Connect with us

Calcio

Albalonga (calcio, serie D), il rimpianto di Casimirri: “Il pari col Flaminia? Ci va un po’ stretto”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Albano Laziale (Rm) – L’Albalonga torna dalla sfida sul campo del Flaminia con un 2-2 che lascia qualche rimpianto. Sembra questo (anche) lo stato d’animo di Andrea Casimirri, attaccante esterno classe 1990 che ha siglato su calcio di rigore il momentaneo gol del 2-1 prima del definitivo pareggio civitonico a circa un quarto d’ora dal termine. “Abbiamo giocato contro una squadra valida che può contare su atleti importanti come i miei ex compagni Nohman e Boldrini, ma siamo partiti bene e nel complesso probabilmente avremmo meritato di più: il pareggio ci va un po’ stretto anche per il modo sfortunato in cui abbiamo subito il 2-2, ma evidentemente ci è mancato qualcosa per riuscire a portare via i tre punti”. Dopo la prima rete firmata da Cardillo, il Flaminia ha pareggiato i conti prima dell’intervallo, poi il nuovo vantaggio ospite con Casimirri e definitivo 2-2 locale. “Credo che ci siano stati dei passi in avanti rispetto alla gara vinta nella prima giornata contro il Grassina” sottolinea Casimirri che sente la fiducia e il “peso” delle incombenze che l’Albalonga gli ha affidato. “Mi piace prendermi le responsabilità, le ritengo molto stimolanti: tra l’altro sono anche il giocatore “più anziano” di questa squadra che comunque ha l’età e l’esperienza giusta per giocare in questa categoria” spiega l’ex giocatore di Aprilia e Trastevere. Nelle prime due partite, gli attaccanti dell’Albalonga si sono già sbloccati considerando pure il gol di Louzada all’esordio. “Ma questa squadra non è valida solo nel reparto offensivo e sono convinto possa fare bene in questo campionato. Conosco poco il valore delle squadre non laziali, ma in serie D bisogna sempre sudare con tutti gli avversari”. Nel prossimo turno l’Albalonga ospiterà il neopromosso Pomezia. Casimirri sfiorò l’approdo nel club pometino diversi anni fa. “Erano i tempi della C2, mi allenai lì per circa un mese e poi per problematiche societarie non firmai. Il Pomezia attualmente è una buona squadra e sarà un’altra battaglia”. Il suo legame con mister Mauro Venturi è stato fondamentale per approdare all’Albalonga. “Con lui ho vissuto le mie migliori stagioni realizzando 16 reti sia in Eccellenza che in serie D. Abbiamo un carattere simile e con lui c’è una stima reciproca, ma penso che mi ritenga in primo luogo un calciatore valido ed è per questo che mi dà tanta fiducia”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Zena Montecelio (calcio, I cat.), ecco Porcari: “Proveremo ad andare in Eccellenza entro due anni”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Guidonia (Rm) – Lo Zena Montecelio ha scelto Diego Porcari per la panchina della Promozione. La squadra tiburtina ha presentato ieri sera il nuovo allenatore che aveva conquistato sul campo il diritto a giocarsi la “prima chance” nella cadetteria regionale, visto che il suo Villa Adriana era al comando del girone F della Prima categoria al momento dello stop per l’emergenza Coronavirus: “Il mio ciclo a Villa Adriana, dopo tre anni e mezzo intensi e molto belli, era finito – spiega l’allenatore – E’ stato un peccato non aver terminato il campionato, ma è stato comunque bello salutare la mia ex società con il salto in Promozione e lasciare un buon ricordo”. Per Porcari, all’orizzonte, c’è la prima esperienza in questa categoria: “L’ho fatta da giocatore, ma da allenatore sarà la prima volta. Sono convinto che si potrà fare una bella stagione anche perché lo Zena Montecelio è una società estremamente attrezzata e ambiziosa: ci sono tutti i presupposti per toglierci delle soddisfazioni. In ogni caso, chi mi conosce sa che non mi piace nascondermi: l’obiettivo è provare a fare il salto in Eccellenza entro due anni”. Porcari approda in una società che è reduce da una stagione a due facce in Promozione: “Erano partiti benissimo, poi qualcosa non è andato nel verso giusto e hanno perso posizioni. Ma il gruppo è composto da giocatori validi e cercheremo semplicemente di rinforzarlo con innesti mirati per fare un campionato da protagonisti. La programmazione? Con la creazione di un quinto girone e con 16 squadre ai nastri di partenza, i tempi per iniziare il campionato saranno meno “veloci” del solito, quindi penso che ci raduneremo a fine agosto o inizio settembre, ma questo lo valuteremo con la società in base alle indicazioni che arriveranno dal comitato”. Lo Zena di mister Porcari tornerà a giocare proprio a Montecelio: “Lì questo club ha vinto un campionato di Seconda categoria e una Coppa Lazio di Prima, quindi speriamo di poterci togliere nuove soddisfazioni anche in Promozione”.

