorpresa…”

Colleferro (Rm) – Il Colleferro è uscito dal delicato match esterno con l’Arce con un punto in tasca. La squadra rossonera ha impattato 0-0 al termine di una sfida equilibrata come racconta il direttore sportivo Pino Di Cori: “Nel primo tempo siamo stati padroni del campo, giocando costantemente nella metà campo avversaria e costruendo alcune occasioni importanti. Nella ripresa abbiamo perso Amici per un problema muscolare e poi anche Mastrella, l’Arce si è scrollato di dosso un po’ di paura e ha messo in evidenza la qualità di alcuni suoi giocatori. Inoltre la formazione avversaria aveva appena cambiato tecnico affidandosi a un signor allenatore come Ferazzoli e quindi per noi questo punto è come una vittoria. Per il Colleferro si è trattato del sesto risultato utile consecutivo: ultimamente vinciamo in casa e pareggiamo in trasferta, tenendo un ritmo da medio-alta classifica”. Ma questi (assieme ai 17 punti conquistati in 11 giornate di campionato) non sono gli unici dati che il direttore sportivo vuole sottolineare: “C’è stata la conferma tra i pali del classe 2004 Nicholas Ercoli che sta destreggiandosi molto bene e poi con nove reti al passivo siamo la miglior difesa del girone C assieme al Città di Anagni. Tutto questo in un girone estremamente complicato e ricco di società blasonate. L’obiettivo? Io continuo prudentemente a guardarmi le spalle anche perché per evitare con certezza i play out in questa strana stagione servirà raggiungere almeno il settimo posto, ma c’è la sensazione di potercela giocare alla pari con tutte”. Anche per questi motivi il Colleferro potrebbe cogliere qualche opportunità di mercato da domani, giorno di riapertura dei trasferimenti: “Probabilmente ci sarà qualche sorpresa… Ci stiamo guardando intorno per migliorare questa squadra: non va mai dimenticato che siamo una neopromossa e che quasi tutti i nostri giovani sono al debutto in categoria. Ci muoveremo anche guardando al prossimo futuro perché se questa deve essere una stagione di consolidamento, la prossima nelle intenzioni della società vogliamo recitarla da protagonisti”. L’attualità parla di un calendario che propone due gare casalinghe consecutive: “Domenica riceviamo l’Itri che è una squadra giovane e ben allenata, poi ospiteremo il Ferentino che al momento è secondo in classifica. Dovremo essere bravi a sfruttare la carica del nostro pubblico – dice Di Cori – Nonostante la pandemia si è creato un grande entusiasmo con 700-800 persone al “Caslini” che ci spingono durante le partite e con qualcuno di loro che viene a sostenerci pure durante gli allenamenti. Questa è già una grande soddisfazione”.




Ssd Colonna (calcio), ottimo inizio per l’Under 16 di mister Rossi: “Ragazzi già cresciuti tanto”

Colonna (Rm) – Inizio di campionato molto convincente per l’Under 16 provinciale del Colonna. Il gruppo di mister Massimiliano Rossi ha vinto tre delle prime quattro sfide (che diventano quattro su cinque considerando il successo sull’Accademia Frosinone che è fuori classifica) e al momento occupa il terzo posto del girone A, alle spalle del Rocca Priora capolista (15 punti in 5 partite) e della Magnitudo seconda (12 punti in 4 partite). “Siamo contenti di questo inizio di stagione, ma in particolare della crescita veloce dei nostri ragazzi” dice mister Rossi che poi analizza l’ultimo largo successo della sua squadra sul campo del Signia per 6-0. “Non è stato tutto così semplice. Nei primi venti minuti abbiamo avuto qualche difficoltà in più, probabilmente perché non riuscivamo a leggere bene la partita. Poi la situazione si è sbloccata sugli sviluppi di un calcio da fermo e da quel momento in avanti la sfida si è messa in discesa, anche se a volte escono dei risultati un po’ bugiardi nelle dimensioni. I gol di Dyku e Tranquilli ci hanno portato sul 2-0 alla fine del primo tempo: all’intervallo ho chiesto ai ragazzi di giocare con maggiore intensità e loro hanno eseguito alzando i ritmi, anche perché fisicamente stiamo molto bene grazie al lavoro fatto col “prof” Giacomo Perno”. Nel secondo tempo il Colonna ha segnato altri quattro gol firmati da Spina, Basciani, Rosi e Pranio. “In tutto sono sei marcatori diversi – sottolinea Rossi – Questo perché portiamo tanti giocatori dentro l’area avversaria, anche se i miglioramenti più importanti in questo inizio stagione si sono verificati in fase difensiva. La prima di campionato l’abbiamo persa molto male per 3-0 sul campo del Le Mole, da allora la squadra è migliorata tanto. D’altronde questi ragazzi sono sempre presenti agli allenamenti e sono profondamente legati tra loro: aspetti che non possono che farmi felice”. E’ presto, però, per parlare di obiettivi stagionali: “La classifica la guardiamo direttamente a febbraio, in vista della volata finale. Probabilmente Rocca Priora e Magnitudo hanno qualcosa in più, ma noi ci siamo anche perché questa è una squadra che ha carattere”.




