Connect with us

Roma

ANGUILLARA, GESTIONE ARENILI VIGNA DI VALLE: LA PAROLA ALLA REGIONE LAZIO

Clicca e condividi l'articolo

Pizzorno: “Ci stiamo adoperando affinché la situazione venga presa in considerazione dalla Regione”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

 

di Chiara Rai
Anguillara (RM)
– E’ a rischio per i gestori balneari la stagione turistica lungo il lago di Bracciano in località Vigna di Valle nel Comune di Anguillara Sabazia. La polemica si è fortemente accesa a causa dell’impossibilità degli esercenti di Vigna di Valle di poter attrezzare, per questa stagione, le spiagge antistanti le attività, come avviene da sempre. Ciò mette a repentaglio centinaia di posti di lavoro con conseguenti crisi di nervi e danni economici per gli imprenditori del settore.

La comunicazione del Comune è arrivata ai gestori lunedì 26 maggio, proprio alla vigilia dell’avvio della stagione. In pratica viene vietato agli esercenti di attrezzare le spiagge in assenza della concessione demaniale.

La spiaggia di Vigna di Valle si estende per circa un chilometro e d’estate è sempre molto frequentata perché dotata di tutti i confort. Vi sono decine e decine di attività, tra bar, ristoranti e pub sul lago.

Nel territorio di Anguillara ci sono gli arenili del demanio e quelli sotto la diretta competenza del Comune. Per quest’ultimi la stagione dovrebbe passare senza problemi: ci saranno spiagge attrezzate su viale Reginaldo Belloni e a Martignano. Per i primi, quelli di Vigna di Valle per l’appunto, non si riesce ancora a trovare la quadra nonostante ci sia un Piano di Utilizzo arenile (Pua) approvato e nonostante da anni gli esercenti presentino domanda di affidamento. In realtà la situazione da quelle parti non è mai stata regolare e fin’ora nessuna delle amministrazioni che si sono alternate ha inteso mettere ordine e “legalità”.

Anche sotto l’aspetto delle domande inoltrate dagli esercenti alla Regione c’è caos perché succede che più di un gestore fa domanda per lo stesso spazio e questo provoca ulteriore scompiglio nonché guerriglie interne con relative denunce tra privati che non intendono mollare porzioni di spiaggia che attrezzano ogni anno.

Il sindaco di Anguillara Francesco Pizzorno, dal canto suo sta cercando di trovare in fretta una soluzione: “Dobbiamo attenerci alla direttiva europea bolkestein – dice il sindaco – che prevede l'assegnazione delle concessioni demaniali tramite aste pubbliche. Detto questo, ci stiamo adoperando affinché la situazione venga presa in considerazione dalla Regione e a tal proposito siamo riusciti ad ottenere una conferenza dei servizi tra amministrazione, Ardis e Parco”.

L’amministrazione di Anguillara darà parere favorevole all’affidamento in gestione del Demanio, ma si sa, i tempi potrebbero essere lunghi prima che si risolva la questione e allora, addio ombrelloni e sdraio.

LEGGI ANCHE:


 

Litorale

Pomezia, fase2: al via i giardini dedicati ai bambini da 0 a 3 anni

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

POMEZIA (RM) – La Giunta comunale di Pomezia ha appena approvato il progetto di apertura regolamentata di ulteriori giardini pubblici attrezzati per i bimbi fino a 3 anni: spazi dedicati ai più piccoli che potranno giocare in piena sicurezza sotto la supervisione di genitori e accompagnatori.

Le aree, individuate presso l’asilo nido comunale Piccole Orme e la scuola dell’infanzia Gianni Rodari, potranno essere utilizzate da domani, tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00 inclusa la domenica, con obbligo di accompagnamento da parte di un genitore o di un altro adulto familiare, anche non parente.

“Il lockdown ha limitato drasticamente le attività educative e scolastiche in presenza – evidenzia l’Assessore Miriam Delvecchio –. Con questo progetto pensiamo ai bimbi più piccoli e cerchiamo di farli riavvicinare alla quotidianità. È nella fascia d’età 0-3 anni che iniziano per la prima volta ad entrare in contatto con un ambiente diverso da quello domestico. Mettiamo a disposizione, due strutture comunali dove i bambini potranno realizzare esperienze all’area aperta, scoprire l’ambiente circostante e giocare con il supporto delle attrezzature presenti”.

“Abbiamo riaperto i parchi e le aree gioco – spiega il Sindaco Adriano Zuccalà – e con questo provvedimento vogliamo dedicare uno spazio ad hoc ai bambini più piccoli. Offriamo così un servizio specifico rispondendo alle esigenze delle tante famiglie con figli da 0 a 3 anni. Le aree gioco dedicate offriranno una maggiore sicurezza per i bambini che muovono i loro primi passi, chiediamo a tutti senso civico e responsabilità: facciamo divertire i bambini all’aria aperta ma impegniamoci tutti a rispettare le regole per non vanificare i sacrifici fatti finora”.

