Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, la scure amministrativa colpisce i servizi ai disabili: Bianchini (PD) raccoglie il grido d’aiuto delle famiglie

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Ad Anguillara Sabazia il capogruppo consiliare del partito Democratico, Silvio Bianchini, denuncia gravi tagli verticali ai servizi per i disabili, quest’ultimi fruitori della cittadella socio sanitaria della città sabatina a guida della sindaca Sabrina Anselmo. Tagli presenti presenti nelle maglie del bando aggiudicato in queste settimane dove pare che siano già stati presentati dei ricorsi

“Non bastava aumentare le tasse e servizi della scuola (mensa e asilo nido) – dichiara Bianchini – la sciagurata scure della pseudo amministrazione grillina ha colpito anche le fasce più inermi delle società, togliendo o riducendo i servizi a quelle famiglie che dedicano la loro esistenza alla gestione dei loro cari colpiti da gravi patologie”.

Il capogruppo PD fa sapere di aver appreso che “si stanno giustificando minori servizi ai disabili gravi, per allargarli a quelli con patologie piu lievi. Questo è inaccettabile – prosegue Bianchini – se c’è una cosa da tutelare è l’assistenza alle fasce più deboli, non possiamo permettere che miopi logiche economiche possano creare disagi immensi alle famiglie producendo conflitti tra chi ha un problema più o meno grave”. 

Il consigliere comunale spiega che viene prevista la riduzione dell’assistenza modificando l’orario di uscita dalle 16.30 alle 14.30 e riducendo gli operatori in servizio da 4 a 2. E che non viene garantito il servizio per il mese di agosto, che prima di questi tagli, in qualche modo era sopperito dalle famiglie che autogestivano le risorse assegnate. Risorse che ora non ci sono più.

“Si giustifica – dichiara ancora il capogruppo PD – la scelta di queste modifiche al servizio reso fino ad oggi di accogliere (non si sa come) nella struttura i ragazzi con patologie meno gravi e allontanare gli altri indirizzandoli nelle RSA o strutture sanitare perché non possono stare insieme. Invece di valorizzare la nostra cittadella, aumentando i servizi (mettendo a disposizione fondi anziché spenderli per cose inutili) per realizzare il tanto atteso ampliamento, permettendo così di creare un servizio inclusivo e garantire ai più gravi (che sono cresciuti in questo ambiente famigliare e vicino ai genitori) di avere una vecchiaia serena, si riesce solo tagliare servizi e creare conflittualità ed emarginazione”.

Bianchini ha dunque raccolto il grido di aiuto da parte delle famiglie colpite da quella che ha definito come una “scure di miopia” sperando che si tratti solo di una errata valutazione del problema. Una mobilitazione, quella del consigliere comunale per cercare, dunque, di far sentire la voce di queste famiglie ai rappresentanti della maggioranza consiliare al fine di trovare una soluzione, ascoltando chi vive il problema e non considerandolo soltanto un utente.

“Questo – conclude Bianchini – ne va della nostra dignità e di una politica inclusiva che metta al primo posto la tutela dei soggetti più deboli e non di logiche economiche! Chiedo pertanto che l’Assessore ai servizi sociali (Sara Galea Ndr.) si faccia garante di individuare una soluzione che metta nelle condizioni le famiglie e i ragazzi interessati, di poter continuare ad usufruire della struttura comunale che ha permesso fino ad oggi di garantire un sostegno indispensabile alle tante difficoltà che la vita gli ha riservato”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Metropoli

Anguillara Sabazia, De Vito (Lega) su amministrazione “semi-pentastellata”: ”Il comico sarei io!”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – “Finalmente questa Amministrazione semi – pentastellata ha battuto un colpo! Quello che dispiace – afferma il coordinatore della Lega Anguillara Daniele De Vito – è che ha risposto a me che sono un esponente della Lega, utilizzando dei termini violenti e arroganti che definirei  “De Rosazzanti”, mai utilizzati dal sottoscritto, evitando ancora una volta di dare risposte ai cittadini.

Altro aspetto interessante è che negli ultimi due anni il sottoscritto ha denunciato i limiti di questa amministrazione sotto diversi aspetti, ai quali alcuna risposta è stata mai recapitata e che per correttezza vado ad evidenziare poiché “repetita iuvant”:

  1. Procedimento illegittimo ed atti illegittimi nell’espletamento dell’appalto per affidamento lavori relativi alla pseudo scuola di Via degli Abruzzi;
  2. Atti espletati contro gli agricoltori;
  3. Atti illegittimi e contro i cittadini in ordine all’espletamento dei Servizi Sociali;
  4. Atti espletati contro le attività commerciali;
  5. Insufficienze in ordine all’Ufficio Anagrafe ed elettorale;
  6. Incapacità nella gestione degli acquedotti e del trattamento delle acque e soprattutto degli impianti fognari;
  7. Incapacità ed insufficienza del sevizio condoni;
  8. L’illegittimità del bando per la creazione di un “Crossodromo”;
  9. La totale sparizione del bando sulla “Piscina”;
  10.  La totale incomprensione delle motivazioni sul blocco del procedimento relativo all’appalto dell’Anguillara – Cesano;
  11. Il blocco del bando per gli impianti sportivi;
  12. Il totale stato di degrado ed incuria in cui versano le zone periferiche di Anguillara;
  13. Il mellifluo procedimento relativo all’ampliamento del cimitero e della nuova scuola;
  14. La distruzione di tute le feste cittadine ed i rioni;
  15. Aumento indisciplinato delle tasse.

