Connect with us

Calcio

Albalonga (calcio, serie D), Fatati: “La squadra ci prova, ma è un momento negativo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Albano Laziale (Rm) – Quarta sconfitta nelle ultime cinque partite per l’Albalonga che ieri ha ceduto 2-0 al “Pio XII” contro il Latina. Una gara iniziata subito col gol del vantaggio ospite e poi proseguita con alcune occasioni sciupate dai ragazzi di mister D’Adderio, colpiti definitivamente nel finale dal raddoppio pontino. “E’ un periodo negativo, ma anche ieri la squadra ci ha provato – commenta il centrocampista classe 1989 Alessio Fatati – Siamo andati sotto al primo tentativo del Latina e da quel momento ci siamo trovati a rincorrere. Pur creando delle buone opportunità non siamo riusciti a trovare lo spazio giusto per pareggiare e tra l’altro davanti è mancato anche un punto di riferimento importante come Pippi, poi nel finale il Latina ha raddoppiato i conti e la gara si è chiusa”. Fatati sottolinea come l’Albalonga darà comunque il massimo in queste ultime tre giornate prima della chiusura del campionato. “Non vogliamo regalare nulla per rispetto della nostra società e anche di noi stessi, a partire dalla sfida di giovedì sul campo del Ladispoli per poi passare a quella post pasquale col Cassino e a quella conclusiva con l’Anzio”. Il centrocampista ex Trastevere parla più in generale della stagione dei castellani. “Le cose non sono andate bene come tutti speravamo, ma siamo comunque a metà classifica e non penso che sia stato un fallimento anche se l’Albalonga ha le potenzialità per fare sicuramente meglio come ha dimostrato negli anni precedenti”. Anche la stagione di Fatati non è stata ricca di soddisfazioni. “Tra infortuni e scelte tecniche non sono riuscito a giocare con continuità e non posso essere contento – commenta il centrocampista – Qui comunque ho trovato una società seria e un ambiente tranquillo dove si può lavorare bene, ora cerchiamo di trarre il massimo dalle ultime tre partite e poi tireremo le somme”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio

Football Club Frascati (II cat.), Trinca e il ricordo dell’esordio: “A Cave una grande emozione”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – E’ stato il protagonista di una recente intervista diretta Facebook sulla pagina ufficiale del Football Club Frascati. D’altronde quella di Filippo Trinca, arrivato nell’estate 2019 dal Città di Ciampino, è stata una stagione memorabile, culminata con l’esordio in prima squadra e poi interrotta dall’emergenza Coronavirus. Il portiere classe 2002 è stato chiamato in causa nella decisiva partita della Seconda categoria frascatana, ad inizio febbraio in quel di Cave: “Una cosa imprevista, visto che c’è stato l’infortunio del portiere titolare e sono dovuto entrare a freddo – spiega Trinca – La pressione è stata molta perché la partita era importante per il nostro campionato e c’era tanta gente sugli spalti. Ma per fortuna siamo riusciti a vincere e abbiamo consolidato il primato in classifica. Quella di Cave non è stata l’unica partita ricca di emozioni, ma è certamente la fotografia più importante della mia stagione”. Un’annata che ha visto Trinca alternarsi tra il gruppo dell’Under 19 provinciale di mister Fausto Di Marco e la Seconda categoria di mister Mauro Fioranelli: “Due tecnici che mi hanno aiutato tanto. Mister Di Marco mi conosce da tempo e mi ha convinto a venire a giocare al Football Club Frascati, mentre mister Fioranelli mi ha subito mostrato fiducia. Voglio ringraziare anche tutta la società che mi è stata sempre vicino”. Sul portiere classe 2002, che ha come idolo Buffon, si sono pronunciati proprio i suoi due allenatori stagionali: “Il giorno dell’esordio a Cave è stato davvero bravissimo – rimarca Fioranelli – E’ entrato come un veterano ed è stato pulito in tutti i suoi interventi, nonostante la posta in palio in quella partita era molto alta”. “Conosco Filippo da qualche anno, avendolo visto giocare da più piccolo a Grottaferrata – aggiunge Di Marco – L’ho trovato cresciuto e migliorato e secondo me ha ancora notevoli margini di miglioramento”. Sul futuro del giovane estremo difensore ci sono pochi dubbi: “Attendiamo tutti con ansia la ripresa – spiega Trinca – Mi sono trovato molto bene al Football Club Frascati e ci sono tutte le condizioni per poter continuare a giocare qui”.

