Connect with us

Roma

ANGUILLARA, ELEZIONI: L'INTERVISTA A DANIELA GASPERINI

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 3 minuti Gasperini: "Stiamo lavorando ad un progetto unitario alternativo allo schieramento rappresentato dal Partito Democratico di Anguillara che non ha il fegato di ripresentare Pizzorno"

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

di Ivan Galea

Anguillara (RM) – Prosegue il count down per le prossime elezioni amministrative ad Anguillara Sabazia. L'Osservatore d'Italia ha intervistato Daniela Gasperini coordinatrice locale dei Conservatori Riformisti.

La Gasperini  non è certamente nuova nel quadro politico di Anguillara: Consigliere Comunale di Anguillara Sabazia – vice Presidente del Consiglio dal 2009 al 2011 Coordinatrice di Anguillara dei Conservatori Riformisti. Ha svolto l'attività di progettazione ed organizzazione degli spettacoli e degli eventi di rilievo artistico e culturale dell’assessorato Sport Spettacolo Tempo libero e Turismo dell’Amministrazione Provinciale di Roma. Wedding planner Campagne elettorali comunali. Provinciali ,Regionali e Nazionali. Voce dell’emittente Radio Cuore Tricolore nella fascia oraria serale per interviste a politici. E in ultimo svolge l'attività, certamente non meno importante di mamma di due splendidi ragazzi.

Pronti per le prossime amministrative di Anguillara 2016 e del comprensorio sabatino?
Siamo pronti dal giorno dopo che Pizzorno è stato eletto Sindaco, e sinceramente non mi aspettavo di vivere cinque anni di assoluta incapacità amministrativa che ha fortemente penalizzato l'immagine di Anguillara ed ha ridotto la città ad un' aspetto indecoroso riguardo alle potenzialità e vocazioni turistico-culturali e commerciali. Io rappresento il coordinamento locale dei Conservatori Riformisti, ma il rapporto con Luciano Ciocchetti e Raffaele Fitto è quotidiano, stiamo organizzando in simbiosi l'intero territorio sabatino che andrà al voto con le amministrative di fine maggio o inizio giugno 2016.

Farete accordi con gli schieramenti in corsa?

Stiamo lavorando ad un progetto unitario alternativo allo schieramento rappresentato dal Partito Democratico di Anguillara che non ha il fegato di ripresentare Pizzorno per le ovvie considerazioni  esposte. Ci vuole coraggio a non confermare il sindaco uscente perché in questo modo confermano alla popolazione sabatina di aver fallito supportando la peggior Giunta della storia locale. Sarebbe stato un atto di grande responsabilità quello di dimettersi da parte del Primo Cittadino attuale e di chi lo sosteneva verso chi vive in questo comune e di rimandarci alle elezioni. Soprattutto per questo motivo non sono credibili e noi dobbiamo essere la speranza ed il sogno di rinascita del Paese. Gli accordi sono funzionali alla scelta del programma e del candidato a Sindaco che non può essere una rievocazione stantia e obsoleta calata dall'alto. Siamo per istituzionalizzare le primarie che vedrei di buon occhio ad Anguillara per dirimere ogni eventuale controversia. Sono fiduciosa sulla convergenza di tutti i moderati nei confronti di una figura capace, dotata di esperienza e garante del programma.  

Quale la vostra ricetta per vincere?
Mi piacerebbe essere uno chef pluristellato………..ma non ho ricette magiche da proporre, piuttosto posso avere una strategia credibile lungimirante e soprattutto un programma politico a medio lungo termine, si questo mi si confà di più.
La strategia per la campagna elettorale è presto detta: andremo in vacanza in attesa del giorno delle votazioni, in quanto questa disamministrazione ha fatto per noi ben 5 anni di campagna elettorale!! Non credo ci sia ad Anguillara una persona che abbia ancora desiderio di eleggere un Sindaco e una Giunta che non ha fatto nulla, non ha agito, non ha ascoltato, non ha programmato……… si è solo lamentata delle precedenti amministrazioni senza trovare una benché minima soluzione.
A parte le battute di rito, per quanto riguarda il nostro programma avrà pochi punti ed ognuno dei quali con una scadenza precisa che dovremmo rispettare e soprattutto una soluzione plausibile delle coperture finanziarie. Fortunatamente ci riteniamo persone che pur stando all'opposizione conosciamo la macchina amministrativa e sappiamo come organizzare e far risorgere dalle profonde acque melmose, questo comune.
Faremo un accordo con le persone dandoci delle scadenze alle quali faremo fronte altrimenti con la stessa determinazione ci rimetteremo in gioco… cosa che questa Disamministrazione non è stata capace di fare.