Sarà responsabilità del genitore/accompagnatore rispettare il distanziamento fisico e, in caso di bambini con patologie, garantirne il controllo diretto. Gli adulti dovranno utilizzare la mascherina come previsto nei protocolli Covid.​

Continua a leggere

Castelli Romani

Frascati, stretta sulla movida: il sindaco emette una ordinanza

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Dopo il weekend di movida con il mancato rispetto delle più elementari norme di
comportamento, l’Amministrazione comunale ha deciso di assumere una Ordinanza
più restrittiva, rispetto a quelle già emesse, al fine di disciplinare i comportamenti
serali degli avventori dei locali serali e dei visitatori della Città, per garantire la
sicurezza delle persone e le norme di distanziamento introdotte dal Governo.

Il
Sindaco Roberto Mastrosanti ha inoltre informato la Prefettura di Roma e le Forze
dell’Ordine in merito alle decisioni prese, chiedendo di condividere nelle sedi deputate
le necessarie misure di tutela dell’ordine e della salute pubblica. L’Ordinanza sarà in
vigore da stasera fino al 3 giugno 2020 con la possibilità di essere replicata in futuro.
«Dispiace che ancora una volta nel fine settimana non siano state rispettate le regole
nazionali sul distanziamento e quelle generali del buon senso e buona educazione –
dichiara il Sindaco Roberto Mastrosanti -. Per questo abbiamo deciso di intervenire con
una serie di norme più restrittive, per evitare che comportamenti irrispettosi del
vivere sociale e della salute dei cittadini possano vanificare quanto di buono fatto in
questi due mesi. Mi auguro che in futuro tutti si comportino con maggiore
responsabilità, evitando atteggiamenti sciocchi quanto dannosi per la comunità».

L’ordinanza n. 108 del 25.05.2020, emessa oggi, prevede infatti la chiusura alle ore
24.00 tutti i giorni della settimana, delle attività di somministrazione di alimenti e
bevande sul posto, comprese le attività artigianali, con esclusione di quelle integrate
in aree di servizio e strutture ricettive. La vendita da asporto sarà invece sospesa a
partire dalle ore 23.00, per cui fino a Mezzanotte si potrà consumare ma solo
all’interno dei locali.
L’Ordinanza prevede inoltre dalle ore 23.00 alle ore 05.00, tutti i giorni della
settimana, il divieto di intrattenersi, sostare e/o consumare cibi e bevande in molte
zone del centro storico; ed in particolare in Piazza Paolo III; Largo Duca di York;
Piazza del Matone; Via del Matone; P.zza San Rocco; Viale Regina Margherita; Largo
Pentini; Via Principe Amedeo; Via Farnetti; Via Buttarelli; Piazza Mazzini; Piazza Monte
Grappa; Piazza del Mercato; Piazza del Gesù; Piazza San Pietro; Piazza Roma; Piazza
Marconi; Passeggiata Belvedere; Viale Annibal Caro; Viale Vittorio Veneto; e le vie e
strade adiacenti a queste strade. Dalle ore 23.00, infine, è fatto divieto di
consumare alcolici all’aperto nell’intero territorio comunale.
Le attività commerciali al dettaglio invece dovranno chiudere alle ore 21.30, fatta
eccezione per le farmacie e le parafarmacie; mentre per le medie e grandi strutture di
vendita, come i supermercati, l’Ordinanza prevede i seguenti orari: dal lunedì al
sabato dalle ore 07.00 alle ore 21.30; domenica e i festivi dalle ore 08.00 alle ore
15.30.

La Zona a Traffico Limitato (ZTL), in deroga alle disposizioni regolamentari comunali,
sino al 03 giugno 2020, al fine di limitare il transito veicolare all’interno del centro
storico, osserverà i seguenti orari: dal lunedì al giovedì dalle ore 22.00 alle 05.00.
Venerdì, sabato e prefestivi dalle ore 20 alle ore 05.00; domenica e festivi dalle ore 13
alle 05.00.

Continua a leggere

Litorale

Ostia, identificati esecutori e mandante del ferimento a Roberto Spada

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

OSTIA (RM) – I carabinieri hanno identificato i presunti esecutori e mandante del ferimento a colpi d’arma da fuoco del cognato di Roberto Spada, avvenuto lo scorso 20 aprile a Ostia.

I militari del nucleo investigativo di Ostia stanno notificando un’ordinanza che dispone nei confronti di tre persone la custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Roma su richiesta della Dda, con l’accusa di tentato omicidio. Il fatto di sangue – rendono noto i carabinieri – si colloca nelle dinamiche di “riposizionamento” dei gruppi malavitosi sullo “scacchiere criminale” di Ostia.

Continua a leggere

I più letti