Connect with us

Calcio

Albano laziale, Albalonga calcio (serie D), uragano Nohman: “Prospettive? Ce la possiamo giocare con tutti”

Pubblicato

il

Spread the love
ALBANO LAZIALE (RM) – Uno come lui non può essere certo una sorpresa. Daniele Nohman, attaccante classe 1984, gioca e segna da anni nel massimo campionato dilettantistico nel quale ha vestito maglie prestigiose come quella dell’Aquila, della Nocerina, del Fondi e della Viterbese.
La sua nuova avventura con la casacca dell’Albalonga è iniziata nel migliore dei modi: quattro reti in due partite, con la sontuosa tripletta di domenica al Lanusei che ha seguito il rigore contro il Trastevere. Un tiro dal limite, un piazzato sull’assist di Proia e un comodo colpo di testa sul “cioccolatino” di Corsetti: così Nohman ha tramortito il malcapitato Lanusei.
“Sono felice per la mia tripletta, ma soprattutto per la prima vittoria della squadra: ne avevamo bisogno dopo l’ingiusta sconfitta contro il Trastevere. Tra l’altro fino all’ultimo la gara con il Lanusei è stata in dubbio a causa delle forti piogge cadute domenica mattina e anche per via del campo pesante nella prima parte di gara abbiamo avuto delle difficoltà e cercavamo molto il lancio lungo proprio per evitare rischi”. Dopo il primo gol di Nohman, poi, la gara è andata in discesa per l’Albalonga: l’immediato raddoppio del giovane Sabatini ha mandato i ragazzi di Mariotti all’intervallo sul 2-0, poi nella ripresa ancora Nohman ha completato il 4-0 finale. “Dove possiamo arrivare? Abbiamo un’ottima squadra e credo che ce la possiamo giocare con tutte. Sono contento di aver sposato questo progetto: volevo riavvicinarmi a casa (il bomber è di Fiumicino, ndr) e ho trovato una società molto seria e un ambiente positivo, ora voglio dare il massimo per questo club”. Nel prossimo turno l’Albalonga giocherà a Nuoro per una gara inevitabilmente molto speciale per mister Marco Mariotti, il grande ex. “Un campo difficile e una squadra decisamente forte che ha cambiato tanto come noi, sarà un esame importante2. A proposito di Mariotti, la chiusura di Nohman è proprio sul tecnico. “E’ un allenatore molto preparato e uno che riesce a trasmettere motivazioni forti alla sua squadra”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Calcio

Roma, Casilina calcio (Juniores reg.), Del Monaco: “La rosa è completa, sarà un campionato tosto”

Pubblicato

il

Spread the love
ROMA – L’anno scorso, subentrando in corsa, ha salvato la categoria regionale tramite i play out. Mister Sergio Del Monaco quest’anno potrà cominciare da inizio stagione il suo lavoro sulla panchina della Juniores regionale del Casilina e lo farà con un gruppo molto rinnovato per motivi anagrafici. «Avremo molti ragazzi del 2000 in rosa, sono i giocatori che hanno vinto con mister Bernardi il campionato Allievi provinciali della passata stagione. Avremo sicuramente delle difficoltà per via dell’età media più bassa rispetto alle avversarie, ma credo che i ragazzi abbiano delle buone qualità e possano togliersi delle soddisfazioni. Aggiustamenti alla rosa? Abbiamo lavorato da luglio su questo organico e al momento non c’è bisogno di ulteriori interventi, tra l’altro i ragazzi stanno lavorando con costanza e impegno».
Del Monaco parla poi di un’altra difficoltà che la Juniores regionale del Casilina sarà costretta a fronteggiare. «Siamo stati inseriti in un girone complicato in cui ci sono diverse squadre con le prime squadre in Eccellenza e Promozione, ciò vuol dire che spesso ci ritroveremo di fronte ragazzi “fuori quota” che militano nei massimi tornei regionali. La salvezza? Non ci vogliamo porre obiettivi prefissati, vedremo gara dopo gara cosa avrà meritato questo gruppo». L’esordio programmato per sabato primo ottobre avverrà tra le mura amiche proprio contro una formazione di spessore. «Giocheremo col Villalba che ha iniziato fortissimo nel campionato di Promozione. Sarà un bel test e mi auguro che la squadra possa arrivare abbastanza brillante a questo appuntamento». Il Casilina disputerà tra oggi (amichevole con la Juniores Elite della Pro Roma) e sabato (test interno con i pari grado del Frascati) gli ultimi test amichevoli prima dell’esordio in campionato. «Forse nella settimana che precede il debutto faremo un test in famiglia con la nostra Prima categoria. Come condizione attualmente siamo ancora attorno al 40-50% e dobbiamo crescere, ma per la prima di campionato cercheremo di arrivare con le gambe meno pesanti».

