1

ALBANO LAZIALE, DANIELE BRUNAMONTI (FI): “IO, MATTEI E SILVESTRONI TRA I CANDIDATI DEL CENTRODESTRA”

di Maurizio Costa

Albano Laziale (RM) – Dopo le dichiarazioni di Marco Silvestroni, che su queste pagine ha dichiarato: “Marco Mattei è la persona più idonea a potersi raffrontare con Marini”, abbiamo intervistato Daniele Brunamonti, Consigliere Comunale di Albano Laziale e possibile candidato Sindaco alle prossime elezioni amministrative.

La coalizione del centrodestra è indecisa sul da farsi. Entro il 31 ottobre il gruppo dovrà scegliere il candidato Sindaco che porterà avanti le amministrative, ma in caso contrario, se non si dovesse arrivare ad una decisione condivisa, la coalizione dovrà ricorrere alle primarie.

Daniele Brunamonti ha dichiarato che: “I nomi in essere della nostra coalizione sono: il mio, quello di Marco Mattei e quello di Marco Silvestroni, in quanto candidato già alle ultime elezioni comunali.” Sono dichiarazioni importanti, visto che lo stesso Silvestroni aveva detto che non si sarebbe candidato alle prossime amministrative. “Siamo tre nomi e tre realtà diverse – ha continuato Brunamonti – di cui una è stata dieci anno Sindaco della città, mentre l’altra (Silvestroni n.d.r.) parte da un 46% delle scorse elezioni amministrative. Infine, ci sono io, fuori dagli schemi del centrodestra e con un progetto politico basato sulla coerenza e sull’appartenenza territoriale.”

Lo spettro delle primarie nel centrodestra per scegliere il candidato Sindaco si fa sempre più vicino; Brunamonti, però, le ritiene una cosa positiva: “Le primarie sono un momento di confronto e di sintesi anche con i cittadini, soprattutto in un momento di confusione. Io sono favorevole a questo confronto trasparente, anche se la politica dovrebbe trovare e scegliere da sé la persona candidata che sia espressione dei cittadini.”

Daniele Brunamonti si esprime anche a riguardo della eventuale candidatura di Marco Mattei: “Credo che il suo unico obiettivo sia quello di far vincere la coalizione e credo che sia lui disposto a fare un passo indietro qualora non ci siano le condizione per fare una coalizione con lui. Fare una coalizione a forza, convinti che comunque vinca Marini, perché fai del tutto per farlo vincere, comincio a dare peso anche alla diceria Marin-Mattei. Però, se non tocco con mano non credo e farò del tutto affinché questo non accada.” Inoltre, il Consigliere aggiunge che “Mattei dovrebbe capire che se non si ritiene la persona più idonea a coprire questa carica dovrebbe fare un passo indietro e cercare un candidato che sia idoneo, sempre contando che i cittadini non vogliono candidature forzate.”

Riguardo all’Amministrazione Marini, il Consigliere Comunale si esprime negativamente: “Io credo che Marini interpreti la non-sintesi di quello che un amministratore dovrebbe fare. Se ha fatto qualche cosa è perché sono stati tutti progetti finanziati da noi. L’unica cosa che ha caratterizzato questa amministrazione è stato l’aumento delle tasse e la mancanza di gestione dei Consigli Comunali.”