Connect with us

Castelli Romani

Albano Laziale, Centro Psicologia Castelli Romani: il bambino è pronto per la prima elementare?

Pubblicato

il

Spread the love

ALBANO LAZIALE (RM) – I primi mesi dell’anno sono da sempre un periodo intenso e pieno di preoccupazioni per quei genitori che stanno per iscrivere i bambini alla prima elementare. Le ansie riguardano certamente la scelta del giusto istituto ma soprattutto l’incertezza sul fatto che il proprio bambino sia realmente pronto per “la scuola dei grandi”.

A tale proposito,in molte scuole materne vengono effettuati degli screening finalizzati proprio all’analisi di eventuali indici predittivi rispetto a difficoltà di apprendimento: ci sono infatti degli aspetti che possono essere precocemente individuati e, se carenti, correggibili con dei training di potenziamento che vadano a rafforzare quelle abilità di base, indispensabili per l’approccio all’apprendimento della lettura scrittura e per le prime forme di calcolo. Oltre a richiedere un approfondimento specialistico, anche logopedico, il genitore tuttavia può già in piena autonomia far caso ad aspetti ben visibili, anche per un occhio meno esperto: all’età di cinque/sei anni, infatti, il bambino non deve presentare alterazione di linguaggio per il versante fonologico; motivo per il quale, se non ha ancora sviluppato dei suoni, o se tende a semplificare molte delle parole prodotte, potrebbe non essere adeguato e bisogna intervenire dunque con un approccio appropriato, prima che venga esposto all’apprendimento di lettura e scrittura.

Lo stesso discorso vale per l’aspetto morfosintattico: a quell’età, il bambino deve essere in grado di esprimersi mediante costruzioni frasali complete e ricche, correttamente formulate. Anche il lessico presenta la stessa importanza: se vostro figlio tende ad avere infatti un vocabolario molto ristretto e ripetitivo è opportuno consultarsi con uno specialista che sia in grado di fornire una visione obiettiva.
Altro aspetto cruciale da verificare infine è il livello di ascolto e narrazione delle storie: il bimbo della fascia d’età citata sa già ascoltare un racconto (adeguato per lui) e raccontare a sua volta una storia o degli avvenimenti del quotidiano.
Riassumendo, l’inventario degli aspetti da osservare è come abbiamo visto sicuramente molto vasto, motivo per il quale sintetizzare il tutto in poche righe risulta assai complicato: importante però è sempre monitorare il comportamento di vostro figlio, cercando di coglierne i tempi di attenzione in attività più strutturate, come ad esempio l’ ascolto di storie o “classiche” attività di pregrafismo.

Oltre agli aspetti linguistici, è bene osservare inoltre anche le indicazioni che emergono dalla capacità grafo-motoria del proprio bambino: sempre nelle attività preparatorie alla prima elementare, si possono notare infatti elementi come il tratteggio e la rappresentazione della figura umana, la quale già in questa fase dovrebbe essere completa e rappresentata secondo buone proporzioni e una buona gestione dello spazio.

Fondamentale è poi il confronto con le insegnanti dei bambini, che hanno modo di vedere i piccoli in un contesto più ampio, specifico e con più distrattori.

Ma cosa può fare una logopedista in questa fase così delicata della crescita evolutiva di un bambino?La sua figura, spesso in equipe, diviene cruciale per la valutazione obiettiva degli aspetti sopracitati, in quanto specializzata nella somministrazione di test standardizzati.

A questo si aggiungono poi anche prove più specifiche e specialistiche, mirate ad esempio all’indagine di capacità linguistiche primarie come quelle meta fonologiche (basiche per l’apprendimento della letto scrittura) e all’apprendimento matematico.

Logopedista Chiara Marianecci
3497296063
chiara.marianecci@hotmail.it

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Castelli Romani

Nemi, morte Paolo De Sanctis: allestita la camera ardente. I Funerali venerdì mattina a Genzano

Pubblicato

il

Spread the love

NEMI (RM) – Allestita la camera ardente all’ospedale di Velletri per Paolo De Sanctis il 22enne di Nemi che lo scorso sabato è stato trovato esanime dopo un volo di 60 metri dal ponte di Ariccia. Il funerale si terrà il prossimo Venerdì 26 febbraio 2018 alle 11 presso la Chiesa nuova di Genzano di Roma di via Don Minzoni.

