1

ALLARME NASA: LA CALIFORNIA STA AFFONDANDO

di Cinzia Marchegiani

California (USA) – La California ogni anno deve affrontare emergenze idriche sempre più dispensiose causa la forte siccità. Il California Department of Water Resources ha rilasciato un nuovo rapporto della NASA mostrando che la terra nella valle di San Joaquin sta affondando più velocemente che mai, quasi 2 pollici (5 centimetri) al mese in alcune località. Ciò è dovuto all’azione dell’uomo che per contrastare la siccità siccitàestrae e pompa un’eccessiva mole di acqua dalle zone sotterranee. Insomma i pozzi sono stati la rovina ed hanno portato all'accelerazione di questo fenomeno. 


Il rapporto, "Progress Report: subsidenza nella Central Valley, California" preparato dai ricercatori del Jet Propulsion Laboratory della NASA, Pasadena, in California spiega: "A causa di un aumento di pompaggio, livelli delle acque sotterranee stanno raggiungendo minimi storici – fino a 100 piedi (30 metri) più bassi dei dischi precedenti". Il direttore Mark Colin del Dipartimento delle Risorse Idriche conferma: "Conseguenza del pompaggio nella vasta falda la terra sta affondando più rapidamente e questo mette vicino infrastruttura a maggior rischio di danni costosi" .
Il terreno sta affondando, ciò si è verificato per decenni in California a causa di un eccessivo pompaggio delle acque sotterranee in condizioni di siccità, ma i nuovi dati della NAS
A mostrano l'affondamento sta avanzando più velocemente, mettendo le infrastrutture in superficie a crescente rischio di danni.

Prove dalla Nasa. La NASA ha ottenuto i dati di cedimento, confrontando le immagini satellitari della superficie terrestre nel corso del tempo. Nel corso degli ultimi anni, le osservazioni effettuate dal radar interferometrico ad apertura sintetica (InSAR) da piattaforme satellitari e da aerei sono state utilizzate per produrre mappe di cedimento, con una precisione di circa un centimetro-livello. Per questo studio, i ricercatori hanno analizzato i dati satellitari JPL da PALSAR del Giappone (2006-2010) e la canadese Radarsat-2 (maggio 2014 al gennaio 2015), e ha poi prodotto le mappe di subsidenza (affondamento) per tali periodi. Ad alta risoluzione i dati InSAR sono stati anche acquisiti lungo l’ Acquedotto California (2013-2015) per identificare e quantificare le nuove zone altamente localizzate di subsidenza accelerata che si è verificato nel 2014. L'Acquedotto California è un sistema di canali, tubazioni e gallerie che trasporta acqua raccolta dalle montagne della Sierra Nevada e valli California settentrionale e centrale a sud della California.

L'utilizzo di più scene acquisite da questi sistemi, i ricercatori sono stati in grado di produrre storie temporali di subsidenza in località selezionate, così come i profili che mostrano come subsidenza varia nel tempo e nello spazio.
Il terreno vicino Corcoran nel bacino Tulare affondò di 13 pollici (33 centimetri) in soli otto mesi – circa 1,6 pollici (4 centimetri) al mese. Un settore in Valle di Sacramento stava affondando circa la metà-un-pollice (1,3 centimetri) al mese, più veloce di misurazioni precedenti.
"La tecnologia NASA è ideale per identificare quali aree sono in cedimento, importante per concentrare gli sforzi di controllo e di riparazione", ha detto ricercatore JPL e di studio co-autore Cathleen Jones. "La conoscenza è potere, e in questo caso la conoscenza può risparmiare acqua ed aiutare lo stato meglio mantenere questo elemento critico del sistema di erogazione dell'acqua della condizione." UAVSAR vola su un aereo di ricerca C-20A basato presso lo stabilimento della NASA Dryden Flight Research Center a Palmdale, California. 

Cedimenti delle valli, danni incalcolabili. L'aumento dei tassi di subsidenza hanno il potenziale di danneggiare le infrastrutture locali statali e federali, tra cui acquedotti, ponti, strade e strutture di controllo delle inondazioni. La subsidenza a lungo termine ha già distrutto migliaia di involucri di acque sotterranee e pubblici e privati nella valle di San Joaquin. Nel corso del tempo, subsidenza può ridurre in modo permanente la capacità di stoccaggio dell'acqua della falda acquifera sotterranea.

"Le acque sotterranee si comportano come un bacino di risparmio da utilizzare durante la siccità, ma il rapporto della NASA mostra le conseguenze di ritiri eccessivi, mentre ci dirigiamo nel quinto anno della storica siccità – ha detto il direttore Colin – e lavoreremo insieme con contee, distretti idrici locali e le comunità interessate per individuare modi per rallentare il tasso di subsidenza e proteggere le infrastrutture vitali come canali, stazioni di pompaggio, ponti e pozzi" – spiega la strategia Colin.
La NASA continuerà inoltre il monitoraggio della subsidenza, utilizzando i dati recentemente lanciato Sentinel-1 missione dell'Agenzia Spaziale Europea per coprire un'area più ampia e identificare le posizioni più deboli.
E’ stato completato anche un recente sondaggio lungo l'Acquedotto – che ha trovato oltre 70 miglia (113 chilometri), oltre a Fresno, Kings e contee Kern stanno affondato più di 1,25 piedi (0,4 metri) in due anni – e ora servirà condurre una la valutazione a livello di sistema di subsidenza lungo l’Acquedotto California e la condizione delle strutture di progetto Water Stato. La valutazione aiuterà il dipartimento nel sviluppare un programma di miglioramento del capitale per riparare i danni da subsidenza. Le valutazioni del passato hanno trovato che i segmenti dell 'Acquedotto di Los Banos a Lost Hills sono affondate più di 5 piedi (1,5 metri). 

La siccità ha messo in crisi l'intere vallate della California, che ha già in attivo anche pozzi infiniti di trivellazioni che estraggono petrolio. Lo stato più ricco, messo in ginocchio dalla natura ma soprattutto dalla mano dell'uomo.