Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, ragazze picchiate in piazza del Molo: presentata querela contro gli aggressori. Partono le indagini

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Presentata la querela di parte nei confronti del gruppetto di persone, composto da uomini e donne di mezza età, che la notte tra sabato e domenica in piazza del Molo verso le 2 ha procurato dei traumi a due ragazze di 20 e 21 anni facendole finire in ospedale.

Un atto necessario, quello della querela, che ora permetterà agli inquirenti di avviare le indagini e accertare le diverse responsabilità su quanto accaduto. E a quanto sembra il gruppetto di persone potrebbe essere già stato identificato anche grazie alla testimonianza di chi ha preso la targa del veicolo usato da questi soggetti.

Sulla vicenda è intervenuto il giorno stesso dell’accaduto il neo sindaco di Anguillara Sabazia l’Avvocato Angelo Pizzigallo che ha garantito provvedimenti finalizzati ad una maggiore sicurezza del territorio.

Italia Viva Anguillara: “Necessario investire sulla sicurezza anche Italia Viva Anguillara

Anche dai rappresentanti locali del partito di Matteo Renzi arriva un messaggio di solidarietà per le due ragazze finite in ospedale e una ferma condanna per quanto avvenuto, oltre a sottolineare la necessità per la nuova amministrazione di investire nella sicurezza. E su questo ultimo punto pare ci sia accordo con quanto dichiarato dal nuovo primo cittadino. “Quanto accaduto due notti fa ci lascia attoniti e interdetti. – Dichiarano da Italia Viva Anguillara – Un atto di una gravità inaudita che lascia smarrita un’intera comunità. Esprimiamo vicinanza alla giovani ragazze e alle famiglie, nella speranza che possano riprendersi al meglio, sia fisicamente che psicologicamente. Ci auguriamo che i colpevoli possano essere consegnati alla giustizia il prima possibile, ringraziamo le Forze dell’ordine e i cittadini che in queste ore stanno contribuendo al riconoscimento e alla ricostruzione di quanto accaduto. Al tempo stesso, crediamo che favorire attività culturali, sociali e di promozione dell’integrazione sia un rimedio efficace alla violenza e all’ignoranza. Questi fatti – conclude la nota – dimostrano la necessità anche di investire sulla sicurezza, puntando a maggiori controlli per garantire una quotidianità serena ai giovani e ai meno giovani.”

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Manziana, arrestati due 20enni: detenevano mezzo chilo di droga

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

MANZIANA (RM) – La scorsa notte, due giovani sono stati arrestati dai Carabinieri di Manziana, coadiuvati nell’operazione dai colleghi di Bracciano, poiché trovati in possesso di oltre mezzo chilo di droga – tra cocaina, hashish, marijuana – oltre a bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e una pistola scacciacani priva del tappo rosso.

Insospettiti dal continuo viavai che, da alcuni giorni, ha interessato l’abitazione di uno dei due giovani, entrambi 20enni del posto, i Carabinieri hanno eseguito mirati servizi di appostamento e osservazione all’esterno della villetta sorprendendo i due rientrare a bordo di un’auto in piena notte.

Intuendo che potessero essere appena ritornati da un viaggio di “rifornimento”, i Carabinieri hanno deciso di procedere al controllo, rinvenendo inizialmente 20 g di cocaina e 15 g tra hashish e marijuana.

A quel punto, i Carabinieri hanno esteso la perquisizione alle rispettive abitazioni dei fermati, rinvenendo altro stupefacente, 33 g di hashish, 543 g di marijuana e 17 g di cocaina. Sequestrati anche materiale per il peso e il confezionamento della droga e una pistola scacciacani priva del tappo rosso.

I due arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di udienza di convalida su disposizione della Procura di Civitavecchia.

Continua a leggere

Metropoli

Cerveteri, paura per un incendio sull’Aurelia: in fumo un capannone

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Squadre dei vigili del fuoco sono impegnate sulla via Aurelia vicino a Cerveteri (Roma), per l’incendio di un capannone con rivendite di prodotti per la casa e prodotti ittici. Non risultano al momento persone coinvolte.

Continua a leggere

Metropoli

Fiano Romano, operaio 67enne muore dopo una caduta di 10 metri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

FIANO ROMANO (RM) – Muore dopo essere caduto dal tetto di un capannone. E’ successo ieri pomeriggio a Fiano Romano dove un operaio 67enne di Capena stava lavorando alla riparazione del tetto della struttura.

Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che una lastra di plexiglas abbia ceduto sotto al peso dell’uomo staccandosi e lasciandolo cadere nel vuoto.
Il 67enne dopo un volo di circa dieci metri si è schiantato sul suolo.
In corso gli accertamenti da parte dell’Ispettorato del Lavoro della Asl e dell’Autorità Giudiziaria.

Continua a leggere

I più letti