Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, amministrative 2020. Simeoni: “La trasversalità è un modo di fare che non mi è mai appartenuto”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Riceviamo e pubblichiamo da Giorgio Simeoni

“Gentile direttore,
ho letto l’articolo riguardante una presunta lista trasversale guidata dall’avvocato Falconi alle prossime elezioni comunali. La ringrazio per l’attenzione rivolta nei miei confronti e, tanto più, nel ricordare il mio impegno, trenta anni fa ahimè, nella gestione del Country.

Siccome sono stato tirato in ballo… credo, come me, molti di Anguillara, guardino con nostalgia a quei tempi dove il clima che si respirava era rappresentato dalla voglia di crescere e dall’ottimismo dei giovani verso il futuro.

Oggi purtroppo, al contrario, si percepisce quasi una sorta di resa, di sconforto, una profonda sfiducia.
Il Covid19 ha ulteriormente aggravato la situazione, ma Anguillara era già in enorme difficoltà. È necessario oggi uno scatto di orgoglio.

Le prossime elezioni amministrative rappresentano, probabilmente, la vera ultima spiaggia per restituire ad Anguillara un’amministrazione all’altezza della situazione che faccia guardare al futuro con più serenità.

Detto questo sono più che mai convinto che Anguillara abbia, oltre lo straordinario territorio, le giuste risorse umane, politiche e le competenze per affrontare al meglio la situazione. Mi scuso se ho approfittato del suo spazio per rimarcare il mio attaccamento ad Anguillara e per formulare l’auspicio che si possa rimettere in cammino la speranza.

Nell’articolo mi sono trovato affiancato a persone che farebbero parte della ipotetica nuova giunta.
Sinceramente, tanto più quelle che conosco personalmente, sono persone che stimo e alle quali auguro ogni successo se decidessero di impegnarsi in politica a partire naturalmente dall’Avvocato Francesco Falconi, giovane che ho visto crescere e di indubbie qualità.

Altrettanto sinceramente, non mi capacito di come lei abbia potuto ipotizzare un mio contributo alla formazione di una cosiddetta lista “trasversale”. Apprezzo la fantasia, comprendo che è necessaria per chi esercita la professione di giornalista, converrà con me però, che le notizie vanno sempre verificate.
In questo caso sarebbe stata sufficiente una sua telefonata, gradita, per evitare di scrivere notizie inesatte e purtroppo fuorvianti. Credo, e spero di sbagliarmi, che niente di buono possano portare al dibattito politico, anzi rischiano di creare ulteriore confusione di cui Anguillara potrebbe tranquillamente fare a meno.

Le assicuro, nel mio impegno politico, la trasversalità è un modo di fare che non mi è mai appartenuto.
Dal 1994 ho militato in Forza Italia e nel centro-destra, nei valori del quale mi riconosco appieno.
Alle elezioni di Anguillara ho sempre sostenuto Antonio Pizzigallo, persona che stimo e della quale mi onoro della sua amicizia. Come, credo lo sappia anche lei, in tutti questi anni le trattative e le scelte politiche le ha sempre condotte con capacità e con piena fiducia Il fraterno amico Leonardo Catarci, compagno di tante battaglie politiche e di vita.

Ora, più che mai, e su questo sono certo converrà con me, non vedo e non ci sono le ragioni politiche perché io debba fare diversamente. Ho fiducia nelle persone che stanno portando avanti le trattative, a partire dall’impegno che stanno profondendo gli amici Fabio Stefoni, Marco Riezzo e il coordinatore comunale per la Lega Daniele De Vito, coadiuvati dalla sapienza politica di Maurizio Perconti. Così come apprezzo la serietà e la passione da parte di Enrico Serami per Fratelli d’Italia e l’aiuto che sta dando Sergio Manciuria con “Anguillara Svolta” a trovare la migliore soluzione per la città di Anguillara.
Per cui, gentile direttore, nel ringraziarla anticipatamente dello spazio che mi concederà, ne approfitto per affermare, e spero converrà con me, che nell’articolo ci “azzecco” ben poco.

Nel leggerlo ho pensato che alla fine, come avviene in molti film, ci sarebbe stata la dicitura: nomi, fatti e persone sono frutto della fantasia dell’autore e della malafede di chi ha fornito false informazioni. Ogni riferimento è puramente casuale.