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Roma, V. Divino Amore calcio (I cat.), Randò: “Poker di Coppa? Bell’esordio, ma piedi per terra”

Pubblicato

il

Spread the love

ROMA – La “prima” della nuova Prima categoria della Virtus Divino Amore ha sfiorato la perfezione. La squadra di mister Mario Di Marco ha sconfitto con un netto 4-0 il Real Rocca di Papa grazie alle reti di Valente, Salveta, Procopio e Francesco D’Auria. «Un esordio col botto, non ce lo aspettavamo nemmeno noi così – sorride il vice presidente Sergio Randò – Tra l’altro avevamo anche qualche ragazzo indisponibile e di fronte c’era un avversario tradizionalmente tosto e preparato. Ma i ragazzi hanno giocato davvero un buon calcio: faccio i complimenti al mister sia per questo che per il fatto di aver utilizzato tutti i cinque cambi a disposizione. In ogni caso è solo la prima partita e dobbiamo tenere ben saldi i piedi a terra». Il risultato pone la Virtus Divino Amore in una buona posizione all’interno del girone che comprende anche il Valle Martella: proprio a Zagarolo, domenica prossima, la squadra capitolina si giocherà il passaggio del turno. «Andremo lì dopo aver maturato una buona differenza reti oltre alla vittoria, vedremo come andrà a finire». Randò è stato uno dei pochi “superstiti” della rivoluzione societaria e tecnica che ha investito la Virtus Divino Amore in estate e, anche per questo motivo, il club gli ha affidato la delicata carica di vice presidente. «Mi hanno dato questo incarico per “anzianità” – sorride – In ogni caso l’ho accettato con entusiasmo e sto cercando di impegnarmi al massimo per portarlo avanti. Ma quando si lavora tutti nella stessa direzione, anche le eventuali difficoltà si superano in maniera più agevole». Randò si dice soddisfatto dei primi passi gestionali della Virtus Divino Amore 2017-18. «Non va mai dimenticato che poco più di un mese fa questa società è stata ad un passo dal chiudere le proprie attività. Dal momento in cui la proprietà ha trovato la giusta quadratura del cerchio abbiamo fatto passi da gigante: al di là delle sensazioni positive trasmesse dalla prima squadra, abbiamo già riavviato il settore della Scuola calcio e stiamo completando le selezioni giovanili agonistiche per disputare campionati di buon livello» conclude il vice presidente.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Roma, Castelverde calcio (Juniores prov.). Il ritorno di Magro: “Qui c’è tanta voglia di crescere”

Pubblicato

il

Spread the love
ROMA – Quattordici anni dopo, Gaetano Magro è tornato al Castelverde. Lo ha fatto per l’affetto che lo lega all’ambiente e al presidente Maurizio Fiorini (già in carica nella sua prima esperienza col club romano), ma anche per mettersi alla prova. «Mi sono voluto mettere in discussione, facendo un passo indietro» dice l’allenatore che nella passata stagione ha salvato gli Allievi Elite dell’Albalonga e a cui il club capitolino ha affidato la Juniores provinciale oltre al gruppo dei Piccoli Amici 2011-12. «Se considero il mio approdo nei provinciali un passo indietro? Assolutamente no, la cosa più importante è come si lavora e il frutto che questo sforzo produce» rimarca Magro. Il risultato del campo dovrà essere solo una conseguenza delle idee che Magro proverà a proporre alla Juniores provinciale del Castelverde. «I ragazzi non sono abituati a un certo modo di fare, all’idea di una programmazione e di una costruzione di un determinato modello di gioco. Bisogna essere convinti che la strada proposta sia quella giusta e quindi il risultato del campo conterà in maniera relativa: d’accordo con la società, cerchiamo di far crescere i nostri ragazzi sia sotto il profilo sportivo, ma anche umano». Un concetto già ribadito più volte dal direttore generale Clemente Longo. «Ho potuto apprezzare il direttore in questo primo periodo di conoscenza: si tratta di una persona competente sotto tutti i punti di vista. E’ anche grazie al suo lavoro e a quello del presidente Fiorini, che ha spinto per il mio ritorno qui, che il Castelverde sta dimostrando la voglia di migliorare e di crescere». Il primo impatto con la sua nuova Juniores provinciale è stato positivo. «A livello tecnico è un gruppo che ha buone qualità, ma come detto deve imparare a lavorare in un certo modo». La scorsa settimana la squadra ha disputato un’amichevole in famiglia contro la Prima categoria allenata da mister Damiano Casarola, cedendo per 2-0. Prossimamente ci saranno altri test che serviranno per mettere benzina nelle gambe in vista del debutto in campionato del 14 ottobre prossimo. «Abbiamo ancora un po’ di tempo per farci trovare pronti» conclude Magro.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Albano Laziale, Albalonga calcio (serie D). Botti… sardi: “Con la Nuorese una vittoria da squadra da vertice”