Volley Club Frascati (Under 14 femminile Elite), Cavaioli: “Felice dell’impegno delle ragazze”

Frascati (Rm) – Due vittorie e una sconfitta in apertura di campionato per l’Under 14 femminile Elite del Volley Club Frascati, nata in collaborazione con l’Acqua&Sapone Roma Volley Club femminile. Le tuscolane di coach Fabio Cavaioli hanno vinto e convinto nel match interno di domenica contro il Revolution Volley, sconfitto con un rotondo 3-0 (25-9, 25-8 e 25-12). “Una partita in cui le ragazze hanno fatto pesare le loro qualità – dice l’allenatore – In particolar modo il servizio è stato molto efficace e quindi abbiamo tenuto sempre la partita in pugno”. Cavaioli è chiaramente contento dell’approccio al campionato delle sue ragazze: “Si vedono già dei progressi sia dal punto di vista della tecnica individuale che del sistema di gioco. Non va mai dimenticato che questo è un gruppo “imbottito” di ragazze nate nel 2010 che quindi giocano due anni sotto età. La sconfitta l’abbiamo rimediata sul campo del Volleyro’ e ci può stare, ma siccome non abbiamo particolari obiettivi “di campo” le ragazze devono semplicemente pensare al loro percorso di crescita individuale e di squadra. Era l’inizio di campionato che mi aspettavo, anzi probabilmente siamo anche oltre le previsioni. Inoltre sotto l’aspetto dell’attenzione, della dedizione e della presenza agli allenamenti questo gruppo mi sta dando tanto. Le ragazze sono animate da un grande entusiasmo e questo è un requisito fondamentale per migliorare”. Il prossimo match, calendario alla mano, è in programma tra le mura amiche contro Casalandia Dream Team Roma che ha giocato e vinto due partite finora. “Giocheremo il 12 dicembre, ma questa mini-pausa non dev’essere vista come un problema. Anzi, è sempre un bene poter lavorare in palestra sulla tecnica individuale e sull’affinamento del gioco di squadra, poi ovviamente è formativo anche il confronto”. La chiusura è sul presidente Massimiliano Musetti con cui anni fa ha condiviso esperienze importanti da atleta. “Lui è più giovane e quindi prima aveva meno responsabilità, mentre ora è perfettamente calato nel suo ruolo. Frascati è una piazza che ha notevoli potenzialità e si può fare davvero un grande lavoro”.




Rugby Frascati Union 1949, Bucciarelli e la chiamata in Nazionale: “Le pulsazioni erano a mille”

