Connect with us

Roma

ANGUILLARA: ADDA PASSÀ QUEST'ESTATE

Clicca e condividi l'articolo

Siamo appena agli inizi dell’estate ma le scene dei bivacchi sono identiche a quelle degli anni precedenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GALLERY IN FONDO ALL'ARTICOLO [CLICCARE SOPRA LE FOTO PER INGRANDIRLE]

 

di Emanuel Galea

Anguillara (RM) – "Adda passà 'a nuttata!" è la famosissima frase contenuta nella commedia "Napoli milionaria!" scritta ed interpretata da Eduardo De Filippo nel 1945 che descrive una Napoli dove tutti ripetono la frase “La guerra è finita”  ma Gennaro invece è convinto che ora si stia combattendo un'altra guerra: quella della povera gente che ha perso, per le sciagure attraversate, tutti i valori e l'onestà della vita precedente e che ora deve recuperare. Nel nostro caso il titolo si riferisce invece ad una Anguillara del sabato e della domenica con un viale Reginaldo Belloni preso d’assalto dai bagnanti “last minute” che rendono la passeggiata un vero e proprio bivacco a cielo aperto.

Queste persone, per non definirle in altro modo, quando si ritirano dalla cittadina lacustre per far rientro nelle loro abitazioni, senza alcun decoro e senso civico lasciano dietro di loro un seminato di cui non descriviamo i particolari per pudicizia. È una storia vergognosa che ormai va avanti da anni e se è vero che il buon giorno si vede dal mattino, Anguillara ha buone ragioni per preoccuparsi. Siamo appena agli inizi dell’estate ma le scene dei bivacchi sono identiche a quelle degli anni precedenti e mentre tanta gente attendeva un colpo di reni deciso e fermo da parte della nuova amministrazione comunale, il colpo ancora non è arrivato.

Invece, si apprende, anche con piacere, che la nuova sindaca Sabrina Anselmo è stata tesserata con grande festeggiamenti al rione Stazione con musica e balli. Forte in tanta gente il timore che la prima cittadina possa adagiarsi facilmente nella vecchia situazione, cullata dal successo ottenuto, mentre le vecchie storture continueranno a proseguire il loro corso e le signorie ad ordire i loro affari. Il tema “bivacchi lungo viale Reginaldo Belloni”, va aggredito e risolto. Per il decoro di Anguillara va data precedenza “codice rosso”. Dice la gente del posto, in quel tratto, fino allo Chalet del Lago, dovrebbe essere inibita la balneazione. Si potrebbero organizzare delle navette per trasportare i bagnanti agli stabilimenti più avanti, fino a Vigna di Valle.I residenti, che fino ad una nuova agognata organizzazione si tengono ben lontani dal lungo lago, scoraggiati dai bivacchi e dal degrado che incombe, potrebbero avere finalmente l’opportunità di godere anch'essi delle passeggiate lungo il bellissimo viale di Anguillara.

È chiaro che l’Amministrazione in questa operazione dovrebbe battersi contro gli interessi dei “pochi”, che comunque non devono prevalere sui diritti dei cittadini, ma se si continua con la massima "non vedo, non sento, non parlo"…  allora meglio chiudere baracca e burattini e andare tutti al mare. Auguriamoci tutti che ciò non avvenga.
 

Metropoli

Guidonia e Fonte Nuova: traffico in tilt sulla Nomentana a causa del “cantiere della vergogna”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Siamo al fianco dei cittadini di Roma, Guidonia Montecelio e Fonte Nuova che da più di un mese ormai vivono ostaggio di un cantiere che ha paralizzato il traffico sulla consolare nel tratto in gestione alla Città Metropolitana di Roma Capitale, arrivando addirittura alla soppressione delle fermate del trasporto pubblico locale L’intervento di Areti in corso, finalizzato alla posa di cavi dell’alta tensione che sta interessando l’area in prossimità di Colleverde-ParcoAzzurro al km 15 della Nomentana, avrebbe dovuto essere programmato con più cura e tenere conto dei ritrovamenti archeologici già emersi in zona in occasione di precedenti lavori. Quelli che sta mettendo in campo l’ex Provincia di Roma non sono soluzioni, ma palliativi che sfidano la pazienza e l’intelligenza dei residenti, verrebbero impiegate ora due squadre di lavoro quando le attività di cantiere sono state sospese per una lunghissima pausa natalizia e l’istituzione del senso unico di marcia su via Nomentana. Quello che abbiamo chiesto con un’istanza urgente presentata dai consiglieri provinciali Antonio Proietti e Carlo Passacantilli è una rapida risoluzione della situazione, per questo abbiamo anche ufficialmente scritto alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale la quale ha risposto per ora solo in forma interlocutoria, chiedendo un intervento immediato per la messa in sicurezza dei ritrovamenti, la conclusione del cantiere ed il ripristino della normale circolazione.

Lo dichiarano il senatore William De Vecchis, responsabile organizzativo della Lega Lazio, il dirigente della Lega Fabrizio Santori e il capogruppo al consiglio comunale di Guidonia Montecelio, Arianna Cacioni.

Continua a leggere

Roma

Roma, arrestata l’emula di “Madame furto”: deve scontare 18 anni di carcere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – Deve scontare 18 anni e 9 mesi di reclusione per furti, rapine ed evasione commessi a Roma tra il 2001 e il 2019, la nomade di origini bosniache di 34 anni, domiciliata nel “Villaggio della Solidarietà” di Castel Romano, arrestata dai Carabinieri della Stazione Roma Tor De Cenci.

La donna, emula della celeberrima “Madame furto”, ha ricevuto nella mattinata di ieri l’inaspettata visita dei Carabinieri che hanno bussato alla porta del suo box all’interno dell’insediamento di via Pontina per dare esecuzione ad un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Roma che la condanna alla lunga reclusione, risultato di 18 anni di scorribande commesse lungo le strade della Capitale.

Dopo la notifica del provvedimento, la donna è stata trasferita nel carcere di Rebibbia.

Continua a leggere

Roma

Roma, accerchiano un anziano per rubargli il portafoglio: arrestate due persone

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – I Carabinieri della Stazione Madonna del Riposo hanno arrestato due persone per il reato di rapina. Si tratta di un cittadino del Senegal di 48 anni e uno del Mali di 39.

I militari, in transito in via Boccea, arrivati all’altezza di via de Camillis, hanno notato i due, entrambi già noti alle forze dell’ordine, mentre accerchiavano un anziano.

Intervenuti nell’immediato, i militari hanno appurato che il 48enne impediva la vittima, un 77enne romano, di continuare la sua passeggiata a piedi ostruendogli la strada, mentre il complice tentava di asportargli il portafogli, che custodiva all’interno della tasca destra del cappotto.

Per i due sono scattate le manette e sono stati accompagnati in caserma, dove saranno trattenuti in attesa del rito direttissimo.

Continua a leggere

I più letti