Connect with us

Castelli Romani

Albano Laziale – approvato il Bilancio, cala la TARI e 27 milioni per opere pubbliche

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – Il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di Previsione 2019 – 2021. Non sono previsti aumenti né delle imposte (addizionale IRPEF), né delle tasse. Per il terzo anno consecutivo diminuisce la TARI di un ulteriore 5% medio ed è rimasta invariata la TASI. Di particolare rilievo è l’approvazione del nuovo regolamento e del conseguente piano tariffario, che introduce la Tariffa Puntuale. Questo nuovo sistema, in vigore dal 1 maggio, consentirà un possibile risparmio di un ulteriore 5%. La Tariffa Puntuale, grazie ai nuovi mastelli distribuiti alla cittadinanza, permetterà di valutare l’effettivo volume di rifiuto indifferenziato prodotto. Chi conferirà meno rifiuti indifferenziati, potrà giovarsi delle ulteriori detrazioni sulla TARI previste. In pratica verranno premiati i comportamenti virtuosi.

Il Consigliere Comunale, Luca Andreassi, ha commentato le nuove novità riguardanti la gestione dei rifiuti: “I cittadini di Albano Laziale, grazie alla loro capacità nel differenziare i rifiuti, continueranno a risparmiare sui rifiuti. La Tariffa Puntuale ci permetterà, inoltre, di premiare ulteriormente gli atteggiamenti virtuosi. Ad Albano Laziale viene prima il merito”.

Soddisfatto anche l’Assessore al Bilancio, Alessio Colini: “Dopo la grande attenzione di questi anni agli equilibri finanziari, oggi l’ente ha maggiore capacità di movimento grazie ad un lavoro di rinegoziazione dei fitti passivi, ad una riorganizzazione tributaria e agli accertamenti che hanno consentito un maggior gettito all’interno del Comune”.

Il Sindaco Nicola Marini ha concluso: “Abbiamo approvato un bilancio previsionale con investimenti per circa 27 milioni di euro per opere pubbliche qualificanti per la città con interventi nel centro storico di Albano, la riduzione delle tasse come nel caso della TARI con l’introduzione della Tariffa Puntuale, che consentirà ai cittadini virtuosi ulteriori risparmi sulla bolletta dei rifiuti. Un ulteriore impegno mantenuto”.

Castelli Romani

Nemi, emergenza Covid rientrata: riapre il Comune

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Riaperto al pubblico oggi dalle 12:30 il Comune di Nemi dopo due giorni di chiusura a seguito dell’accertata positività al Covid di un dipendente Comunale. Il Sindaco Alberto Bertucci ha revocato la precedente ordinanza di chiusura e disposto la riapertura. Il Municipio ha riaperto a seguito dell’esito negativo dei tamponi effettuati al tutto il personale comunale.

Continua a leggere

Castelli Romani

Ariccia, spara alla moglie e poi si uccide

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

I corpi di due anziani, un uomo e una donna rispettivamente di 87 e 85 anni, sono stati trovati senza vita questa mattina poco dopo le 9 in un appartamento ad Ariccia, ai Castelli Romani. Si tratterebbe, a quanto si apprende, di un omicidio-suicidio:  è stato infatti ritrovato un biglietto scritto dall’uomo nel quale veniva annunciato il folle gesto.

L’anziano avrebbe sparato a sua moglie e si sarebbe tolto la vita. I carabinieri, giunti subito sul posto, hanno trovato e sequestrato la pistola, detenuta legalmente dall’uomo.

In base a quanto ricostruito dagli investigatori, all’origine dell’omicidio-suicidio ci sarebbe la sofferenza della donna, gravemente malata. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Velletri.

Continua a leggere

Castelli Romani

Genzano: ballottaggio Zoccolotti contro Rosatelli

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Sarà una sfida tra centrosinistra e centrodestra a Genzano di Roma. Carlo Zoccolotti chiude la prima tornata in vantaggio con il 36,56 per cento mentre Piergiuseppe Rosatelli con il 27,59 per cento. Dato significativo è quello raccolto dai Cinque Stelle che hanno preso soltanto il 5,89 per cento rispetto, ultimi in classifica. Flavio Gabbarini ha raggiunto il 15, 86 per cento e Roberto Borri il 14,10 per cento.

Continua a leggere

I più letti