Frascati (Rm) – In casa Rugby Frascati Union 1949 la festa non finisce mai. Nello stage che la Nazionale italiana Seven ha sostenuto a Catania fino a domenica scorsa non ci sono state “solo” due atlete del club tuscolano, vale a dire le classi 2002 Martina Farina e Alessia Piccolo, ma in extremis si è aggiunta alla comitiva azzurra anche Mayra Bucciarelli, numero 8 e classe 2000. “Una ragazza tra le convocate ha dovuto rinunciare per infortunio e quando mi è stata prospettata la possibilità non ci ho pensato un solo momento, anche se le pulsazioni erano a mille – dice la giovane atleta del club frascatano – In questo periodo sono molto impegnata negli studi visto che frequento la facoltà di “Lingue nella società dell’informazione” presso l’università di Roma Tor Vergata, ma occasioni simili non si possono sciupare e così mi sono organizzata per partire. Avevo partecipato ad altri raduni della Nazionale Under 18, ma questo è stato il primo stage in assoluto con la Nazionale maggiore: una grandissima emozione”. Che la Bucciarelli si è goduta alla grandissima: “Sono stati tre giorni molto impegnativi, duri, ma dal punto di vista fisico ero preparata visto il lavoro che portiamo avanti nel Rugby Frascati Union 1949 ormai da tempo. Abbiamo sostenuto un primo allenamento al giovedì, appena arrivate, poi abbiamo fatto una doppia seduta al venerdì e infine sabato un torneo a cinque squadre durato fino a tardo pomeriggio. Hanno partecipato due squadre della Nazionale, due rappresentative siciliane e la Nazionale di Malta e a spuntarla è stata proprio la mia squadra. Al di là del risultato del torneo, è stato bellissimo poter condividere questi giorni di Nazionale con le mie compagne di società Farina e Piccolo che hanno una maggiore esperienza di questo tipo. Ma è stato molto bello fare la conoscenza di altre ragazze e dello staff azzurro che ho trovato estremamente professionale. Obiettivi per il futuro? A livello personale voglio cercare di fare tutto ciò che è nelle mie possibilità e cogliere le occasioni che mi capiteranno. Sono disponibile al sacrificio per alimentare al meglio questa grande passione”. Che è nata circa sette anni fa: “All’epoca giocavo a basket e nella mia scuola arrivò il compianto Sandro Molinari (scomparso recentemente, ndr), il quale mi chiese se volevo provare a giocare a rugby. Dopo un allenamento fu “amore a prima vista”: provai a portare avanti il doppio impegno per circa un mese, ma poi per motivi organizzativi sono stata costretta a scegliere e non ho avuto dubbi. Sono felice di quella scelta: questo sport mi è entrato nel sangue e quando posso al Rugby Frascati Union 1949 do una mano anche negli allenamenti di bambini e bambine perché voglio cercare di trasmettere la mia passione verso la palla ovale”.




Frascati Scherma, poker di podi degli sciabolatori nella prima prova nazionale Under 14

Frascati (Rm) – Quattro podi per i giovani sciabolatori del Frascati Scherma che, nel week-end appena messo alle spalle, hanno affrontato la prima prova nazionale Under 14 in quel di Santa Severina (in provincia di Catania). Il risultato migliore lo ha ottenuto Leonardo Reale che, nella categoria Allievi, ha ottenuto il primo posto al termine di una prestazione senza sbavature. Nella medesima gara Samuel Marcelli ha chiuso nono, Gabriele Cecchinelli decimo, Gaspar Latham 21esimo e Fabio Ilari 28esimo. Nella categoria Ragazzi da segnalare il bel secondo posto di Lorenzo Tomassetti, poi anche il sesto di Tristan Marcelli, il settimo di Riccardo Aquili e il 18esimo di Davide Pasquini. Il poker di podi si completa coi terzi posti di Matilde Reale tra le Giovanissime e di Filippo Landi nella medesima categoria al maschile dove vanno sottolineati anche il sesto posto di Mattia Bottega, il 15esimo di Alessandro Fanelli e il 19esimo di Riccardo Caico. Nelle altre categoria vanno ricordati anche il quinto posto di Dea Scognamiglio tra le Bambine dove Sofia Micangeli ha chiuso decima, Giulia Aquili 12esima e Giada Sapochetti 13esima, ma anche il settimo posto di Ludovica Rossetti tra le Ragazze e infine il 13esimo di Luca Carmignani tra i Maschietti.
Nello scorso week-end, in quel di Cagliari, si è disputato anche il campionato italiano Under 23 individuale e a squadre (dove gli atleti militari che hanno fatto la gara difendendo i colori tuscolani). Nessun podio, ma tre piazzati tra i primi otto: nel fioretto femminile Claudia Memoli ha ottenuto il settimo posto nella prova individuale e il quarto in quella a squadre, mentre gli sciabolatori Michele Gallo e Vally Giovannelli hanno concluso ottavi nell’individuale e terzi nella prova a squadre. Nel fioretto vanno ricordati il 16esimo posto di Guia Di Russo (14esima a squadre), il 22esimo di Serena Puglia (quarta a squadre), il 35esimo di Ludovica Mancini (14esima a squadre), il 40esimo di Martina Conti (15esima a squadre), il 41esimo di Ludovica Genovese e infine il 15esimo a squadre di Nicole Capodicasa che non ha fatto la gara individuale perché Cadetta e a questo evento potevano partecipare solo atleti dai Giovani in su. Nel fioretto maschile il migliore è stato Lorenz Lauria che si è piazzato decimo (e quarto a squadre), mentre Joel Ciani ha chiuso 19esimo (15esimo a squadre), Mattia Raimondi 20esimo (15esimo a squadre), Federico Pistorio 21esimo (quarto a squadre), Giuseppe Franzoni 27esimo (quarto a squadre), Alberto Mascioli 29esimo (14esimo a squadre), Ignacio Breteau 37esimo, Lorenzo Gabrielli 42esimo (14esimo a squadre), Gianmarco Gridelli 45esimo (15esimo a squadre), Federico Colamarco 49esimo, Edoardo Gabrielli 53esimo, Valerio Vinciguerra 70esimo (14esimo a squadre), 75esimo Davide Pellegrino, 88esimo Alexander Milan e 100esimo Valerio Silenzi. Nella sciabola maschile, oltre al già citato Gallo, vanno ricordati il 12esimo posto di Flavio Vinci (terzo a squadre), il 25esimo di Giovanni Roussier Fusco (quinto a squadre), il 26esimo di Leonardo Tocci (quinto a squadre), il 32esimo di Lupo Veccia Scavalli (quinto a squadre), il 33esimo di Lorenzo Ottaviani (terzo a squadre) e il 36esimo di Andrea Mignucci, mentre tra le donne oltre alla già citata Giovannelli vanno ricordati l’11esimo posto di Manuela Spica (quinta a squadre), il 13esimo di Amelia Giovannelli (quinta a squadre) e il 36esima di Elena Fantozzi (terza a squadre).