Continua a leggere

Calcio

Football Club Frascati, Laureti e Marcelli: “Presto la presentazione dello staff tecnico 2020-21”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Il Football Club Frascati vuole continuare il percorso che, nelle ultime stagioni, l’ha portato ad essere una delle più interessanti realtà del territorio dei Castelli Romani. Il club dei presidenti Stefano Lopapa e Claudio Laureti è in attesa di avere il via libera della Federazione per iniziare ad effettuare i primi raduni dell’agonistica e della Scuola calcio: “Ad oggi farli non è consentito e chi li mette in piedi si assume le sue responsabilità – spiega Laureti – Voci di corridoio ci dicono che nei prossimi giorni la situazione si potrebbe sbloccare e noi ci faremo trovare pronti”. Intanto il club tuscolano ha organizzato il suo centro estivo presso il “polo Morena” del centro sportivo dei Colli Tuscolani, uno dei due impianti su cui conta il Football Club Frascati assieme a quello principale dell’Otto Settembre. “Abbiamo messo in piedi un nostro centro estivo per permettere ai tesserati, ma anche ad altri bambini, di tornare a stare insieme dopo un periodo molto particolare – spiega il responsabile della Scuola calcio Lorenzo Marcelli – Ne approfitto per ricordare che, a dispetto di alcune voci messe ad arte in giro, avremo in esclusiva l’utilizzo del centro sportivo dei Colli Tuscolani anche la prossima stagione e poter fare attività su due impianti non è una cosa da tutti. Rimaniamo in attesa di comunicazioni dalla Federazione per organizzare i nostri Open day e altre iniziative simili. A breve, comunque, renderemo noto un programma di riunioni informative sia per la Scuola calcio (che continuerà ad avere il titolo di “Elite” in virtù dell’ottimo lavoro fatto negli ultimi anni, ndr) che per il settore agonistico, anche per presentare lo staff tecnico che è già praticamente definito e che conterà come sempre su allenatori altamente qualificati”. La chiusura è nuovamente affidata al co-presidente Laureti: “Vogliamo continuare il nostro processo di crescita: il Football Club Frascati ha fatto notevoli passi in avanti nelle ultime stagioni non solo a livello di numeri, ma per qualità di lavoro. Non è nostra abitudine “sparare” promesse, guardiamo in casa nostra e cerchiamo di “sorprendere” i nostri tesserati e le loro famiglie a stagione in corso. In chiusura vorrei ringraziare tutta l’amministrazione comunale, in particolare il sindaco Mastrosanti e l’assessore allo sport Marziale, per averci permesso di fare calcio in una “città dello sport” com’è Frascati e per la disponibilità sempre dimostrata”.

Continua a leggere

Calcio

Città di Valmontone, il neo responsabile della Scuola calcio Luciano: “Non potevo dire di no”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Valmontone (Rm) – Continuano a fioccare novità nell’organigramma del Città di Valmontone. La società del presidente Massimiliano Bellotti, dopo aver annunciato il neo tecnico della Prima categoria che sarà Aurelio Sarnino, ha reso noto di aver affidato a Raffaele Luciano l’incarico di responsabile della Scuola calcio. “Dopo la separazione da Claudio Colonna (a cui la società ha rivolto anche pubblicamente sentiti ringraziamenti, ndr), il presidente mi ha chiesto la disponibilità per ricoprire questo ruolo e io non potevo dire di no – racconta Luciano – Collaboro col Città di Valmontone da ormai cinque anni e si è creato un rapporto di profonda fiducia, in particolare con Bellotti. Già l’anno scorso mi occupavo dell’organizzazione di alcuni eventi oltre ad allenare l’Under 15 provinciale (che si è piazzata al primo posto come l’Under 17 di mister Sarnino conquistando il titolo regionale per la prossima stagione, ndr) e ho iniziato a capire come comportarmi in quel tipo di incarico, anche perché non mi piace fare “salti nel buio”. Spero di essere all’altezza della situazione, ma di sicuro ci metterò grande impegno: le mie idee di calcio coincidono con quelle del presidente Bellotti. Nel settore di base è fondamentale educare i bambini allo sport e al rispetto delle regole, curando l’aspetto cognitivo e quello motorio”. Il lavoro di Luciano si è sviluppato in maniera molto rapida: “Abbiamo praticamente definito lo staff degli allenatori del settore di base e saranno tutti tecnici qualificati. Non ci saranno primi o secondi gruppi perché non è un tipo di suddivisione che ci piace: cercheremo di far crescere tutti i nostri piccoli calciatori”. Anche nella prossima stagione, in ogni caso, Luciano sarà in campo alla guida di un gruppo agonistico: “Guiderò la nuova Under 17 regionale, d’altronde mi sento assolutamente ancora allenatore”.
La chiusura è affidata al presidente Bellotti: “Dopo Sarnino neo coach della Prima categoria, con la scelta di Luciano come responsabile della Scuola calcio abbiamo premiato un altro tecnico cresciuto all’interno del nostro club perché quella è la strada che vogliamo percorrere sia con gli allenatori che con i ragazzi da portare a giocare in agonistica e nella prima squadra. Il Città di Valmontone è cresciuto in maniera graduale e costante nel corso di questi anni e vuole continuare a farlo in maniera sempre più importante anche nelle prossime stagioni”.

Continua a leggere

I più letti