Preferisco fermarmi qui!

Questi sono parte dei danni che avete prodotto ad Anguillara Sabazia – continua De Vito- e mi viene da preoccuparmi per la prossima amministrazione, indipendentemente da che colore abbia, che dovrà perdere almeno tre anni del mandato per revocare i vostri atti e ridare dignità ad Anguillara, lasciando indietro lo sviluppo della città, ed i cittadini dovranno ulteriormente soffrire per la vostra inadeguatezza.

Oltre alla vostra negligenza, ed  ai continui rimpasti di giunta, abbiamo dovuto sopportare un sindaco totalmente assente per problemi di cui ancora non è stata data contezza, un consigliere comunale indagato, con una ordinanza di demolizione e con un debito nei confronti del comune per mancata ottemperanza ad un ordinanza del comune che ad oggi è incompatibile con la carica di consigliere e delegato del Sindaco, senza contare i condoni rilasciati nel periodo natalizio ad un altro consigliere comunale!

Ed il comico sarei io!

La verità e che siete un branco di commedianti da localetti di basso livello in periferia, aggrappati alle poltrone poiché a quanto risulta dai vostri modelli unici depositati, vivete solo di politica e dagli emolumenti che i cittadini vi versano.

Tornando a Ponton dell’Elce scrivete di innumerevoli atti da voi posti in essere che qui di seguito andiamo ad elencare:

  1. Metanizzazione del quartiere Ponton dell’Elce: nulla ancora è stato fatto sul territorio;
  2. Bando Periferie: non è stato messo nemmeno un mattone;
  3. Riqualificazione del centro sportivo: è solo sulla carta ed ad oggi è totalmente chiuso ed in stato di abbandono;
  4. Marciapiedi: ancora non sono stati fatti;
  5. Area a Verde: non edificata e quella che c’è è in totale stato di abbandono;
  6. Raddoppio serbatoio di Ponton dell’Elce: è un finanziamento della precedente amministrazione e ci sono voluti 7 anni per farlo ed una vasca è ancora lesionata;
  7. Compostiera quartiere Barattoli: non eseguita;
  8. Albucceto: la situazione è statica ed ancora nulla è stato fatto;

Come al solito tutto fumo e niente arrosto.

Adesso capisco perché continuate a stare nascosti nel palazzo senza stare tra la vostra gente, proprio per evitare di ascoltare i cittadini perché, se viveste tra di loro, capireste quanto siete inadeguati ed impreparati per il ruolo che svolgete!

I cittadini di Anguillara vi detestano e credo sia arrivato il momento di passare la mano al fine di permettere alla cittadinanza di votare un nuovo sindaco ed una nuova giunta in grado di garantire almeno il minimo indispensabile.

Se aveste letto – conclude De Vito- con attenzione i comunicati da me pubblicati, avreste all’interno trovato degli spunti per non commettere tutti gli errori da voi puntualmente compiuti.

In ordine infine al mio accostamento al comico Danny De Vito, mio omologo per quanto riguarda il cognome, indipendentemente dal fatto che la battuta è di basso livello, vi rammento una frase estrapolata da uno dei suoi filmi che molto di addice alla vostra amministrazione “ Sei orgoglioso come un ragazzino stupido che torna da scuola e dice: “Guarda papà: ho preso due!”.”

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Metropoli

Zagarolo, arrivano in centro altre eco-isole informatizzate

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Dal 17 Febbraio prossimo il centro storico di Zagarolo, da Piazza Massimo D’Azeglio fino a Corso Vittorio Emanuele, avrà un nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta. Dopo l’installazione in Corso Vittorio Emanuele della prima eco-isola ad Aprile 2018, verranno posizionati altri tre ecopoint in Via Fratelli Zuccari, Via Calandrelli e Via Antonio Fabrini in modo tale da avere un centro storico automatizzato e informatizzato in chiave ecologica.

In allegato il comunicato stampa completo con le dichiarazioni del Sindaco, Lorenzo Piazzai, e dell’Assessore alle Politiche ambientali di Zagarolo, Andrea De Santis. Nella foto allegata l’eco-isola informatizzata di Corso Vittorio Emanuele (posizionata ad Aprile 2018).

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Metropoli

Colleferro, elezioni: Italia in Comune sostiene il Sanna bis

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Alle prossime amministrative di Colleferro Italia in Comune sosterrà la
ricandidatura di Pierluigi Sanna, sindaco uscente della città laziale.
Ad annunciarlo in una nota sono Alessio Pascucci e Damiano Coletta,
rispettivamente coordinatore nazionale e vice presidente di Italia in
Comune.

“Quella di Sanna è stata un’esperienza amministrativa vincente come
dimostra lo storico successo raggiunto qualche giorno fa con la
chiusura, dopo 26 anni di battaglie per l’ambiente e il territorio,
della discarica di Colleferro, la più grande nel Lazio dopo quella di
Malagrotta a Roma”, spiega Pascucci.

“Italia in Comune – afferma Coletta – ringrazia il lavoro sul territorio
portato avanti dalla nostra referente Cristina Vittori e conferma il
criterio scelto in tutte le competizioni elettorali nelle quali siamo
presenti, ovvero il sostegno a candidature che nascono dal territorio su
spinta della società civile ma soprattutto che premiano l’esperienza di
chi ha dimostrato di governare i territori essendo sempre al fianco dei
cittadini”, conclude la nota.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it