Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, Pro Loco: prendere o lasciare

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Riceviamo e pubblichiamo la nota del consigliere comunale Antonio Fioroni.

“Tra le follie avvenute nell’ultimo Consiglio comunale è passata inosservata la modifica della convenzione tra Comune e ProLoco. Pensata, scritta e portata all’attenzione dell’aula consiliare senza che l’associazione ne fosse minimamente a conoscenza. Si da per scontato che una convenzione venga stipulata in accordo tra le due parti, ma questa amministrazione è in grado di regalarci continue sorprese e il testo è stato posto in votazione senza aver interpellato la ProLoco. Solo grazie alla presenza del Presidente Moreno Delle Fratte e Daniela Giannini, in qualità di segretaria, l’assise è stata messa al corrente della reale situazione. Sono misteriosi i motivi di questa decisione unilaterale che pone l’associazione di fronte a un bivio, controfirmare un testo imposto o rifiutarsi e non sapere quali saranno le ripercussioni? L’astio di questa maggioranza è palese, dimostrato dalle parole del Vicesindaco che accusa la ProLoco di non prendersi le proprie responsabilità, arrivando persino a dire che le altre associazioni si rivolgono direttamente a loro perché non vogliono interloquire con l’associazione. Non dimentichiamo che il nuovo schema di convenzione toglie la responsabilità dell’organizzazione degli eventi alla ProLoco, inventando un poco chiaro metodo di messa a bando, contrapponendo le associazioni del territorio una contro l’altra nell’organizzazione di momenti di aggregazione che al contrario dovrebbero essere motivo di unione e folklore. Alla mia richiesta di ritiro del punto al fine di concordare un testo condiviso è seguita ovviamente una risposta negativa. I consiglieri di maggioranza hanno fatto ciò che sanno fare meglio, alzare la mano a comando senza rendersi conto delle conseguenze. Continua la distruzione del tessuto sociale di Anguillara. Associazioni, comitati di quartiere ed ora anche la ProLoco sono vittime di una maggioranza che si sta facendo terra bruciata intorno. Chi verrà chiamato ad amministrare il paese alle prossime elezioni avrà un compito molto importante, essere al fianco di queste realtà che hanno il solo scopo di fare del bene disinteressato per il paese”.

Metropoli

Campagnano, il bilancio non passa: il sindaco Fulvio Fiorelli si dimette

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Un terremoto politico annunciato. Il sindaco di Campagnano Fulvio Fiorelli, 72 anni, eletto nel 2016 si è dimesso. Nell’ultimo Consiglio Comunale del 14 maggio non è passato il bilancio di previsione 2021 – 2023. Da lì è cominciato l’inesorabile gelo e paralisi politico amministrativa che dopo tre giorni ha portato il primo cittadino a rassegnare le dimissioni “irrevocabili e immediate” presentate al presidente del consiglio comunale di Campagnano.

Questo colpo di scena politico arriva a pochi mesi dalle elezioni amministrative per la cittadina di oltre 13 mila abitanti nell’hinterland a Nord di Roma.

Quattro mesi fa, Fiorelli, ha messo alla porta il suo “vice” Alessio Nisi il qualescrisse una lunga lettera in cui spiegava che la cacciata arrivava dopo un passaggio spinoso: “In queste ultime settimane – ha scritto Nisi a gennaio scorso- abbiamo espresso, insieme ad altri assessori e consiglieri, riserve su modi e contenuti della ”linea politica” del sindaco. Più volte abbiamo richiesto, con lealtà e trasparenza, di riprendere uno spirito collaborativo con l’unico obiettivo di dare un contributo di idee e di soluzioni”. Adesso, in vista delle elezioni, il clima si fa più che rovente.

Continua a leggere

Metropoli

Monterotondo, rientra in casa e coglie sul fatto una ladra: arrestata 43enne di Zagarolo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

MONTEROTONDO (RM) – I Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato una 43enne domiciliata a Zagarolo la quale, approfittando della momentanea assenza della proprietaria, dopo averne atteso l’uscita da casa si era introdotta nella sua abitazione.

La proprietaria era tuttavia rientrata a casa subito dopo trovando così la malintenzionata a rovistare in casa. Colta di sorpresa provava ad allontanarsi ma la signora aveva già richiesto l’intervento dei Carabinieri di Monterotondo, che riuscivano a bloccarla poco dopo essere uscita dalla casa, con denaro e un anello provento del furto.

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Tivoli ha convalidato l’arresto della donna, già gravata da precedenti penali per lo stesso tipo di reato, e ne ha disposto gli arresti domiciliari a Zagarolo.

Continua a leggere

Metropoli

Fiano Romano, 20enne ruba cosmetici in un negozio: arrestata e rimessa in libertà perchè incinta

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

FIANO ROMANO (RM) – Arrestata dai Carabinieri della Stazione di Torrita Tiberina in flagranza di reato una 20enne di origine rumena, domiciliata in un campo nomadi di Roma, la quale aveva occultato in una borsa svariati cosmetici asportati furtivamente in un negozio di prodotti per l’igiene personale e profumi del luogo.

La giovane, restituita la refurtiva, poiché in stato di gravidanza è stata rimessa in libertà dal Pubblico Ministero di turno presso la Procura di Rieti.

Continua a leggere

I più letti