Connect with us

Roma

ANGUILLARA: L'ENIGMA DELLA PISCINA COMUNALE

Clicca e condividi l'articolo

Dopo delibere e determine in somma urgenza il Polo Natatorio è abbandonato nel degrado e nell'incuria

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

LEGGI ANCHE: ANGUILLARA , BIANCHINI IL 4 GIUGNO 2012: “LA PISCINA COMUNALE APRIRA’ PER IL PERIODO ESTIVO.” DI QUALE ANNO?

 

GUARDA LA GALLERY IN FONDO ALL'ARTICOLO

 

di Emanuel Galea

Anguillara (RM) – Si tratterà forse di riflessi condizionati il fatto che ad ogni avvicinarsi della stagione estiva  il pensiero vola verso il mare, il lago e… la piscina olimpionica di Anguillara. E la voglia di sapere a che punto sono arrivati i lavori di realizzazione della copertura della piscina comunale, sovviene naturale.
Prestando fede a  quello che  si legge nella determina dirigenziale del Comune di Anguillara n.669 del 7 luglio 2014,  si deve dedurre che  i lavori per la copertura della piscina ormai dovrebbero trovarsi in stato avanzato. Infatti nella determina viene riportato testualmente: “…con determinazione dirigenziale n.976 del 24.09.2013 è stato approvato il progetto definitivo dei lavori di realizzazione della copertura della piscina comunale Polo Natatorio, redatto dall’arch. Mauro Schiavone giusto incarico conferito con determina n. 816 del 08.08.2013 che prevede una spesa di euro 1.100.000,00 come risulta dal seguente quadro economico di spesa. (segue quadro economico dì spesa).

Un anno fa, esattamente il 18 aprile 2014, la Commissione di gara proclamava l’aggiudicazione provvisoria in favore di EDILCAP Srl, avendo questa presentato un’offerta economica con un ribasso pari al 32,5% sul quadro economico di cui sopra, portando il costo complessivo dell’opera da euro 1.100.000,00 ad euro 803.792,27. La Commissione quindi dopo aver verificato il nuovo quadro lo ha approvato.

Non per essere scettico, però un ribasso del quasi 33% meritava certamente più che un’approfonditissima verifica e, sono certo che la Commissione avrà sicuramente analizzato in maniera approfondita. Con altra determina dirigenziale n.742 del 23 luglio 2014 è stato quindi affidato l’incarico di supporto al RUP per attività di supervisione, verifica e validazione progetto esecutivo all’arch. Massimo Iovine, per un compenso di euro 5.700,00 al lordo di oneri fiscali e contributivi.

Quello che sembra stridere nella determinazione del dirigente arch. M. Georgetti è il comma che recita: “Che in ragione dell’urgenza a provvedere dell’importo dell’affidamento in parola, ricorrono le provviste in economia di cui all’art. 125 del Codice dei Contratti e del vigente regolamento comunale, per i lavori e le provviste in economia per l’affidamento diretto della prestazione”.

L’incarico all’Arch. Mauro Schiavone con determina n.816 dell'8 agosto 2013 per euro 44.044,00 comprensivi di CNPIAA e IVA, fu anch'esso motivato da: “carenza personale tecnico e difficoltà di rispettare i tempi della programmazione dei lavori”.  Ne emerge quindi palese l’urgenza di dare inizio ai lavori e queste determine ne dimostrano inconfutabilmente la volontà dell’amministratore di farlo.

A questo punto, armato di macchina fotografica mi sono recato sul posto per poter immortalare lo stato "avanzato" dei lavori e poter quindi dare la lieta novella ai nostri affezionati lettori. Ma aihmè…  lo scenario che mi sono trovato di fronte non è quello di lavori avanzati in virtù di affidamenti urgenti, bensì quello di uno stato di abbandono e degrado diffuso. Non aggiungo altro e lascio parlare le immagini immortalate lo scorso 4 aprile 2015 che meglio descrivono questa situazione di incuria che grida vendetta rispetto ai soldi pubblici deliberati e determinati con la formula dell'urgenza.

A questo punto l’enigma infame da sciogliere è: L’amministrazione comunale di Anguillara vuole, quindi delibera e determina, ma poi non realizza. Perché?

Volendo riassumere in cifre, solo provvisoriamente, il racconto odierno, si riportano i seguenti pochi dati indicativi:
– impegno di euro 44.044,00  per l'Arch . Mauro Schiavone – determina 816 dello 08.08.2013;
– progetto realizzazione copertura piscina – euro 803.792,27 determina 669  del 07.07.2014;
– impegno per euro 5.700,00 al lordo di oneri fiscali e contributi.  Arch. Massimo Iovine – determina  742 del 23.07.2014;
– finanziamento di euro 1.000.000,00 della Provincia di Roma (DGP 713/30 del 05.08.2009;
– Fondi del Bilancio comunale per euro 100.000,00 (det.Regione Lazio 2723/20.11.2013.

