Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, ancora una frana su via di Santo Stefano. Manciuria: “Indispensabile definire il cantiere ex cinema”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Franata questa mattina verso le 9 una parte del costone su via di Santo Stefano ad Anguillara Sabazia, dove in passato si era già verificato uno smottamento sull’altro lato della carreggiata. E ad oggi, di fatto, la strada resta chiusa al traffico veicolare per motivi di sicurezza nonostante gli operai comunali abbiano già provveduto a ripulire l’area dai detriti.

Due frane, sempre all’altezza del cantiere di largo Mascagni dove erano stati effettuati degli scavi per il vecchio cinema e che durante la precedente amministrazione Anselmo è stato al centro di una bagarre politica relativa il Consiglio comunale del 29 Gennaio 2018 dove tra gli ordini del giorno doveva essere discussa la riqualificazione urbana di largo Mascagni, quindi l’approvazione dello schema di convenzione e assegnazione posti auto, ma l’ordine del giorno venne poi ritirato dalla maggioranza pentastellata e subito dopo seguirono le dimissioni dell’assessore all’Urbanistica Andrea Piccioni.

La frana su via di Santo Stefano del 2017

Una vicenda definita come “farsa” dal Presidente di AnguillaraSvolta Sergio Manciuria, oggi Consigliere comunale di minoranza

Una farsa – aveva affermato Manciuria – iniziata con il parere favorevole della diversamente giunta ed il voltafaccia dei consiglieri grillini per beghe interne ed ora senza una soluzione apparente per consentire la messa in sicurezza del costone pericolante e patrimonio comunale, sovrastante la viabilità di Santo Stefano”.

Nel progetto di consolidamento del costone in Via Santo Stefano basato sullo studio redatto dal geologo Dott. Alessandro Mecali nel 2018, privo di copertura finanziaria e oggetto di richiesta di finanziamento nelle conclusioni della relazione geologica allegata riportava tra l’altro: “Per il futuro si consiglia di prevedere interventi di ingegneria ambientale che stabilizzino ulteriormente il pendio con dei sistemi scelti attraverso studi approfonditi dell’area. Infine resta da ripristinare la recinzione in prossimità dell’orlo della scarpata di proprietà comunale che attualmente si presenta divelta a causa dei fenomeni franosi verificatesi nel tempo”.

Manciuria (AnguillaraSvolta): “L’ennesima vergogna eredità dalla Giunta Anselmo e i suoi sodali”

Il Consigliere comunale e Presidente di AnguillaraSvolta Sergio Manciuria

“Il finanziamento concesso di recente da Area Metropolitana sarà provvidenziale per l’immediata messa in sicurezza dei costoni di Via Santo Stefano. – Dichiara il Consigliere comunale Sergio Manciuria -Peccato – prosegue – che la solita burocrazia italiana non abbia permesso di cantierizzare in tempo utile per evitare lo smottamento odierno che poteva causare danni alle persone. Rimane indispensabile ora definire il cantiere ex cinema il cui stato di degrado e instabilità dello scavo a cielo aperto, potrebbe senza interventi di consolidamento, compromettere definitivamente largo Mascagni. In sintesi l’ennesima vergogna eredità dalla Giunta Anselmo e i suoi sodali.”

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Fiano Romano, Simona Bossi si candida con “Alternativa di Popolo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

FIANO ROMANO (RM) – Simona Bossi guiderà la lista civica “Alternativa di Popolo” come candidato Sindaco alle prossime amministrative a Fiano Romano. Dopo il commissariamento del circolo di Fiano Romano subito da Fratelli d’Italia lo scorso 27 aprile, il gruppo, di cui Simona Bossi è stata leader per cinque anni, ha aderito in blocco al movimento “Alternativa di Popolo”.

“Alternativa di Popolo” è un movimento a carattere nazionale e di forte estrazione territoriale e locale, che promuove giustizia sociale e partecipazione attiva alle dinamiche produttive ed economiche (tematiche molto sentite dal gruppo di Fiano Romano e che spiccano nel suo programma elettorale), la rigenerazione dei valori etici e morali, il rispetto delle differenze e delle libertà individuali, la supremazia della politica sugli interessi economico-finanziari, la parità di genere nella partecipazione politica.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, cava al Quartaccio ed ex Miri Pennacchi: il consigliere Manciuria interroga il Sindaco

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Il Consigliere comunale Sergio Manciuria ha presentato una interrogazione al Sindaco in merito la revoca alla cava di inerti nazionali in località Quartaccio e sull’ex Miri Pennacchi che oggi è una buca a cielo aperto pronta in casi emergenziali a diventare una discarica in quanto scaduta la polizza fideiussoria non è stata risanata (ricoperta e sistemata) secondo le norme ambientali …

Cliccare qui per leggere l’interrogazione

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano: estorsione, spaccio di cocaina e colpi d’arma da fuoco contro una vettura. 5 persone finiscono in manette

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri della Compagnia di Bracciano hanno dato esecuzione a un’ordinanza, emessa dal Gip del Tribunale di Roma su richiesta della locale Procura della Repubblica, che dispone l’arresto per 5 persone da sottoporre agli arresti domiciliari, ritenute responsabili a vario titolo di tentata estorsione, spaccio di sostanze stupefacenti e porto illegale di arma da fuoco.

Il provvedimento trae origine da un episodio avvenuto la sera dell’08/03/2019 quando furono esplosi alcuni colpi di arma da fuoco su un’autovettura in uso a uno degli odierni arrestati. In particolare, il veicolo, parcheggiato in strada tra il comune di Roma e quello di Anguillara Sabazia, fu attinto da due colpi di fucile.

Dai bossoli rinvenuti nel corso del sopralluogo, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Bracciano sono risaliti al tipo di arma utilizzata, mentre le immagini, estratte da un sistema di videosorveglianza, installato nei pressi del luogo dell’evento, hanno permesso di ricostruire la dinamica. Le successive indagini consentivano di risalire ad un movente estorsivo, riconducibile ad esposizioni debitore della vittima, inserita con altri indagati in un traffico di sostanze stupefacenti. Tre dei 5 arrestati sono accusati a vario titoli di essere i mandanti e materiali esecutori dell’atto intimidatorio, origine delle investigazioni e tutti e 5 per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Nel corso delle fasi esecutive dell’operazione di questa mattina, a cui hanno preso parte anche unità cinofile della Compagnia Aeroporti di Roma, sono state rinvenute due pistole: una ad aria compressa a piombini, priva del tappo rosso, trovata in un mobile che è stata sequestrata; una pistola semiautomatica Glock, di provenienza illecita, perfettamente funzionante, rinvenuta in un’area demaniale in via dello Sboccatore a Trevignano Romano, nei pressi di una cabina elettrica. Quest’ultima, sequestrata a carico di ignoti, sarà inviata nei laboratori del Ris Carabinieri di Roma per gli accertamenti balistici e dattiloscopici nonché per verificare se sia stata utilizzata in azioni delittuose.   

Continua a leggere

I più letti