Covid, Costa prudente sulle scuole: “Si torna in Dad con un positivo in classe”

“Visto che c’è un forte aumento di contagiati tra gli under 12 (che non sono vaccinati perché non c’è ancora il vaccino) abbiamo ritenuto prudente tornare in Dad in caso di un positivo in classe. Si tiene conto del quadro attuale”, dice il sottosegretario alla Salute Costa.

Incidenza settimanale ancora in crescita del numero di nuovi casi di infezione da Sars-CoV-2, in età scolare, pari a 125 per 100.000 abitanti nel periodo 19-25 novembre, “valore ben lontano da quello ottimale di 50 per 100.000, utile per un corretto tracciamento dei casi” per cui si ritiene “opportuno sospendere – provvisoriamente – il programma di ‘sorveglianza con testing’. Così la circolare firmata dal dg Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, e dal Capo dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali del ministero dell’Istruzione, Jacopo Greco, che stabilisce la Dad anche con un solo contagio.




Colonna, riparte il gemellaggio con La Planche

I colonnesi, cittadini di Colonna splendido paese dei Castelli Romani saranno ospiti a La Planche,comune francese di poco più di duemila abitanti che si trova nella suggestiva regione dei Paesi della Loira. Il sindaco di Colonna Fausto Giuliani ne da notizia: “Questo periodo di pandemia non ci ha permesso di portare avanti le attività legate al gemellaggio con i nostri amici di Jumelage La Planche-Colonna. Dopo aver avuto un colloquio con i rappresentati del comitato e la Sindaca Séverine JOLY-PIVETEAU, abbiamo deciso di ripartire dal prossimo maggio 2022. I cittadini di Colonna saranno ospitati a La Planche a maggio, mentre Colonna ospiterà i cittadini francesi a settembre 2022.
Come negli anni passati, sarà possibile partecipare allo scambio. Le spese del viaggio sono a carico dei singoli partecipanti, con possibilità (da valutare) di essere ospiti presso le famiglie locali. Chi interessato a partecipare, o per chiedere informazioni, può mandare una mail a serena.quaglia@comune.colonna.roma.it entro il 6 dicembre 2021″.




La nuova bufala dei populisti: l’Europa vieta di dire “Buon Natale”

Un altra bufala che fa parlare i populisti: l’Europa non ha assolutamente vietato di dire “Buon Natale.

«Ogni persona in Ue ha il diritto di essere trattato in maniera eguale» scrive la Commissione Europea proponendo una serie di formule alternative senza riferimenti religiosi. Sono consigli volti all’inclusività, nessun obbligo. Si stratta soltanto di un documento interno – redatto dalla  commissaria maltese per l’Uguaglianza, Helena Dalli – si occupa solamente di comunicazioni che avvengono all’interno delle aule dell’Europarlamento (e delle Commissioni) e i funzionari nelle loro interlocuzioni. 

