1

Anguillara Sabazia, gestione associata servizi sociali: è scontro con Bracciano. Prima firmo e poi contesto

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – E’ scontro tra il Comune di Bracciano e quello di Anguillara Sabazia sulla convenzione per la gestione associata dei servizi sociali nell’ambito territoriale del distretto sanitario Roma 4.3 (ex F3). Una convenzione sottoscritta nel giugno del 2015 dai Comuni di Anguillara Sabazia, Bracciano, Canale Monterano, Manziana e Trevignano Romano, con durata triennale, che individua Bracciano quale Comune capofila.

I fatti:

A marzo del 2018 viene approvato all’unanimità dal Comitato Istituzionale (Rappresentanti dei Comuni di Bracciano, Anguillara Sabazia, Canale Monterano, Manziana e Trevignano Romano) il regolamento dell’Ufficio di Piano, anche dal rappresentante del Comune di Anguillara Sabazia nella persona del vice sindaco Sara Galea.

Lo scorso mese di maggio, prima della scadenza naturale della convenzione, è stata approvata in Comitato Istituzionale, all’unanimità, e quindi anche dal rappresentante del Comune di Anguillara Sabazia – sempre il vice sindaco Sara Galea – la nuova Convenzione per la gestione associata dei servizi sociali in ambito territoriale del distretto Roma 4.3 (ex F3).

“La nuova Convenzione validata dal Comitato Istituzionale – fa sapere Armando Tondinelli sindaco di Bracciano – avrebbe dovuto essere approvata tempestivamente per garantire la prosecuzione del rapporto associativo tra tutti i Comuni interessati, tant’è che ad oggi, l’unica amministrazione inadempiente risulta essere quella del Comune di Anguillara
Sabazia, con evidenti ripercussioni sull’intera gestione associata, in quanto risulta impossibile sottoscrivere e far vivere la nuova convenzione per la quale, oltretutto, il Comune di Anguillara Sabazia ha presentato in data 29 ottobre 2018 delle proposte di modifica (art. 7 ed art. 8) che, ad oggi, risultano quanto mai tardive, posto che il Comitato Istituzionale ha già approvato il testo di Convenzione lo scorso 15 maggio senza rilievi. Ed è la stessa Convenzione (art. 30 D. Dlgs. 267/2000 e s.m.i.) a disciplinare i rapporti finanziari tra Enti che, in fase di approvazione del testo e di apposito piano finanziario della gestione associata, stanziano le necessarie somme in bilancio di previsione. La previsione annua fatte salve modifiche sostanziali nella gestione del servizio, si presume rimanga invariata anche per l’anno in corso.”

La diffida del sindaco di Bracciano

Anguillara Sabazia, servizi sociali: arriva la diffida del sindaco di Bracciano. Rischio danno erariale

E così dopo che il sindaco di Bracciano, lo scorso 24 ottobre, ha diffidato quello di Anguillara Sabazia a porre in essere tutte le procedure necessarie per l’approvazione della convenzione per la gestione associata dei servizi sociali nell’ambito del distretto Roma 4.3 l’amministrazione comunale di Anguillara Sabazia, guidata dal sindaco Sabrina Anselmo ha fatto sapere che la convenzione stipulata e controfirmata dal rappresentante del Comune – vice sindaco Sara Galea – in sede di Comitato istituzionale è “fuori da ogni logica procedurale”.

 

Stando ai fatti sembrerebbe che oltre allo scontro tra l’amministrazione comunale di Bracciano e quella di Anguillara Sabazia ci sia quantomeno della confusione di intenti tra gli amministratori sabatini: prima firmo una convenzione e poi la contesto. Una vicenda che ora è al vaglio della Regione Lazio che dovrà pronunciarsi per cercare di rimettere ordine ad una situazione che rischia di provocare gravi disservizi agli utenti del servizio dell’intero distretto.