Quest'anno le elezioni ad Anguillara hanno il sistema a doppio turno può riservare delle sorprese , quali ?  Quali saranno le liste che concorreranno?
 Con il doppio turno non si può più vincere per un solo voto di scarto, come è stato fino ad ora, è tutto più complicato se non raggiungi al primo turno oltre il 50% e soprattutto prevede anche successive alleanze delle liste in caso di ballottaggio. Per il momento l'unica candidatura è quella proposta dai Cinque Stelle e nonostante nutra rispetto per l'elettorato che rappresentano non li vedo ad Anguillara diretti antagonisti delle formazioni tradizionali. Certamente brave persone ma per rappresentare questa città bisogna conoscere la macchina amministrativa altrimenti si crea uno stallo, esattamente come con Pizzorno che non ha saputo amministrare. Credo che ce la giocheremo noi con i democratici in caso di ballottaggio, e li vedremo i cinque stelle chi sosterranno.  Ripeto però un concetto: per unire e non dividere in questo momento di organizzazione c’è bisogno di fare concretamente un passo indietro per il bene di Anguillara. Se ciò non fosse possibile  noi andremo dritti per la nostra strada perchè la dignità e l'attuazione del programma non possono accettare compromessi al ribasso. Prima di tutto il futuro della città e dei giovani che “tentano” di viverci. Non abbiamo la bacchetta magica ma  non raccontiamo frottole e saremo concreti nel rispetto di chi vive e ha scelto di vivere in questo comune. Con la partecipazione di tutti  è possibile soprattutto perchè è l'ultima occasione per evitare il declino definitivo di Anguillara!
 

Metropoli

Canale Monterano, salvo il fico del Marchese del Grillo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

La pianta secolare dopo essere parzialmente crollata era rimasta gravemente danneggiata

CANALE MONTERANO (RM) – Salvo il fico centenario, rimasto danneggiato per cause naturali la scorsa settimana, meglio conosciuto come fico “di Don Bastiano”, presso il Convento di San Bonaventura a Monterano. Una vera e propria “icona” monteranese celebre, anche, grazie al film ‘Il marchese del Grillo’.

La pianta, situata all’interno del convento di San Bonaventura a Monterano nei giorni scorsi è crollata. Il grosso fico durante la notte tra il 25 e il 26 giugno ha subito il distaccamento di parte del tronco e dei rami ad esso collegati.

L’amministrazione comunale di Canale Monterano insieme alla Riserva si sono attivati immediatamente facendo rimuovere le parti schiantate o spezzate e facendo operare una potatura specifica delle parti sopravvissute. Così, grazie alle cure operate secondo le indicazioni prescritte dal tecnico forestale della Riserva Naturale, Dott. Fabio Scarfò, la pianta è stata salvata e ora gode nuovamente di un aspetto sano e bello.

“Vogliamo ringraziare la competente Soprintendenza per il supporto fornito dall’Assistente di zona Sig. Luigi Vittorini – commenta il Direttore della Riserva Naturale Regionale Monterano, Fernando Cappelli – e l’Azienda Agricola Camilletti Cesare, affidataria del servizio, per l’attenzione e la cura nei dettagli dimostrata nell’attuazione dell’intervento.”

“Incrociamo le dita – aggiungono il Sindaco di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli e il Consigliere delegato alla Riserva Giovanni D’Aiuto – ma sembra che il peggio sia passato. L’augurio è di vedere il fico di San Bonaventura presidiare con la sua maestosa vecchiaia la navata di San Bonaventura per almeno altri cent’anni”.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara, si ribalta betoniera: un ferito

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Traffico in tilt sulla Braccianese all’altezza di Anguillara Sabazia a causa di autobetoniera che si è rivaltata al km 12. Sul posto è intervenuta la squadra VVF di Bracciamo con l’ausilio dell’ autogru. Nessun altro mezzo è stato coinvolto, le cause dell’accaduto al momento restano imprecisate; è stato necessario l’intervento dei soccorritori VVf affinchè la persona venisse estratta viva ed ancora cosciente dalla cabine del mezzo industriale .La stessa è stata affidato al personale del 118 e trasportata al pronto soccorso.

Continua a leggere

Roma

Roma, piazza Venezia: non si fermano all’alt dei Carabinieri e vanno a sbattere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – Due ragazzi 19enni romani, a bordo di una moto, non si sono fermati all’alt di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, questa notte, in piazza Venezia e si sono dati alla fuga, fino a raggiungere il Lungotevere Tor di Nona, dove hanno perso il controllo scivolando a terra, per fortuna senza farsi male.

Il conducente del veicolo è stato sottoposto a test con etilometro dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, poiché in evidente stato di ubriachezza, risultando positivo all’esame, con tasso superiore al limite di legge per cui la patente gli è stata ritirata. Entrambi dovranno rispondere anche dell’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Continua a leggere

I più letti