Connect with us

Video

ALBANO LAZIALE: UNA PAUSA CAFFE' CON SIMONE CARABELLA

Clicca e condividi l'articolo

Una chiacchierata informale di fronte ad un caffè, dove si parla senza domande prestabilite

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Redazione
Albano Laziale (RM)
– Prosegue lo speciale elezioni che il quotidiano L'Osservatore d'Italia dedica al Comune di Albano Laziale. Una serie di video interviste dove i candidati a sindaco ad Albano Laziale sono intervistati dal direttore de L'Osservatore d'Italia Chiara Rai. Una chiacchierata informale di fronte ad un caffè, dove si parla senza domande prestabilite della corsa elettorale e dei programmi politici proposti ai cittadini.
"Noi siamo il vero cambiamento ed il cambiamento non si può fermare" questo lo slogan di Simone Carabella candidato sindaco ad Albano Laziale per la lista ne destra ne sinistra Amo Albano che ha scelto come location per lo speciale elezioni de L'Osservatore d'Italia un bar di Cecchina frazione di Albano Laziale, "per stare in mezzo alla gente", che come afferma Carabella, lo ha scelto come proprio rappresentante.  "Premiare chi rispetta le regole e punire chi le regole non le rispetta. – ha ribadito il candidato sindaco per la lista Amo Albano nel corso dell'intervista – Così ad Albano Laziale come nel resto d'Italia viene punito chi le regole le rispetta e premiato, invece, chi le regole non le rispetta". Questo uno dei temi forti del candidato a sindaco che promette di vincere questa scommessa delle amministrative 2015 per "tornare orgogliosi di essere italiani".

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Metropoli

Fonte Nuova: sequestrati beni per 400 mila euro a pregiudicato ai domiciliari

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Fonte Nuova (RM) – I Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro patrimoniale, emesso ai sensi del D. L.vo 159/2011 (T.U. Antimafia) dal Tribunale di Roma – Sezione Specializzata Misure di Prevenzione, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma , nei confronti di un 42enne di Fonte Nuova, pregiudicato per reati in materia di stupefacenti, attualmente ristretto agli arresti domiciliari.

Le indagini patrimoniali hanno consentito di accertare che l’uomo, arrestato il 30 gennaio 2019 per la detenzione di 2 Kg. di cocaina, avesse la disponibilità, per interposta persona, di beni il cui valore è risultato sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati al fisco, tali da farne presumere la provenienza illecita.

Nella circostanza, sono stati sequestrati:

  • 3 immobili, siti rispettivamente a Fonte Nuova, Mentana e Amatrice;
  • 1 veicolo;
  • 2 conti correnti.

I beni sequestrati ammontano ad un valore complessivo di oltre 400mila euro.

L’odierna misura patrimoniale è la terza operata nel 2019 dalla Compagnia Carabinieri di Monterotondo, dopo quelle eseguite nel mese di luglio e nel mese di novembre, attività che hanno portato al sequestro, in totale, di 18 immobili, 7 veicoli e 15 conti correnti per un valore totale di oltre 2 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

In evidenza

Parto naturale dopo aver subito il cesareo? Oggi è possibile: ecco come e dove

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Affrontare il parto naturale dopo che in precedenza si era partorito con un taglio cesareo è oggi una frontiera raggiungibile per quelle donne che intendono optare per questa scelta.

Un traguardo, reso possibile, grazie ai miglioramenti delle tecniche chirurgiche che ora permettono il parto naturale dopo il cesareo in più della metà dei casi.

CLICCARE SULLA FOTO PER GUARDARE IL VIDEO SERVIZIO

Il video servizio trasmesso a Officina Stampa del 5/12/2019

Il problema principale è che l’utero della donna, che ha già subito un taglio cesareo in passato, presenta forzatamente una cicatrice che è associata a una ridotta elasticità rispetto al tessuto uterino sano, questo è causa di un aumento del rischio di rottura dell’utero durante le contrazioni del travaglio.

E Morena Mancinelli è una delle tante neo mamme che hanno voluto vivere la gioia e i dolori, di diventare madre in modo spontaneo dopo aver subito precedentemente il parto cesareo così lo scorso 15 settembre Morena è riuscita a realizzare il sogno di partorire naturalmente facendo venire alla luce la piccola Celeste.

Un obiettivo raggiunto grazie all’alta professionalità dell’equipe medica del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale San Camillo di Roma, che ha sostenuto fin dal primo momento Morena dandole la possibilità di realizzare il proprio sogno.

Un’equipe che ha visto il 39enne ginecologo dottor Massimo Testi che ha incoraggiato al parto naturale e seguito passo passo la propria paziente e l’ostetrica Paola Marchetti che ha assistito Morena durante il travaglio durato ben 7 ore e 20 minuti.   

Un reparto, dunque, quello di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale San Camillo di Roma, che oggi rappresenta una vera e propria eccellenza per tutte quelle donne che vogliono provare il parto naturale dopo aver subito un cesareo.  

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Costume e Società

Grottaferrata, Fellini e la “Dolce Vita” ai Castelli Romani: uova alla bavosa, sceneggiature e i cambi dell’ultimo minuto nei ricordi dell’amico ristoratore e attore Claudio Ciocca

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GROTTAFERRATA (RM) – “Prove d’ Orchestra”, “Casanova”, “La città delle donne”, “E la nave va”, “L’intervista”, “Ginger e Fred” tutte pietre miliari del cinema italiano che portano la firma di Federico Fellini, il regista per antonomasia.

Film che hanno visto recitare come attore Claudio Ciocca oggi 85enne e portatore di una tradizione familiare iniziata nel XI sec. nel campo della ristorazione, conosciuta a livello mondiale.

CLICCARE SULLA FOTO PER GUARDARE IL VIDEO SERVIZIO

Video servizio trasmesso a Officina Stampa del 5/12/2019

E proprio allo storico ristorante di Grottaferrata “Al Fico”  che Claudio conosce il maestro del cinema che, quando girava a Cinecittà, si recava nella città castellana tutti i giorni a pranzo e a cena e spesso si portava dietro gran parte delle maestranze dei suoi film.

CLICCARE SULLA FOTO PER GUARDARE LA VIDEO INTERVISTA

La video intervista a Claudio Ciocca a Officina Stampa del 5/12/2019

Tante volte, agli scenografi, tra una portata e l’altra, Federico Fellini disegnava bozzetti o ipotesi di scenografie. E molte scene suggestive dei suoi film sono nate, quindi, su tovaglioli di panno e sulle tovaglie del Fico.

Una figura come poche se ne trovano oggi, quella di Claudio Ciocca, capace di mantenere alta la tradizione famigliare nel campo della ristorazione, iniziata ben 500 anni or sono e, nel contempo saper recitare come attore sotto la direzione di un grande maestro come Federico Fellini.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Dicembre: 2019
L M M G V S D
« Nov    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it