Sono a sua disposizione per ogni chiarimento, le rinnovo la mia stima e speriamo davvero di poter affermare: “Anguillara riparte”.
Buona Anguillara a tutti.
Cordialità,
Giorgio Simeoni”

Metropoli

Bracciano, ospedale: paziente ricoverata in medicina trovata positiva al Covid-19 nonostante i tamponi negativi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Sospesi i ricoveri presso il reparto

BRACCIANO (RM) – Oggi presso l’Ospedale di Bracciano si è riscontrata una positività al Covid-19 di una paziente ricoverata nel reparto di medicina che era risultata negativa a ben due tamponi in entrata al reparto.

Sono quindi stati effettuati tutti i controlli con tamponi antigenici e molecolari su tutto il personale e su tutti i pazienti del reparto di medicina.

Gli operatori sanitari sono risultati tutti negativi mentre si sono riscontrate 4 positività tra i ricoverati del reparto di medicina.

Per sicurezza sono stati sospesi i ricoveri presso il reparto e i 4 pazienti sono stati isolati ed è in corso il trasferimento presso le strutture Covid.

Il dipartimento di prevenzione sta già intervenendo per quanto riguarda il conctac tracing.

Continua a leggere

Metropoli

Fiumicino, aeroporto: cocaina occultata tra prodotti di artigianato equadoregno

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma, in collaborazione con funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno sequestrato 3 kg di cocaina purissima occultata all’interno di circa 200 casette in legno – prodotti di artigianato equadoregno – giunte assieme a maracas e abbigliamento tradizionale del Paese sudamericano all’area Cargo City dell’aeroporto di Fiumicino.

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Fiumicino hanno rinvenuto lo stupefacente durante i controlli di routine sulle spedizioni in arrivo, grazie al fiuto dei cani antidroga, che hanno segnalato il carico contenuto nelle casette, al cui interno erano stati ricavati piccoli incavi nei quali erano state poste numerose cannucce in plastica contenenti la cocaina.

Le successive indagini hanno portato all’individuazione degli effettivi destinatari della merce, due cittadini italiani domiciliati nella Capitale, la cui perquisizione ha portato al rinvenimento di 22 kg di marijuana, già confezionata in buste di cellophane e pronta per la vendita al dettaglio.

Nelle adiacenze dell’abitazione di uno degli indagati è stata rinvenuta, inoltre, una piantagione con 48 piante di marijuana, allestita in un’area pubblica abusivamente occupata, con il conseguente sequestro di ulteriori 24 kg di stupefacente.

La droga rinvenuta, qualora fosse stata introdotta sul mercato, avrebbe fruttato un guadagno di centinaia di migliaia di euro.

I due soggetti sono stati tratti in arresto e posti a disposizione della Procura della Repubblica di Civitavecchia.

Il servizio rientra nel più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti messo in campo dalla Guardia di Finanza di Roma.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, viabilità: partiti i lavori per la rotatoria in via Braccianese

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Il Sindaco Tondinelli: “Una volta ultimata, risolverà un problema cronico di viabilità perché alleggerirà il traffico in uno degli snodi più congestionati della Città”


BRACCIANO (RM) – Sono iniziati i lavori di realizzazione della rotatoria di collegamento della ex strada statale 493 Braccianese Claudia con via Perugini e via Isonzo, vicino la stazione dei Carabinieri. 

Tra gli interventi, sono previsti  gli adeguamenti dell’illuminazione stradale e del sistema di smaltimento delle acque meteoriche e la sostituzione dei semafori. 

I lavori previsti nel progetto definitivo ammontano complessivamente a 225.010,81 euro . L’impegno complessivo di spesa è di 300mila euro.

“Per realizzare una rotatoria che sia funzionale e garantisca la sicurezza dei pedoni – ha dichiarato il Sindaco di Bracciano Armando Tondinelli – siamo riusciti ad acquisire un’area di terreno  di circa 2 mila 400 metri quadri appartenente al ministero della Difesa della Caserma Montefinale al fine di realizzare con più spazio a disposizione l’opera sulla via Braccianese, attesa da anni. Siamo riusciti a snellire le procedure burocratiche e a far partire i lavori. La rotatoria, una volta ultimata, risolverà un problema cronico di viabilità perché alleggerirà il traffico in uno degli snodi più congestionati della Città. Voglio rinnovare il ringraziamento al Generale Fabio Giambartolomei Comandante del Comando Artiglieria, lo Stato Maggiore dell’Esercito, il ministero della Difesa e il Demanio perché facendo sinergia, insieme, hanno mostrato ancora una volta vicinanza alla nostra comunità”. 

Continua a leggere

I più letti