Connect with us

Cronaca

Anguillara, Manciuria su impianto di compostaggio e incontri “segreti”:”Una riunione convocata su un pezzo di carta straccia”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA – “Il tempo di riprendersi dalla bufala del Crossodromo che la “Diversamente amministrazione” , alla chetichella ed in barba alla partecipazione dogma pentastellato oramai desueto , confeziona l’ennesima boutade sussurrando  al Presidente del Consorzio Colle dei Pini – Barattoli,  la volontà di voler aprire a ridosso dell’area residenziale un compostaggio di comunità.

Solamente grazie al fermo parere contrario del Consiglio Direttivo in rappresentanza dei consorziati , all’oscuro da ogni forma di partecipazione e coinvolgimento diretto , il delegato all’Ambiente convoca informalmente  una riunione per il giorno 3 Febbraio 2019 ore 10 Aula Consiliare.

Così riferisce allibito  Sergio Manciuria, Presidente di AnguillaraSvolta,  per una riunione dalle modalità sostanzialmente carbonare convocata su un pezzo di carta straccia da parte della Silvestri.

Entrato in vigore nel marzo 2017, il compostaggio di comunità si ispira al Regolamento DM 266/2016  e consiste nell’uso di piccole macchine utilizzate per accelerare il naturale processo di compostaggio dei rifiuti organici – espone il referente sabatino – che possono riassumersi solitamente in elementi biodegradabili di cucine e mense, rifiuti biodegradabili prodotti da giardini e parchi, segatura, trucioli, residui di taglio, legno, piallacci, nonché carta e cartone . Concepito e semplificato sino alla concorrenza di 130 tonnellate annue e per utenze domestiche ricomprese sino ad un raggio di un km, al netto dei vantaggi economici propinati, delle autorizzazioni obbligatorie e della tempistica per realizzarlo non si capisce con quale criterio e programmazione venga stabilita una riunione dal comune e non dai soci del consorzio per mezzo di una scia prevista per legge”.

“Lo statista Giulio Andreotti amava profferire che a pensar male si fà peccato ma si indovina  – riflette Manciuria – e non vorremmo credere che gli effetti di questa ispirazione e ubicazione in zona potenziale di Parco e con una viabilità di accesso, via dei monti, pari a quella di una vecchia mulattiera asfaltata a malapena, non sia rivolta nell’interesse di coloro che abitano in prossimità bensì il grimaldello per renderla usufruibile a tutti, con buona pace delle famiglie che vivono nel consorzio Barattoli “.

“Pressappochismo, opacità e disorganizzazione sono concetti fissi conclamati nell’opinione pubblica sabatina – conclude Manciuria –  ma pensare di ricorrere ad escamotage in barba alla volontà dei cittadini di Anguillara non lo permetteremo ne oggi ne in futuro. Pretendiamo che tale riunione sia indetta pubblicamente e non per mezzo di fogli stracciati o manifesti affissi sulle cabine elettriche così come pretendiamo che il giorno 3 Febbraio sia dedicato alla festa del nostro patrono San Biagio e non alle elucubrazioni mentali di un Sindaco allo sbando amministrativo “.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Cronaca

Ferrara, droga a minorenni: sventato gruppo criminale di nigeriani

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

La Polizia di Stato di Ferrara ed il Servizio Centrale Operativo, con il supporto della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, hanno concluso l’operazione denominata: “Wall Street – Pusher 3” nei confronti di un gruppo criminale di cittadini nigeriani, ritenuti responsabili di spaccio di cocaina, eroina e marjuana nelle zone Giardino, Arianuova e Doro (G.A.D.).

L’indagine, avviata d’iniziativa nel mese di aprile 2018 e coordinata dalla Procura della Repubblica di Ferrara, ha mirato a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in una zona centrale della città che ospita un grande giardino pubblico ed aree di svago per famiglie e bambini di diverse età.