Continua a leggere

Calcio

Colleferro (calcio), il ds Di Cori e mister Battistelli lavorano per essere protagonisti in Promozione

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Colleferro (Rm) – Il k.o. di misura con l’Atletico Cervaro e la successiva emergenza Coronavirus ne avevano fermato l’incredibile slancio. Il Colleferro era stato tra i migliori club del girone D di Promozione nel girone di ritorno con i ragazzi di mister Antonio Battistelli che avevano saputo riportare tanto entusiasmo e tanti appassionati al “Caslini”. Quell’onda positiva non si è attenuata e la società rossonera sta programmando la ripartenza con grandi ambizioni, con l’accoppiata formata da mister Antonio Battistelli e dal direttore sportivo Pino Di Cori solidamente al loro posto. “Siamo reduci da un inizio 2020 molto importante e vogliamo riprendere il discorso da dove è stato interrotto – rimarca Di Cori – La base che abbiamo a disposizione è solidissima e va integrata semplicemente con qualche innesto di qualità, anche per allargare il numero delle soluzioni a disposizione di mister Antonio Battistelli che ha fatto un grande lavoro. Questi ragazzi hanno nuovamente “reso orgogliosi” i colleferrini della squadra della loro città e lo hanno fatto partendo tra tante diffidenze e grazie ad un grandissimo impegno. L’interruzione della stagione non ha intaccato le forti ambizioni della società che, tra l’altro, ha mantenuto tutti gli impegni coi suoi tesserati e ripartirà con idee chiare in vista della nuova stagione. La categoria? Noi lavoriamo per preparare una squadra che possa essere protagonista in Promozione, ma il club ha le “antenne dritte” in caso di mutamento degli scenari: a livello tecnico siamo convinti che, con la base del gruppo di quest’anno, si possa ben figurare anche nel massimo torneo regionale”. Insomma il direttore sportivo è già al lavoro per mettere a punto l’organico della prossima stagione: “Possiamo contare su una struttura sportiva tra le più belle del calcio dilettante e su una società che vuole riportare Colleferro su palcoscenici più importanti. Siamo un club che è tornato ad essere “appetito” dai calciatori e questo ci dà la possibilità di scegliere in maniera più mirata”.

Continua a leggere

Calcio

Football Club Frascati, papà Di Placido ringrazia tutti: “Alessandro si trova benissimo qui”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Lo scorso 2 maggio ha festeggiato (in famiglia, stante la rigida quarantena per l’emergenza Coronavirus) l’importante traguardo dei 18 anni e il Football Club Frascati gli ha voluto dedicare un piccolo video con tanto di auguri sinceri sulla pagina ufficiale della società. Alessandro Di Placido è uno dei ragazzi del team tuscolano che si è fatto maggiormente apprezzare sia per la grande passione per il calcio messa in mostra sia per la serietà e la voglia di fare gruppo. Papà Riccardo è rimasto colpito dall’affetto di tutto l’ambiente: “A nome di Alessandro e della nostra famiglia voglio ringraziare tutti: il 18esimo compleanno è sicuramente un momento speciale nella vita di qualsiasi ragazzo e ci ha fatto piacere sentire la vicinanza della società”. La storia calcistica di Alessandro è iniziata appena tre anni fa proprio dal Football Club Frascati: “All’età di quindici anni si è innamorato del pallone – racconta ancora papà Riccardo – Ha un cugino di Varese che gioca da diverso tempo e così ha voluto cominciare anche lui. Certo, trovare una società che lo potesse seguire alla sua età sin dalle basi non era semplice, ma il co-presidente Claudio Laureti e tutto lo staff tecnico sono stati squisiti e molto pazienti con lui: dal primo allenatore Federico Rumbo a quelli di quest’anno (inizialmente Manuel Ricci che lo ha avuto con l’Under 17 nonostante Alessandro fosse un anno più grande e nell’ultimo periodo pre-quarantena Fausto Di Marco dell’Under 19, ndr), è stato sempre “coccolato” e seguito con grande attenzione. Inoltre da quest’anno la società lo ha fatto seguire per un allenamento settimanale individuale aggiuntivo da mister Valter Sebastiani che si è rivelato come un grandissimo uomo prima ancora che come un tecnico preparato”. Riccardo Di Placido racconta poi come suo figlio abbia vissuto questo “strano” compleanno in tempo di emergenza Coronavirus: “Per fortuna abbiamo un giardino e lì abbiamo organizzato un barbecue in famiglia. Regali? Gli sono arrivate ben due tute e una maglia personalizzata della Roma di cui è tifosissimo ed è stato felicissimo. Poi ha ricevuto anche un drone e ci ha sorpreso per l’abilità con cui ha dimostrato sin da subito di saperlo comandare…”. Sul futuro calcistico di Alessandro non ci sono dubbi: “Non so se continuerà con la scuola, ma col Football Club Frascati è certo” conclude con un sorriso papà Riccardo.

Continua a leggere

I più letti