1

Albano Laziale: il 27 maggio si vota per il Consiglio Comunale dei Giovani

ALBANO LAZIALE (RM) – Il 27 maggio si voterà ad Albano Laziale per il Consiglio Comunale dei Giovani dove potranno esprimere la loro preferenza tutti i ragazzi di età compresa tra i 15 e 25 anni.

Quattro le liste che presentano differenti programmi e che sono collegate indirettamente ad aree politiche.

 

Territorio e Partecipazione

Gianmarco Gasperini che già si era proposto alle scorse elezioni comunali, Lolletti Damiano, Cuccioletta Riccardo, Corradi Lorenzo, Matassa Simone, Pugliesi Giorgia, Volpe Edoardo Maria, Protano Ilaria, Biagiotti Patrizia, Conti Martina, Caturano Stefano, Ermani Valerio Maria: i 12 ragazzi che si riuniscono in “un’unione di intenti” stretti da una linea programmatica riassumibile in cinque punti poco gravosi per le casse del Comune ma “coerente con le richieste dei Giovani di Albano”.

1. Formazione Giovanile per la quale sono previsti corsi di formazione gratuiti per agevolare la ricerca di impiego.
2. Aree Verdi le quali verranno rese un posto fruibile alla comunità attrezzandolo in maniera adeguata.
3. Musica e Spettacolo utilizzando le già numerose scuole di danza e gruppi musicali per i quali saranno
messi a disposizione spazi gratuiti durante le fiere e sagre patrocinate dal Comune di Albano.
4. Nuove Opportunità Economiche per i giovani per imprimere una vigorosa spinta al turismo giovandosi
della poca distanza da Roma e dei molti monumenti storici che dovranno divenire il luogo di una vera
alternanza scuola-lavoro dove le abilità nel settore turistico possono trovare concretezza. In più verrà
promossa la creazione di uno sportello che aiuteranno molte delle idee dei giovani a diventare realtà
attraverso finanziamenti a fondo perduto.
5. Sport e Animali: organizzazione di eventi sportivi protesi alla beneficenza verso associazione indicate
dagli stessi ragazzi. E una forte spinta per sanare la carenza di spazi verdi dedicati agli amici a quattro
zampe.

Giovani Di Albano

Filippo Piluso che ha portato il Consiglio dei Giovani ad Albano, Monderna Sergio,
Paulozzi Nicolas, Mariano Mirko, Toscani Federica, Vinci Eleonora, Sargentoni Giulia, Monnati
Vanessa, Santonico Lorenzo, De Rosa Laura, Bruni Valentina, Marotta Nicola, Semerano Alice, Abrham
Yohanes, Santinelli Stefano: i 15 ragazzi che hanno creato questa lista “apartitica e trasversale” la quale
propone 5 punti essenziali.

1. Ambiente con la riqualificazione notturna di Villa Doria e l’avviamento di collaborazioni con
associazioni di volontariato ambientale per dei progetti riguardanti parchi e luoghi di aggregazione
giovanile.
2. Cultura: bookcrossing, potenziamento delle biblioteche comunali, istituzione di un contest artistico di
24h e la realizzazione di un utile cortometraggio mediante un campo di volontariato internazionale
finalizzato alla promozione del comune.

3. Scuola e Lavoro che prevede attività sportive, sociali ed ambientali nell’ambito dell’alternanza scuola-
lavoro in concerto con corsi di formazione al lavoro nelle scuole.

4. Ambiente e Sociale concentrato sul progetto di riciclo del materiale plastico con la creazione di orti
verticali.
5. Sport la cui promozione verte sulla creazione di palestre condivise e su eventi di incontro volti alla
sensibilizzazione alle tematiche sociali.

Forma Attiva

Conti Valerio, Gjelaj Manjola, Bianchi Giulia, Cotesta Giada, Ciavaglioni Simone
compongono la lista studentesca dell’Istituto Formalba che si promette di creare punti di aggregazione
nelle frazioni di Pavona e Cecchina, promuovere aventi culturali attraverso la valorizzazione delle
biblioteche.

Noi Giovani Per Albano

Anderlucci Chiara, D’Auria Giorgia, De Leo Alessandra, Dilandy Raul,
Leoncini Daniele, Traballoni Angelica, Traballoni Francesca, Meledandri Alessio, Colonnelli Sofia,
Diama Mattia, Troiani Jahvè che si impegnano nella creazione di luoghi di ritrovo e di attività giovanili
senza dimenticare la protezione delle zone verdi. Attraverso eventi culturali, la lista punta ad avvicinare i
giovani alla politica territoriale per salvaguardare la cittadina dal punto di vista ambientale e lavorativo.

Gianpaolo Plini