Connect with us

Video

ALBANO LAZIALE: PAUSA CAFFE' CON FABIO GINESTRA

Clicca e condividi l'articolo

Una chiacchierata informale di fronte ad un caffè, dove si parla senza domande prestabilite

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Albano Laziale (RM) – Fabio Ginestra ospite dell'8 puntata dello speciale elezioni di Albano Laziale 2015. Fabio Ginestra è candidato sindaco ad Albano Laziale con il Nuovo Centro Destra e unico candidato di NCD in tutto il Lazio, fa sapere lo stesso candidato che racconta di aver ricevuto personalmente la notizia da Angelino Alfano. Ginestra in questa tornata elettorale ad Albano Laziale viene sostenuto da due liste civiche, “Movimento Civico Popolare per Albano Laziale” e "Lista Civica per Fabio Ginestra Sindaco", ed il partito politico “Nuovo Centro Destra”. La scelta di candidarsi a sindaco di Albano Laziale arriva dopo 20 anni di politica attiva sul territorio, racconta Fabio Ginestra nella video intervista concessa allo speciale elezioni de L'Osservatore d'Italia. "Vent'anni tra la gente, nel cuore dei problemi, – ha dichiarato Ginestra – abbiamo finalmente uno strumento in grado di semplificare e migliorare realmente il benessere recepito dal cittadino medio, che lascia inalterato o migliora il livello dei servizi al cittadino, ma punta con grande forza all’abbattimento dei tributi e delle tasse, con accorgimenti semplici e veloci da realizzare, pensati appositamente per la Città di Albano Laziale. Abbiamo sia l’esperienza amministrativa, maturata in questo ventennio, che le capacità professionali, per ridare speranza ad una cittadina, con evidenti problemi sociali". Per vedere come Fabio Ginestra intende “governare” Albano Laziale basta guardare la video intervista de L’Osservatore d’Italia. Buona visione.

#ALBANOLAZIALE #FABIOGINESTRA #ALBANOLAZIALEELEZIONI

Cronaca

Valsamoggia, straripa il “Rio La Fossetta”: residenti salvati dai Vigili del Fuoco e dai Carabinieri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

BORGO PANIGALE (BO) – Questa notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Borgo Panigale, coordinati dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna, sono stati impegnati in un’operazione di salvataggio della popolazione residente in Valsamoggia.

E’ successo alle ore 03:00 circa, quando le acque del “Rio La Fossetta” sono straripate e si sono dirette a valle abbattendo muri perimetrali, inondando alcuni edifici e costringendo i cittadini a rifugiarsi nei piani alti delle rispettive abitazioni, in attesa dei soccorsi.

All’arrivo dei militari, l’attenzione è stata richiamata dalla richiesta di aiuto di una madre residente in via IV Novembre che gridava, temendo per l’incolumità dei suoi due figli, immediatamente tratti in salvo dai militari e dal personale dei Vigili del Fuoco. La situazione è monitorata dai Carabinieri della Stazione di Bazzano e dal primo cittadino, accorso immediatamente sul posto.

Continua a leggere

Politica

Elezioni 2020, dove va Italia Viva? L’intervista al coordinatore provinciale Luca Andreassi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Il coordinatore provinciale di Italia Viva per la provincia di Roma Luca Andreassi ospite della trasmissione di approfondimento giornalistico Officina Stampa condotta da Chiara Rai.

Andreassi fa una disamina su quelle che sono le posizioni del partito di Renzi per le prossime elezioni di settembre nei vari comuni della provincia di Roma.

Officina Stampa puntata del 02/07/2020 – L’intervista a Luca Andreassi

Continua a leggere

Cronaca

1500 km in bici per dire grazie ai medici milanesi: l’impresa di 5 amici siciliani

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Dalla Sicilia fino a Milano in bicicletta in una settimana. Questa l’impresa portata a termine da cinque amici che hanno percorso un totale di 1.500 km pedalando per circa 250 km al giorno attraversando un’infinità di paesi dove la parola più sentita è stata “grazie”.

I cinque ciclisti, infatti, hanno portato 30 buoni per passare le vacanze in Sicilia, destinati a operatori della sanità lombarda.

Il video servizio trasmesso a Officina Stampa del 02/07/2020

I cinque amici protagonisti dell’iniziativa sono Marco Distefano, Salvo Purromuto, Vincenzo Virduzzo, Nunzio e Vincenzo Schembari. Distefano, l’ideatore dell’iniziativa, è un albergatore. Purromuto è un medico. Di solidarietà ne hanno portata e ricevuta molta, durante il viaggio. Hanno lasciato ovunque tracce della loro Sicilia, hanno ricevuto simpatia.

All’ingresso in Lombardia, da Mantova in poi, le emozioni si sono fatte ancora più forti, persino difficili da gestire: “Oggi abbiamo vissuto emozioni davvero forti – ha detto Distefano al termine della tappa che li ha portati a Mantova – e per vivere certe emozioni ci vogliono cuori allenati. La bicicletta allena i nostri”.

A Milano sono poi stati accolti dai rappresentanti del Comune e della Regione. Ad attenderli c’era l’assessore lombardo allo sport, Lara Magoni, oltre agli assessori al turismo dei comuni di Milano e di Comiso. L’ospedale Niguarda era stato scelto come punto d’arrivo di questo lungo viaggio per ringraziare, a nome di tutta quell’Italia che hanno risalito, medici e infermieri della regione più colpita dalla pandemia.

Solo che l’ultima tappa non è più l’ultima: è stato tale il successo dell’iniziativa che hanno deciso di accettare alcune richieste e continuare a pedalare: verso la Toscana, poi probabilmente faranno tappa nella Capitale Roma e poi chissà.

Continua a leggere

I più letti