Connect with us

Senza categoria

3T Frascati Sporting Village (pallanuoto), Tincani annuncia i primi sei arrivi per la serie C

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Frascati (Rm) – Inizia a prendere forma la nuova prima squadra maschile del settore pallanuoto del 3T Frascati Sporting Village che giocherà nel prossimo campionato di serie C. Ad annunciarli e presentarli è direttamente il tecnico del team tuscolano Emanuele Tincani. «Abbiamo trovato l’accordo con il portiere Davide Giraldi, con il marcatore ed esterno Eugenio Menighetti e con l’altro marcatore Orazio Piccinini. Si tratta di tre elementi importanti che possono essere un bel punto di riferimento per tutto il gruppo. Giraldi poteva fare salto di qualità in passato, avrebbe meritato una carriera ancora migliore per le sue qualità. Lo conosco bene perché è stato mio allievo in passato: si sta allenando benissimo e sono convinto che sarà uno punto di forza del 3T Frascati Sporting Village. Menighetti è un giocatore esperto, è stato spesso mio avversario quando ero atleta. La sua caratteristica migliore è la forza nelle gambe e un ottimo tiro. Poi c’è Piccinini, giocatore con una carriera importante alle spalle e ottimo marcatore. E’ un atleta di grande carisma e per questo potrebbe anche essere il capitano del gruppo. Ci siamo trovati in sintonia da subito: sta coinvolgendo i ragazzi e “traduce” perfettamente in acqua quello che sono le mie idee». Oltre a questi elementi di esperienza, Tincani annuncia l’arrivo di tre giovani in prestito. «Si tratta di Stefano Petrini, marcatore cresciuto nelle giovanili della Lazio, e di due esterni che arrivano dallo Sporting Club Tuscolano, vale a dire Filippo Cioli e Gabriele Ferdinandi. Ragazzi che possono sicuramente dare un buon contributo alla causa. A breve annunceremo altri quattro arrivi che completeranno la rosa». Chi non farà parte del gruppo è il centroboa Emiliano Campana. «Un giocatore che ho conosciuto nella scorsa stagione qui al 3T Frascati Sporting Village e di cui ho potuto apprezzare lo spessore morale oltre che tecnico. Sarebbe sicuramente rimasto, ma fino a qualche settimana fa non eravamo sicuri di rifare la prima squadra maschile e lui ha ricevuto offerte importantissime, accasandosi alla fine in serie C con la Roma Waterpolo». La prima squadra maschile del club del presidente Massimiliano Pavia sta continuando la preparazione al campionato allenandosi quattro volte a settimana e sostenendo un allenamento congiunto ogni mercoledì con la serie B della società amica dello Sporting Club Tuscolano.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

Economia: borsa in rialzo. Positiva Piazza Affari

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

La Borsa di Milano in forte rialzo con il Ftse Mib che avanza del 2% a 19.035, dopo il rating di S&P che ha confermato il rating dell’Italia ed ha rivisto l’outlook a negativo da stabile. A Piazza Affari volano le banche. Svetta anche Ansaldo Sts (+8,9%), dopo che Hitachi ha acquisito la quota del 31% di Elliot.

Lo spread Btp-Bund dopo le prime battute sopra i 300 punti scende a 298,1 punti con un rendimento al 3,33%. Venerdì il differenziale tra i due titoli aveva chiuso a 309 punti.

Le Borse europee aprono in rialzo e tentano il recupero dopo una settimana difficile per tutti i mercati. L’attenzione degli investitori si concentra sulle vicende italiane dopo il rating di S&P e le elezioni regionali dell’Assia in Germania. Il dollaro è in calo a 1,1387 a Londra. L’indice d’area Stoxx 600 avanza dello 0,4%. In rialzo Francoforte (+0,63%), Madrid (+0,52%) e Londra (+0,51%). Chiusa Parigi.

Hitachi rileva quota 31% Elliot – Hrii, società controllata da Hitachi, ha acquistato l’intera partecipazione detenuta da Elliott in Ansaldo Sts, pari al 31,79% del capitale. Il prezzo di acquisto delle azioni di Ansaldo è pari a 12,70 euro per azione, per un controvalore complessivo di 807.578.229 euro per l’intera partecipazione venduta. Hrii è già socio di maggioranza di Ansaldo con una quota del 50,7%. Hrii ha deciso di promuovere
un’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria.

Asia chiude in calo appesantita da Cina  – Le Borse asiatiche concludono la seduta in negativo appesantite dal forte calo dei listini cinesi. Gli investitori guardano con preoccupazione al rallentamento dell’economia cinese ed al rafforzamento del dollaro. I mercati risentono dell’instabilità geopolitica a livello globale. Chiude in calo Tokyo (-0,16%) mentre sul mercato dei cambi lo yen si mantiene stabile sul dollaro a un livello di 112,20, e sulla moneta unica a un valore di 127,40. A contrattazioni ancora aperte sono in forte calo Shanghai (-2,1%), Shenzhen (-2%) e Seul (-1,5%) mentre procedono in rialzo Hong Kong (+0,3%) e Mumbai (+1,2%). Sul fronte macroeconomico in arrivo di dati sull’inflazione in Italia e sul credito nel Regno Unito. Dagli Stati Uniti l’indice Fed Dallas e spese personali.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, la riunione nella piazza di Ponton dell’Elce? Cui Prodest?.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

 

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – “Fare gruppo con chi fino a ieri ci ha trattato come bersagli da tiro a segno? Preferiamo non perdere la nostra coerenza”. A dirlo sono i membri dell’associazione “DIRITTI CITTADINANZA DEL LAGO”, che spediscono così al mittente la richiesta effettuata dall’ex vicensindaco Cinque stelle, Giovanni Chiriatti, di lasciare alle spalle le divisioni tra i vari soggetti che vivono e operano nel quartiere di Ponton dell’Elce, per contrastare tutti insieme l’amministrazione anguillarina.

