Connect with us

Roma

Anguillara, Pizzigallo a Bianchini: "A me interessa soltanto il bene della città"

Clicca e condividi l'articolo

"Il nuovo assessore all'urbanistica non è forse parente stretto di Bianchini? E chi sarà il prossimo capo area dell'urbanistica?"

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Red. Politica

ANGUILLARA (RM) – Riceviamo e pubblichiamo la nota del Consigliere comunale ad Anguillara di centrodestra Antonio Pizzigallo

"Ho letto e riletto più volte la missiva di Paolo Bianchini, sia per la difficoltà di comprendere la sua espressività linguistica contorta, sia perché volevo essere sicuro di comprendere la vera finalità di questo articolo e spero di esserci riuscito. È noto infatti che, quando si ha a che fare con Paolo, bisogna stare attenti a quello che dice o scrive, ma anche cercare di comprendere quello che pensa, che purtroppo, spesso, non corrisponde a quanto viene da lui dichiarato.


Nei miei precedenti comunicati ho soltanto anticipato fatti e sequele che poi si sono puntualmente verificati, senza incolpare nessuno, senza insultare nessuno e soltanto in risposta ad affermazioni storicamente errate.  Non è nel mio stile offendere il prossimo! Mi pareva strano e appare strano tutt'ora, infatti, che siano stati trasferiti centinaia di voti dal PD al movimento 5 stelle, sottolineando tuttavia la legittimità delle scelte degli elettori, verso i quali, tutti, ho il massimo rispetto, a volte non adeguatamente ricambiato. Il razzismo è ben altra cosa!


Avere la coda di paglia porta l'interlocutore ad irritarsi per nulla, negando la realtà che è sotto gli occhi di tutti e non merita ulteriori commenti: il nuovo assessore all'urbanistica non è forse parente stretto di Bianchini? E chi sarà il prossimo capo area dell'urbanistica? Si parla tanto di un altro fedelissimo, Egidio Santamaria. Evidentemente soltanto su una cosa siamo d'accordo io e Paolo: la necessità di portare avanti il PRG, a beneficio della collettività. Ma anche qui c'è una differenza: lui coltiva "interessi particolari", a me interessa soltanto risollevare l'economia della Città, aumentare l'occupazione e quindi garantire il benessere delle famiglie.
Per il resto, quando e come abbandonare la politica lo deciderò io insieme ai miei elettori e alla mia famiglia, ma di certo non farò il portaborse.


Per quanto attiene lo statuto del movimento 5 stelle, che Bianchini sembra conoscere bene, mi pare che, non solo ad Anguillara ma anche nelle altre città, il comportamento dei sindaci pentastellati sia quantomeno criticabile e non in linea con le direttive del movimento. Basta attendere per verificare gli sviluppi futuri!
Infine, per quanto riguarda "archiviare" alcuni protagonisti…beh lui ad Anguillara e' già stato archiviato dagli elettori e dal sottoscritto diversi anni fa, ma mentre io sono rimasto sul territorio, lui si è' riciclato prima nel centrosinistra e poi a Roma.
Auguro buon ferragosto a tutti
Antonio Pizzigallo"

Il Consigliere di centrosinistra Silvio Bianchini in merito all'interrogativo del Consigliere Antonio Pizzigallo relativo "il nuovo assessore all'urbanistica non è forse parente stretto di Bianchini?" ha precisato che: "sulla nostra parentela con avv. Piccioni che non corrisponde al vero, essendo soltanto il compagno di una nostra cugina."
 

Roma

Roma, Tor Bella Monaca: 4 arresti e una denuncia in poche ore

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – Nel corso di mirati servizi finalizzati alla repressione dei reati inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti nella nota “piazza” di spaccio di Via dell’Archeologia, nel quartiere Tor Bella Monaca, i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato quattro persone e denunciata in stato di libertà una quinta all’Autorità Giudiziaria, per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Nello specifico, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati, durante un servizio di osservazione, hanno individuato una donna che, supportata da due complici, un uomo e una donna, con il compito di “palo”, cedeva cocaina.

I tre, una volta bloccati dai Carabinieri sono stati perquisiti e trovati in possesso di 11 involucri contenenti cocaina, pronti per essere venduti e della somma di 150 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Sempre in via dell’Archeologia, una pattuglia della Stazione di Roma Tor Bella Monaca ha intercettato un altro “scambio”, tra un altro pusher di nazionalità algerina ed un acquirente. Anche in questa occasione, i Carabinieri hanno rinvenuto 16 dosi di cocaina e la somma contante di 110 euro in contanti.