L’attività di spaccio avveniva ad ogni ora della giornata, anche nelle ore notturne, nei confronti di molti assuntori, alcuni dei quali minorenni. La droga veniva nascosta, in prevalenza, tra la vegetazione oppure interrata nel giardino.

Gli indagati, alcuni di essi richiedenti asilo, riuscivano a reperire la droga destinata a giovani acquirenti, realizzando decine di cessioni giornaliere, ed esercitando le attività illecite in spazi aperti, con numerose vie di fuga e con l’utilizzo delle cd. “vedette” per vanificare gli interventi delle forze di polizia. I contrasti tra i pushers per il controllo delle piazze di spaccio cittadine, avevano, inoltre, generato un forte allarme sociale nella cittadinanza.

L’operazione è stata realizzata nell’ambito del progetto “PUSHER 3” della Direzione Centrale Anticrimine, che ha rilanciato l’impiego di operatori sotto copertura per l’acquisto di droga, ritardando l’arresto degli spacciatori responsabili della cessione, al fine di acquisire ulteriori elementi investigativi a carico degli spacciatori.

Nella giornata di ieri è stata data esecuzione ai provvedimenti del Tribunale di Ferrara eseguendo ordinanze di custodia cautelare in carcere, arresti differiti oltre a vari divieti di dimora. Oltre venti gli arresti durante tutto l’arco d’indagine.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Lutto in Forza Italia, morto Paolo Buonaiuti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Fiorentino doc, Paolo Bonaiuti, è nato il 7 luglio 1940. Laureato in Giurisprudenza, da giovane ha insegnato inglese e ha anche lavorato nella pubblicità come copywriter. Lunghissima la sua carriera come giornalista, prima al “Giorno”, poi, dal 1984 al “Messaggero”, dove arriverà alla vicedirezione nel 1992, prima di diventare lo storico portavoce di Silvio Berlusconi, di cui è stato anche sottosegretario alla Presidenza in tre governi guidati dal Cavaliere. Nel 1996 viene eletto parlamentare nelle file di Forza Italia per la prima volta: dopo 4 legislature consecutive alla Camera, nel 2013 entra al Senato. Il 21 aprile 2014 abbandona Forza Italia ed aderisce al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano. Il 18 marzo 2017, con lo scioglimento del Nuovo Centrodestra, confluisce in Alternativa Popolare. La notizia della sua scomparsa ha colpito profondamente il Transatlantico, in modo trasversale. I suoi ex colleghi di lavoro e i suoi oppositori, parlamentari, giornalisti e addetti stampa, oggi sono tutti uniti nel cordoglio per la morte di un protagonista della stagione dei governi del centrodestra.

“E’ stato un collaboratore particolarmente prezioso e soprattutto un grande amico col quale ho condiviso un lungo percorso. Mi è mancato molto in questi ultimi anni e mi mancherà a maggior ragione ora – dice Silvio Berlusconi – che è scomparso prematuramente. Lascia un grande vuoto in tutte le persone che gli hanno voluto bene, a partire dalla moglie Daniela alla quale mi unisco con un forte ed affettuoso abbraccio”. 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Frascati, sospesa licenza al pub in via Mentana: ci fu una rissa tra un romano quattro albanesi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

FRASCATI (RM) – Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno notificato un provvedimento di sospensione della licenza per 30 giorni (ex art. 100 Tulps) al proprietario, un 18enne di Rocca di Papa, di un pub in via Mentana.

Il provvedimento, emesso dal Questore di Roma, scaturisce su proposta dei Carabinieri a seguito della violenta rissa avvenuta all’esterno del locale la notte tra il 14 e 15 settembre scorso, a seguito della quale i Carabinieri della Compagnia di Frascati arrestarono 5 giovani, un cittadino romano e quattro cittadini albanesi, che, ubriachi, si colpirono con calci, pugni e con una bottiglia di vetro.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it