A tal proposito i responsabili dicono quanto segue: “Siamo consapevoli delle mancanze del Comune in questo quartiere, per questo motivo abbiamo anche proposto un’azione dimostrativa e da oltre un anno ci dedichiamo gratuitamente per la cittadinanza con lo «Sportello di ascolto e orientamento». Non possiamo però chiudere gli occhi e le orecchie davanti agli insulti e alle offese gratuite di chi qualcuno vuole scegliere come compagno di lotta. Anche sabato, mentre una responsabile presentava agli astanti la proposta della nostra associazione, questa veniva denigrata da qualche personaggio, già da noi censurato in passato,  presso le autorità preposte per diffamazione. Non siamo disposti a unirci a chiunque, col rischio di fare la fine di Italo Balbo, ucciso dal «fuoco amico». Non siamo disposti a unirci agli analfabeti funzionali, e a chi in questi anni si è comportato illegalmente, non rispettando i diritti democratici e la legge. Non siamo disposti a farci contaminare da comportamenti scorretti di alcuni cittadini, che in questi anni si sono distinti in  «giochi d’azzardo» nel nostro quartiere”.

I membri dell’associazione, per quanto riguarda la situazione del territorio, negli ultimi mesi, ribadiscono che è peggiorata rispetto al già carente standard del passato. Le interruzioni idriche hanno raggiunto una frequenza ormai pluriquotidiana, la flebile speranza di una definitiva sistemazione del centro sportivo è stata definitivamente affossata dalla scellerata scelta governativa di bloccare i fondi periferie, in cui rientrava la sistemazione dell’area. Lo stato delle strade è ormai intollerabile, se si escludono pochi brevi tratti risistemati dalla passata amministrazione, anche far riparare un lampione non funzionante in questo quartiere diventa un’avventura, che necessita di ripetute segnalazioni e settimane di attesa. Trasparenza  amministrativa carente e rara presenza del Sindaco e della Giunta a Ponton dell’Elce.

Sulla scelta degli alleati, poi l’associazione è lapidaria: “Ci alleeremo con tutti i cittadini che, come noi, vogliono  rivendicare i propri diritti, senza dietrologie politiche. Non siamo però disposti a fare da testa d’ariete per quei «trombati» della vecchia e della nuova politica presenti nella nuova piazza di Ponton dell’Elce, che non cavalcano le lotte per una convinzione reale, ma solo per ricrearsi una verginità politica, e ripresentarci il loro faccione stantio alla prossima tornata elettorale”.

L’ultima considerazione è riservata all’organizzatore della manifestazione. Doveva essere il giorno della partecipazione dei tanti uomini e donne rimasti al palo da molti anni, il giorno della rivincita anche di chi la politica ha continuato a (non) farla dai banchi di opposizione, ma senza riuscire nel salto di qualità, non affrontata nessuna problematica di Ponton dell’Elce.

Ci chiediamo se il sig. Chiriatti si sia accorto che i nomi che balzano nelle dichiarazione fatte al microfono da lui stesso sostenuto sono i politici che hanno governato finora anche il suo quartiere. Assente, invece, l’intera Maggioranza, cioè chi governa questo Paese. Sono stati invitati?

Oggi sentiamo che la riunione «non è stata organizzata al fine di una prossima candidatura». Forse è l’unica buona notizia della giornata. Probabilmente anch’egli ha compreso come, dopo aver sostenuto o essersi candidato con liste sempre più pittoresche e meno utili, e che lui stesso  ha portato questa Giunta a governare Anguillara Sabazia, è giunto il momento di tenersi a debita distanza dalle urne, e probabilmente questa cosa l’hanno capita anche le 250 persone che gli hanno dato la preferenza all’ultima tornata, considerato il fatto che, se si escludono attuali consiglieri comunali, ex consiglieri e gente che si era presentata alla stessa carica in passate elezioni, genitori che erano in piazza per far giocare i figli, gli «afecionados» si possono contare sulle punta delle dita.

Simonetta D’Onofrio

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, bagni guasti a scuola: bambini in fila per fare i bisogni

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Bagni della scuola materna fuori servizio dall’inizio dell’anno scolastico e bambini in fila per i bisogni al plesso scolastico Monte Le Forche di Anguillara Sabazia. Dei 7 bagni soltanto uno è funzionante e la fila per chi deve fare i bisogni è la normalità. Soltanto grazie ai bidelli si riesce a gestire questa situazione di disagio. Questa la situazione emergenziale messa in luce dal consigliere comunale del Pd Silvio Bianchini. “Vorrei sapere – chiede il consigliere –  perchè non sono stati fatti interventi nel periodo estivo, invece di inaugurare la sostituzione di una panchina o di qualche lampada stradale. I soldi spesi – prosegue Silvio Bianchini – per appalti inutili e altri per difendersi dalle decine di cause di ricorsi per atti amministrativi sbagliati, potevano essere spesi per interventi urgenti nelle scuole. Gli unici soldi spesi sono quelli lasciati dai finanziamenti e bandi delle precedenti amministrazioni, perchè certo non ci si può certo vantare di cambiare un pavimento o sostituire delle prese o dipingere un muro. Scambiare o far credere che gli interventi di manutenzione straordinaria sono strutturali è come dire ai bambini che la fila per il bagno è un gioco…….peccato che questo gioco piace soltanto a certi “grandi” che li costringono a giocare per mesi. Si intervenga subito o la ASL (mandata dai Sindacati) oltre che l’ispezione nei locali degli uffici comunali e autoparco operai, sarà mandata anche nelle scuole.”

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

L’Osservatore su Google+

Le più lette

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it