Infine, nel corso della nottata, un equipaggio dei Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Frascati, in transito nella stessa zona, insospettito dall’atteggiamento di una donna che, alla vista dei militari ha cercato di nascondersi, è stata raggiunta e fermata. La donna, durante le operazioni di identificazione, ha consegnato spontaneamente 4 involucri contenenti cocaina, per un peso complessivo di 2 grammi.

I Carabinieri hanno sequestrato lo stupefacente ed hanno denunciato in stato di libertà la donna, per il reato di detenzione ai fini di spaccio. 

Continua a leggere

Metropoli

Guidonia Montecelio, cantiere sulla Nomentana: presto l’illuminazione pubblica ma ancora incerti i tempi di fine lavori

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GUIDONIA MONTECELIO (RM) – Il Comune di Guidonia Montecelio si farà carico dell’allaccio in rete relativo alcuni lampioni presenti sulla via Nomentana installati nel 2017 e ad oggi ancora non funzionanti a causa di un rimpallo di competenze tra Città Metropolitana e amministrazione comunale.

Il primo cittadino Michel Barbet ha confermato che l’amministrazione comunale provvederà a breve a stipulare il contratto con Enel per poi cercare di ridarlo in carico all’Ente sovracomunale.

L’intervista al Sindaco Michel Barbet a Officina Stampa del 21/01/2021

Un tratto di strada, quello della Nomentana, fino ad oggi rimasto al buio nelle ore notturne, dove nel tratto compreso dal raccordo anulare fino a Guidonia Montecelio nelle frazioni di Colleverde e Poggio Fiorito non mancano disagi alla circolazione a causa del perdurare dei lavori finalizzati alla posa di cavi dell’alta tensione da parte della società di distribuzione dell’energia elettrica Areti del Gruppo Acea.

Il video servizio sul “cantiere della discordia”

Il cantiere, aperto lo scorso mese di novembre, sarebbe dovuto durare circa venti giorni ma durante gli scavi sono venuti alla luce dei reperti archeologici che hanno comportato l’intervento della Soprintendenza Archeologica attraverso la presenza costante di un archeologo durante i lavori, la cui attività di supervisione, ha inevitabilmente rallentato i tempi, a causa delle numerose valutazioni che la situazione ha richiesto.

Un cantiere rimasto fermo durante le festività natalizie ripartito lo scorso 11 gennaio e che ad oggi provoca ancora file chilometriche di traffico automobilistico, si sono stimati addirittura 15 chilometri di coda nelle ore di punta.

Disagi dunque negli orari in cui i pendolari si recano e rientrano dal lavoro ma anche per chi deve andare a prendere i figli a scuola o a fare la spesa che subisce tempi di percorrenza di pochi chilometri superiori a un’ora.

Una questione che ha visto scendere in strada molti cittadini per protestare contro il perdurare del cantiere insieme ad alcuni rappresentanti della Lega, tra cui la Consigliera comunale a Guidonia Arianna Cacioni, il Dirigente regionale per la Lega Fabrizio Santori e il Senatore William De Vecchis.

Il confronto tra il Sindaco Michel Barbet, il Dirigente regionale della Lega Fabrizio Santori e la Consigliera comunale della Lega Arianna Cacioni

Mentre non si conoscono ancora i tempi per il fine cantiere dovrebbe quindi a breve essere illuminato questo tratto di strada che rappresenta un potenziale pericolo per gli automobilisti soprattutto nelle ore notturne.

Continua a leggere

Metropoli

Guidonia Montecelio, bonificata l’area della Pista d’Oro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GUIDONIA MONTECELIO (RM) – In questi giorni i curatori fallimentari che gestiscono il terreno della Pista d’Oro hanno provveduto a far pulire e bonificare l’area a loro spese.

“Dopo una serie di incontri anche sul posto tra la nostra Amministrazione ed i gestori dell’area, che ringrazio per la loro disponibilità, – dichiara il Sindaco di Guidonia Montecelio Michel Barbet – si è provveduto in un primo momento a mettere in sicurezza il piazzale allontanando gli occupanti abusivi e successivamente ad installare i New Jersey e provvedere alla pulizia e alla bonifica dai rifiuti che erano stati sversati sul posto. Un lavoro di sinergia che ha portato alla risoluzione di una problematica che affliggeva molti nostri concittadini”

Continua a leggere

I più letti