Pubblicato

il

Spread the love
ALBANO LAZIALE (RM) – Non poteva essere una gara come le altre. La sfida che l’Albalonga ha affrontato domenica sul campo della Nuorese era ricca di emozioni per alcuni dei protagonisti in maglia azzurra: il neo tecnico Marco Mariotti, il portiere Valerio Frasca, il centrocampista Gianmarco Falasca e l’esterno offensivo classe 1997 Francesco Botti, tutti freschissimi ex. E’ stato proprio quest’ultimo, a una manciata di secondi dal 90esimo, a segnare con un diagonale rasoterra la rete decisiva dell’1-0. «Una vittoria pesante su un campo molto difficile – commenta Botti – Vogliamo dimostrare di poter stare ai vertici della classifica e per farlo bisogna iniziare a vincere anche in trasferta. Sul campo del Trastevere, alla prima di campionato, abbiamo sfiorato la vittoria e in un rocambolesco finale abbiamo perso la gara e domenica scorsa con la Nuorese abbiamo conquistato questi tre punti molto importanti». Per lui una rete davvero speciale, al di là del fatto di essere un ex. «E’ stata la mia prima rete in serie D e vorrei dedicarla a mio fratello Matteo e alla mia ragazza Alice, che tra l’altro me l’aveva pronosticata. Il tiro onestamente non è stato irresistibile e se ci fosse stato ancora Frasca con loro non avrei segnato, ma l’importante è che sia finita dentro. Come ho esultato? All’inizio avrei voluto “scoppiare” perché far gol in quel momento è stato bellissimo, poi però mi sono fermato quasi come per aspettare l’abbraccio dei compagni». Anche se arrivato in extremis, per Botti il successo dell’Albalonga è assolutamente legittimo. «All’inizio avevamo un po’ di tensione addosso, per alcuni di noi questa era una gara particolare e la Nuorese ha giocatori importanti come Cadau e Meloni o anche i giovani Goh e Tupponi che erano lì anche la passata stagione. Prima del gol, però, avevamo sciupato due occasioni importanti e colpito un palo con Corsetti, quindi alla fine credo che il risultato sia stato giusto». L’esterno spende due parole anche per Mariotti che lo “martella” specialmente quando gioca vicino alla panchina. «Il mister mi ha voluto l’anno scorso a Nuoro e ora ad Albano. Ha grande fiducia verso di me, quando mi richiama so che lo fa per spronarmi e perché si aspetta tanto dal sottoscritto: tra noi c’è stima reciproca». Botti e l’Albalonga guardano già oltre, all’impegno di domenica prossima in casa contro il Monterosi. «Una formazione di assoluto livello con gente come Matuzalem, Piro, Pippi e altri ancora. I loro quattro punti attuali non rispecchiano il valore della squadra, sarà un’altra grande partita».