Ad Anguillara c’è chi si chiede se poi questa piscina della discordia sia realmente proprietà comunale. Saranno voci da bar o qualcosa di più? Ecco un altro enigma.
Tanto lavoro, tanti progetti, tanti impegni per una struttura abbandonata a se stessa , in balia di vandali e incivili che la stanno scambiando per un bagno pubblico come testimoniano gli escrementi fotografati nei locali esterni della struttura abbandonata.
Una struttura tanto sbandierata e osannata, vanto dell'amministrazione comunale, oggi giace in mezzo alle erbacce, detriti e rifiuti vari.
Un vero monumento all’incuria e alla mala amministrazione. Un monumento eretto nel prato della vergogna e irresponsabilmente affidato all’usura del tempo, mentre le pecore stanno a guardare.
 

Metropoli

Bracciano, minore aggredito da gruppo di bulli: arresti e denunce

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

BRACCIANO – Pochi giorni fa, un gruppo di cinque “bulli” (tra i 19 e 24 anni di età), per futili motivi ha preso di mira un ragazzo minorenne all’interno del parco comunale di Piazza degli Ulivi. Dapprima, lo hanno circondato e percosso ripetutamente, assicurandosi di non essere visti da eventuali testimoni; successivamente, si sono appropriati del suo giubbotto e della felpa, per poi scappare via.
A seguito delle ferite, la vittima è stata medicata presso l’Ospedale di Bracciano e dimessa con alcuni giorni di prognosi.

In data odierna, a conclusione delle indagini volte identificare gli ignoti aggressori e coordinate dalla Procura di Civitavecchia, i Carabinieri del NORM e della Stazione di Bracciano hanno eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dall’omonimo Tribunale nei confronti di 5 giovani, responsabili dell’accaduto.
In particolare, due 21enni italiani e pregiudicati, sono stati tratti in arresto, mentre altri 3 ragazzi sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’Obbligo di Dimora.
Nel corso delle perquisizioni presso le abitazioni degli indagati, è stato ritrovato il giubbotto asportato alla vittima.
Altresì, lo scorso mese di dicembre, uno dei rei era stato già denunciato dai Carabinieri a Trevignano Romano, per aver pesantemente danneggiato le luminarie natalizie installate nel locale giardino comunale.

Attualmente, sono in corso accertamenti per verificare se altri ragazzi abbiano subito simili vessazioni dal gruppo.

Gli arrestati sono stati sottoposti agli Arresti Domiciliari.

Continua a leggere

Castelli Romani

Velletri, guadagni d’oro con lo spaccio di droga: due arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

VELLETRI (RM) – I Carabinieri della Stazione di Velletri hanno arrestato un 52enne e un 24enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, i militari hanno controllato il 24enne per strada, constatando che lo stesso appariva piuttosto nervoso e agitato. Ciò posto, decidevano di estendere le verifiche ad un’abitazione in uso allo stesso, collocata in un limitrofo condominio, ove appuravano la presenza del 52enne e rinvenivano, al termine di un’accurata perquisizione, nascosto all’interno di una piccola cassaforte, un vero e proprio “kit dello spaccio”, costituito da 51,00 grammi di cocaina, bilancini di precisione, materiale per confezionamento e 170,00 euro in contanti.

Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Continua a leggere

Castelli Romani

Albano Laziale, Cuccioletta (Fdi) su Consiglio comunale impianto Roncigliano: “Speriamo che non sia troppo tardi per impedire riapertura”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roberto Cuccioletta, coordinatore di FDI di Albano: “Con estremo piacere e soddisfazione prendiamo atto che nel prossimo consiglio comunale, convocato lunedì 3 alle 17 in prima convocazione e alle 18 in seconda, è in discussione all’ordine del giorno un punto sull’impianto TMB di Roncigliano. E’ di pochi giorni fa, infatti, l’appello del nostro capogruppo Federica Nobilio, a nome di tutto il gruppo consiliare Massimo Ferrarini, Marco Silvestroni ed Edmondo Segrella, di riferire in Aula sul destino dell’impianto. Prendiamo atto che solamente oggi si decida di farlo, atteso che il PD era a conoscenza dei fatti già dal mese di luglio del 2019, come da loro stesso dichiarato. Nella speranza che non sia troppo tardi per impedire la riapertura del sito, sarà l’occasione lunedì per fare chiarezza sui fatti e sulle prospettive future. Invitiamo tutti i cittadini interessati a partecipare alla seduta di lunedì. La politica del territorio è, soprattutto, partecipazione

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it