Venerdì sera il giovane è uscito con tre amici in un locale e intorno alle 2:30 di notte decide di ritornare a casa anziché proseguire il giro con gli amici per un altro pub. Nella strada del ritorno però, fa un incidente con la sua Fiat Panda e finisce contro un palo vicino alla rotatoria in via Sebastiano Silvestri. L’auto s’incendia, i carabinieri intervengono sul posto per i rilievi e l’ambulanza trasporta il giovane al pronto soccorso di Albano intorno alle 2:40. Il ragazzo viene dimesso dall’ospedale intorno alle 3:45 di notte ma anziché fare ritorno a casa raggiunge a piedi il ponte di Ariccia e finisce in tragedia.

Nemi, morte 22enne dal ponte di Ariccia: gli attimi prima della tragedia

 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Ciampino, slitta l’approvazione del bilancio: tutti i partiti di opposizione chiedono convocazione urgente

Pubblicato

il

Spread the love

CIAMPINO (RM) – “La mancata riconciliazione debiti/crediti con la partecipata Ambiente Spa, oltre a pregiudicare la chiusura del Bilancio Consolidato,  continua a generare cospicui accantonamenti a passività potenziali nel bilancio comunale, con conseguente difficoltà dell’Ente a svolgere un’adeguata programmazione economico finanziaria. Per questo chiediamo di convocare con la massima urgenza un’apposita seduta di Consiglio comunale”. E’ quanto scritto nel documento indirizzato al Presidente del Consiglio Comunale a firma dei Consiglieri comunali, Guglielmo Abbondati (SEL-tutta un’altra storia), Alberto Comella(FI), Marilena Checchi e Marco Bartolucci  (M5S), Ivan Boccali (Gente Libera) e Paola Natali (Gruppo Misto).

“Nella seduta di Martedì 27 – si legge in una nota diffusa – abbiamo chiesto di discutere di Bilancio Consolidato e del Documento Unico di Programmazione 2018/2020, atti fondamentali la cui approvazione è costantemente rinviata da parte dell’Amministrazione comunale, nonostante il Collegio dei Revisori dei conti abbia tre mesi fa invitato a convocare senza indugio un Consiglio Comunale in merito. Il nostro dovere è esercitare la funzione d’indirizzo e controllo sull’attività di governo ed intendiamo farlo fino in fondo”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Rocca di Papa: nuove pensiline alle fermate degli autobus

Pubblicato

il

Spread the love

ROCCA DI PAPA (RM) – Buone notizie per gli utenti del trasporto pubblico. Nei prossimi mesi saranno installate nuove pensiline alle fermate degli autobus, grazie a un accordo stretto fra il Comune di Rocca di Papa e la Compagnia Trasporti Laziali (Cotral S.p.A.).

“Come Amministrazione Comunale – dichiara il sindaco, Emanuele Crestini – abbiamo subito aderito al progetto ‘Insieme ai Comuni’, proposto dalla Co.Tra.L. In questo modo, sostituiremo le ormai logore o vandalizzate pensiline di legno e ne installaremo di nuove laddove ancora non vi sono.”

 “Coloro che prendono tutti i mezzi pubblici per andare a lavorare o studiare – continua il sindaco – sanno cosa significa trovarsi sotto la pioggia o il sole, in attesa che passi l’autobus. E non si possono ignorare gli aspetti legati alla sicurezza, che è precaria nel caso delle vecchie pensiline. Spero che con quelle nuove, che a breve verranno posizionate, semplificheremo un po’ la vita quotidiana di tanti cittadini. Decoro, sicurezza e complessivamente un servizio migliore: questo è ciò che vogliamo fornire alla cittadinanza.”

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

febbraio: 2018
L M M G V S D
« Gen    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

L’Osservatore su Google+

Le più lette

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it