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Roma, Torre Angela calcio (Allievi reg. B). La carica di Calvanese: “Ho fiducia in questo gruppo”

Pubblicato

il

Spread the love

ROMA – Da quattro anni fa parte della famiglia sportiva del Torre Angela. E quest’anno Roberto e Fabrizio Ciani, presidente e direttore generale del club capitolino, gli hanno affidato un compito non da poco. Mister Enzo Calvanese, infatti, dovrà guidare il gruppo degli Allievi fascia B che riporteranno il Torre Angela in una categoria regionale dopo tanti anni. Un organico in formazione e ancora in via di completamento, ma il tecnico non ha paura. «Credo che la società mi abbia affidato questo compito perché vuole tentare di far crescere questi ragazzi, al di là del risultato sportivo – dice Calvanese – Ho fatto un lavoro simile col gruppo dei 1999 che quest’anno compongono l’ossatura della Juniores provinciale di mister Formisano. E’ chiaro che ci saranno delle difficoltà anche perché per completare il gruppo dovremo inserire alcuni ragazzi del 2003 e il “salto di categoria” potrebbe farsi sentire di più. Ma sono fiducioso che alla fine la squadra possa trovare la giusta quadratura». Gli Allievi regionali B del Torre Angela hanno disputato la loro prima amichevole sabato sul campo della Vigor Breda. «Mi interessava capire a che punto erano tutti i ragazzi della rosa – dice Calvanese – Nel primo tempo ho visto delle cose buone, poi nella ripresa ho dato spazio proprio ai ragazzi del 2003 perché devo capire al più presto su chi di loro posso fare affidamento in caso di necessità. Comunque le risposte sono state positive nel complesso anche se ovviamente c’è molto da lavorare, soprattutto sull’organizzazione di squadra». La squadra di Calvanese tornerà in campo per un’altra amichevole domenica prossima quando al centro sportivo di via Amico Aspertini arriverà l’Atletico Lariano. «Dobbiamo avere pazienza, ma sono certo che questi ragazzi alla fine ci daranno delle soddisfazioni» ribadisce il concetto l’esperto allenatore del Torre Angela. La società e tutto l’ambiente sono con gli Allievi regionali fascia B: bisogna difendere coi denti la categoria conquistata dopo anni di grandi sacrifici e tanto lavoro.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Fc Frascati calcio (Juniores prov.), Di Carlo: “Possiamo fare bene, ma diciamolo sottovoce”

Pubblicato

il

Spread the love
FRASCATI (RM) – Sarà la “prima squadra” del Football Club Frascati, il sodalizio del presidente Stefano Lopapa e del direttore generale Claudio Laureti che dichiaratamente punta forte sul settore giovanile. La Juniores provinciale del club tuscolano è stata affidata a un tecnico di grande spessore ed esperienza, vale a dire quel Gianfranco Di Carlo che ha avuto in passato parentesi importanti con Albalonga e Città di Ciampino e che l’anno scorso ha guidato gli Allievi del Centro Calcio Rossonero. «E’ stato lì che ho conosciuto l’attuale dg del Football Club Frascati Claudio Laureti, una persona competente e soprattutto seria: qualità che raramente si riscontrano nei dirigenti calcistici di oggi». Di Carlo non avrà problemi ad affrontare la categoria provinciale con la sua Juniores. «Ripeto spesso che chi pensa al passato non ha futuro. Dopo aver guidato per tanti anni delle prime squadre, sono tornato ad allenare i giovani e amo la passione che esprimono per il gioco del calcio. Il campionato Juniores provinciale è la nostra realtà attuale e cercheremo di dare il massimo per ben figurare». Nel gruppo che avrà a disposizione ci saranno diversi elementi che l’allenatore ha guidato lo scorso anno al Centro Calcio Rossonero. «L’anno passato avremmo potuto fare di più.
Sono convinto che sta nascendo un gruppo valido e che possiamo fare bene, ma diciamolo sottovoce». Di Carlo è fiducioso che il “nuovo corso” del Football Club Frascati possa dare i suoi frutti nel giro di poco tempo. «I presupposti per fare bene ci sono tutti: qui c’è uno staff tecnico e dirigenziale di ragazzi validi e qualificati, speriamo che l’ambiente sappia cogliere la qualità del nostro lavoro». Per giocare partite da tre punti la Juniores provinciale di mister Di Carlo dovrà attendere il prossimo 15 ottobre, intanto il gruppo frascatano sta disputando i classici test pre-campionato: sabato scorso è andato in scena il test con la Vigor Breda (coi tuscolani sconfitti per 2-1 nonostante la rete di capitan Alessandro Laureti), mentre sabato prossimo ci sarà la sfida contro il Colonna.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir/переводить/翻譯/訳します

Il calendario delle notizie

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

L’Osservatore su Google+

Le più lette

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it