Connect with us

Castelli Romani

Albano laziale, Fratelli d’Italia: ecco le proposte per affrontare insieme il presente ed il futuro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – Fratelli d’Italia ad Albano laziale sta inviando in queste ore via pec al protocollo del Comune alcune proposte.

Riceviamo e pubblichiamo:

“E’ il momento di lavorare tutti insieme, pensando già al futuro oltre che a gestire i problemi del quotidiano. L’unico modo per riprenderci da questa crisi è rimboccarci le maniche tutti insieme mettendo da parte antichi rancori personali e posizioni politiche, solo con un tavolo unitario mettendo a disposizione le migliori risorse di ognuno potremo rialzare la testa”.

“Fratelli d’Italia di Albano Laziale, in queste ore e giorni di difficoltà, non dimenticando il proprio ruolo che è e rimane, in qualsiasi situazione, quello di fungere da organo di trasmissione tra le esigenze della cittadinanza e le istituzioni e di attuare qualsiasi iniziativa utile per i cittadini sulla base dei principi di solidarietà sociale.

Per questo motivo riteniamo doveroso ed utile alla cittadinanza condividere con il Sindaco, la giunta e la maggioranza di governo, alcune nostre proposte che siano di aiuto a sostenere ed aiutare la popolazione in questi giorni convulsi. Riteniamo, infatti:

  • che è necessario condividere le misure con il Sindaco e la sua Giunta attraverso un tavolo permanente con le opposizioni che possa concordare e aggiornare le misure economiche/sociali al mutare delle condizioni;
  • che la sicurezza sanitaria deve essere accompagnata immediatamente da un piano di messa in sicurezza delle imprese e delle attività commerciali, pena una catastrofe per il tessuto economico e sociale della Città;
  • che debba essere, già da oggi, individuato un pacchetto di misure che dovrà interessare tutti i settori colpiti: turismo, agroalimentare, manifatturiero, cultura, spettacolo, commercio, liberi professionisti ed artigiani.

Queste sono le nostre proposte:

SANITA’

  • Attivazione di un numero telefonico dedicato alle emergenze che funga anche da point informativo all’intero territorio comunale;
  • Emissione di una ordinanza che obblighi i gestori dei supermercati di limitare gli accessi della clientela e verificare che quest’ultima acceda ai locali dotata di protezione della bocca e del naso. Nel caso in cui i clienti non fossero dotati di protezione delle vie aeree il supermercato dovrà distribuire i  dispositivi di protezione individuale (maschere e guanti) ed in caso di mancanza di disponibilità deve essere negato l’accesso. Si fa presente che è sufficiente coprirsi bocca e naso con sciarpe, foulard o similari in assenza di mascherine. Si richiede, inoltre, che il gestore si faccia carico di igienizzare i poggia mano dei carrelli dopo ogni uso;
  • Distribuzione nel territorio, in prossimità delle attività commerciali autorizzate, di dispenser igienizzanti;
  • Sanificare quotidianamente i mezzi di trasporto pubblici e gli uffici pubblici;
  • Verificare la disponibilità di personale medico e sanitario (medici, infermieri, psicoterapeuti) utilizzabile sul territorio ed istituzione di uno specifico albo comunale;

FAMIGLIE, IMPRESE, COMMERCIANTI,  PROFESSIONISTI, ARTIGIANI

  • Sospendere per 90 giorni i verbali e/o gli accertamenti emessi dal Comune;
  • Sospensione per i commercianti delle tasse comunali;
  • Semplificazione delle pratiche amministrative previo utilizzo della posta elettronica certificata come, a titolo esemplificativo, presentazione delle pratiche edilizie;
  • Elaborare da subito un piano di supporto e di rilancio immediato delle attività produttive, commerciali e  professionali del territorio, condiviso con tutto il consiglio comunale;
  • Istituzione di uno Sportello “Cura Italia” per supporto e chiarimenti ad imprese ed aziende del territorio;
  • Una deroga al limite volumetrico del mastello nella raccolta dell’indifferenziato;
  • Rinvio dei pagamenti TOSAP ed ICP;
  • Predisposizione di un albo di badanti per accudire disabili e /o anziani

VOLONTARIATO

  • Semplificazione delle procedure di affiliazione alla Protezione Civile per svolgere attività di volontariato e di assistenza anche utilizzando, sotto il coordinamento e controllo della Protezione Civile stessa, le associazioni di volontariato presenti sul territorio;

Queste sono le nostre proposte, siamo a disposizione dell’amministrazione per dare ogni strumento per realizzarle. Insieme ne usciremo.