Sulla comunicazione che hanno come titolo Union of Equality. «Non vietiamo o scoraggiamo l’uso della parola Natale, è ovvio», spiegano da Bruxelles all’Ansa. «Celebrare il Natale e usare nomi e simboli cristiani sono parte della ricca eredità europea. Come Commissione, siamo neutrali sulle questioni delle religioni, abbiamo un costante dialogo con tutte le organizzazioni religiose e non confessionali».

Cosa dice allora il documento interno della Commissione? È una comunicazione che spiega come fare con attenzione gli auguri durante le feste in particolare se chi riceve questi auguri non è di fede cristiana. Nel testo c’è una lista sulle espressioni da usare per non urtare la sensibilità altrui. Nessun riferimento religioso andrebbe inserito nelle frasi, ma si va anche oltre. Non si dovrebbero usare riferimenti di «genere, etnia, razza, religione, disabilità e orientamento sessuale».




Marsala, la scuola Pestalozzi entra in Dad

Una verifica speleologica nella scuola “Pestalozzi” di Marsala (plesso appartenente all’Istituto Comprensivo “Sirtori”) avrà come conseguenza l’immediata sospensione dell’attività didattica. Da domani, 30 Novembre, si disporrà la chiusura del plesso “Pestalozzi” , tenuto altresì conto delle avverse condizioni climatiche che potrebbero aggravare la criticità emersa (presenza di cavità). Si è convenuto di sospendere le attività scolastiche fin dalla giornata di domani in attesa della relazione finale il cui contenuto è stato anticipato per le vie brevi.

Nel prendere atto della relazione prodotta dal dirigente del Settore comunale Pianificazione e Gestione del Territorio, il sindaco Massimo Grillo, la dirigente scolastica della “Sirtori” Katia Tumbarello,  l’assessore Antonella Coppola e il segretario generale Andrea Giacalone hanno pertanto convenuto sulla opportunità di sospendere le attività scolastiche. Domattina il sindaco, acquisita la relazione tecnica firmerà  apposita ordinanza sindacale. La stessa dirigente scolastica, intanto, ha inoltrato la comunicazione di sospensione delle attività scolastiche alle famiglie interessate, disponendo la DAD per gli alunni del plesso “Pestalozzi”.




Milano, tenta di uccidere la ex moglie e perseguita 5 donne: grave la situazione dell’imprenditore Antonio Di Fazio

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Milano Porta Monforte, all’esito di articolate attività d’indagine coordinate dal Dipartimento “Tutela della famiglia, dei minori e di altri soggetti deboli” della Procura della Repubblica di Milano (Proc. Agg. Letizia Mannella e Sost. Proc. Alessia Menegazzo), hanno eseguito una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di violenza sessuale aggravata, atti persecutori e tentato omicidio emessa dal Gip presso il Tribunale di Milano, Dott.ssa Chiara Valori, nei confronti dell’imprenditore farmaceutico Antonio Di Fazio, già ristretto in carcere dallo scorso 21 maggio con l’accusa di violenza sessuale in danno di una studentessa universitaria.

Le indagini hanno consentito di raccogliere gravi, precisi e concordanti indizi di colpevolezza nei confronti dell’indagato in ordine alla commissione dei reati di violenza sessuale aggravata dall’uso di sostanze narcotizzanti nei confronti di quattro donne e di tentato omicidio, atti persecutori e violenza sessuale aggravata in danno dell’ex moglie.




Torino, carabiniere tenta di impedire una rapina e viene accoltellato

Gravi le condizioni del militare che si trova ricoverato all’ospedale San Giovanni Bosco

TORINO – Sono gravi le condizioni del carabiniere ferito nel tentativo di sventare una rapina in farmacia a Torino.

Il brigadiere, in servizio presso la compagnia Oltre Dora, è stato colpito da due coltellate al torace, una delle quali avrebbe interessato un polmone, e da un altro fendente a una gamba.

Ricoverato all’ospedale San Giovanni Bosco, dove è giunto il comandante provinciale, generale Claudio Lunardo, è intubato. Ancora da chiarire quanto accaduto. Di certo c’è soltanto che era in farmacia per acquistare dei medicinali, libero dal servizio, e si è trovato di fronte due rapinatori travisati, che dopo l’aggressione sono fuggiti.