Il  Gruppo Consiliare di Fratelli d’Italia Massimo Ferrarini, Federica Nobilio, Edmondo Segrella, Marco Silvestroni

Il Coordinamento di Fratelli d’Italia di Albano Roberto Cuccioletta

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Albano Laziale, discarica di Roncigliano: la delusione di Borelli dopo l’incontro con Gualtieri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Ieri pomeriggio il Sindaco di Albano Laziale Massimiliano Borelli, insieme ai suoi colleghi Sindaci dell’ex bacino, ha incontrato il Sindaco della Città Metropolitana di Roma capitale, Roberto Gualtieri in vista dell’imminente scadenza dell’ordinanza che ad agosto 2021 ha permesso la riapertura della discarica di Roncigliano.

Il Sindaco Borelli ha così commentato l’esito del colloquio: “Se proprio dobbiamo trovare un lato positivo dell’incontro di oggi in Campidoglio è che almeno ci siamo seduti intorno ad un tavolo istituzionale, negato dal precedente Sindaco. Un incontro garbato e “accogliente” che si è poi rivelato deludente e amaro. Il Sindaco Gualtieri ci ha preannunciato la volontà di prorogare l’ordinanza di riapertura della discarica di Roncigliano. Parole pesanti pronunciate di fronte alle nostre espressioni di disappunto. Non è quello che ci aspettavamo, anche se di alternative non se ne vedono nell’immediato. Eravamo pronti a discutere ben altre prospettive, per questo la nostra contrarietà è stata netta e senza tentennamenti. Anche quando ci ha presentato un piano di interventi a breve e lunga scadenza, con la prospettiva della chiusura definitiva il prossimo 16 luglio. Abbiamo bisogno di certezze, scritte, non più a voce, per conoscere il percorso che porterà alla chiusura definitiva del sito e abbiamo ribadito l’urgenza della bonifica dell’area. Per ora torniamo profondamente delusi e, senza abbassare la guardia, ci prepariamo ancora una volta, a combattere in difesa dei nostri territori, insieme con le associazioni e i comitati che incontrerò nei prossimi giorni”.

Continua a leggere

Castelli Romani

Velletri, al Tribunale la rete #NoBavaglio per dire no alle querele intimidatorie e richieste di risarcimento estorsive nei confronti dei giornalisti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

“Al fianco di Chiara Rai che come tanti altri colleghi sono minacciati con richieste di risarcimento estorsive solo perché hanno fatto il proprio lavoro di giornalista, solo per aver voluto  informare i cittadini.”

La Rete #NoBavaglio sarà al Tribunale di Velletri il prossimo 10 gennaio insieme a Chiara Rai per un caffè contro le querele intimidatorie e richieste di risarcimento estorsive nei confronti dei giornalisti.

“Saremo in Tribunale di Velletri – fanno sapere – al fianco di Chiara Rai che come tanti altri colleghi sono minacciati con richieste di risarcimento estorsive solo perché hanno fatto il proprio lavoro di giornalista, solo per aver voluto  informare i cittadini. Per poter fare i giornalisti non si dovrebbe essere ricchi ma solo onesti. La rete #nobavaglio ci sarà! E non saremo soli! Rivolgiamo l’invito a essere presenti anche alla Fnsi, a Stampa Romana, all’Ordine Nazionale e del Lazio dei giornalisti ma prima di tutto il nostro appello va ai cittadini  e alle associazioni alle quali sta a cuore la libera informazione.”

Continua a leggere

Castelli Romani

Marino, una befana speciale a palazzo Colonna

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Accompagnata dall’entusiasmo delle mamme che compongono il Comitato Genitori I.C. Marino Centro e da Venanzio Sagratella presidente dell’Associazione Amici della Befana, una nonnina davvero speciale è arrivata questa mattina a Palazzo Colonna.

La festeggiata accolta con tutti gli onori è una Befana che veste un abito composto da tantissimi disegni realizzati dagli alunni dell’Istituto Comprensivo di Marino Centro – Scuola dell’InfanziaSandro Pertini”  (classi A,B,G ed E e tantissimi altre che hanno partecipato al progetto) ai quali sono andati i complimenti del Sindaco Stefano Cecchi e dell’Assessore Pamela Muccini.

La Befana è un simbolo positivo, un’icona di virtù che premia i più bravi con dolci e regali. Come amministrazione, in un momento dove anche i più piccoli hanno a che fare con questo nemico invisibile ma reale, abbiamo voluto accogliere nonostante tutto questa iniziativa per dare alla Befana la possibilità di raggiungere comunque Marino” ha dichiarato il Primo Cittadino.

Non smettiamo di sognare e di farli sognare, soprattutto in questo giorno che tradizionalmente dedichiamo ai più piccoli ma che coinvolge anche noi adulti” ha aggiunto l’Assessore alla Pubblica Istruzione Muccini.

La Befana sarà appesa sul cancello di Palazzo Colonna per essere ammirata dai cittadini e visitatori.

Continua a leggere

I più letti