Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, via San Francesco: ancora senso unico nonostante il Tar. Partito esposto alla Procura e interrogazione consiliare

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Ad Anguillara Sabazia la segnaletica relativa al senso unico su un tratto di via San Francesco permane nonostante il Tribunale Amministrativo del Lazio lo abbia invalidato, ripristinando di fatto il doppio senso di marcia. E la vicenda finisce alla Procura della Repubblica dove è stato presentato un esposto per chiedere di far rispettare la legge dopo che dalla data di pubblicazione della sentenza ad oggi gli amministratori comunali non hanno ancora fatto rimuovere la segnaletica relativa il divieto relativo il doppio senso di marcia.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio ha infatti annullato l’ordinanza del sindaco di Anguillara

La nr. 147 del 27.11.2017, che dallo scorso 1 Dicembre 2017 istituiva il senso unico di marcia nel tratto compreso da via Carlo Alberto Dalla Chiesa a via Santo Stefano e tutti gli atti che, rispetto ad essa, si presentino come strettamente consequenziali, facendo esplicito riferimento all’ordinanza dirigenziale n. 152 del 2 dicembre 2017 che disponeva il posizionamento di “idonei archetti parapedonali in via Giuseppe Verdi in prossimità dell’ingresso dell’Istituto Scolastico”.

Presentata anche un’interrogazione Consiliare condivisa da tutti i consiglieri di opposizione

L’interrogazione è stata inviata al Presidente del Consiglio Comunale Silvia Silvestri, al Segretario Comunale di Anguillara Dottoressa Alessandra Giovinazzo e allo studio Legale Dott. Olivo Cinzia, con risposta scritta urgente, condivisa da tutti i consiglieri di opposizione:

“Premesso – si legge sull’interrogazione – che in data 27 Novembre 2017 con Ordinanza 147 veniva emessa Ordinanza Sindacale e successiva Determina della Polizia Municipale si procedeva, alla modifica della viabilità della Via S. Francesco rendendola a senso unico con direzione la croce, col fine lodevole di favorire il parcheggio e la sicurezza stradale in corrispondenza dell’entrata e uscita delle scuole elementari e medie. Considerato che l’Amministrazione Anselmo – si legge sull’interrogazione – nonostante nel proprio programma elettorale abbia dichiarato ai cittadini di Anguillara la massima legalità e trasparenza per garantire la partecipazione più ampia e diffusa dei cittadini, preventivamente non ha coinvolto gli abitanti del quartiere tanto da generare una protesta diffusa sulle conseguenze permanenti che tale ordinanza avrebbe potuto comportare sulla qualità di vita dei residenti e delle attività economiche coinvolte. Considerato che a causa dell’insensibilità di codesta Amministrazione, il Governo di Anguillara S. (RM) ha subito un ricorso al TAR Lazio il cui giudizio ha visto soccombere con una sentenza breve (che quivi si allega) ed immediatamente esecutiva imponendo l’immediato ripristino del doppio senso di circolazione di Via San Francesco. Gli scriventi consiglieri – Pizzigallo, Bianchini Catarci e Flenghi Ndr. – richiedono risposta scritta ai seguenti quesiti della presente interrogazione e precisamente:

1) Riferisca l’Amministrazione le motivazioni per le quali non ottempera e quali atti intende porre in atto per il rispetto della sentenza esecutiva imposta dal TAR LAZIO

2) Riferisca l’Amministrazione se è intenzione ricorrere al Consiglio di Stato acquisendo preventivamente un parere pro veritate sull’esito del giudizio in appello da parte dello studio legale già investito del ricorso al TAR Lazio;

3) Riferisca l’Amministrazione in caso di risarcimento dei danni a favore dei ricorrenti per l’inottemperanza alla Sentenza Tar Lazio, la figura responsabile dinnanzi alla Corte dei Conti e alla Giustizia Civile e Penale ai sensi della legge 241/90 ed s.m.i.”

 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Bracciano, ospedale: paziente ricoverata in medicina trovata positiva al Covid-19 nonostante i tamponi negativi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Sospesi i ricoveri presso il reparto

BRACCIANO (RM) – Oggi presso l’Ospedale di Bracciano si è riscontrata una positività al Covid-19 di una paziente ricoverata nel reparto di medicina che era risultata negativa a ben due tamponi in entrata al reparto.

Sono quindi stati effettuati tutti i controlli con tamponi antigenici e molecolari su tutto il personale e su tutti i pazienti del reparto di medicina.

Gli operatori sanitari sono risultati tutti negativi mentre si sono riscontrate 4 positività tra i ricoverati del reparto di medicina.

Per sicurezza sono stati sospesi i ricoveri presso il reparto e i 4 pazienti sono stati isolati ed è in corso il trasferimento presso le strutture Covid.

Il dipartimento di prevenzione sta già intervenendo per quanto riguarda il conctac tracing.

Continua a leggere

Metropoli

Fiumicino, aeroporto: cocaina occultata tra prodotti di artigianato equadoregno

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma, in collaborazione con funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno sequestrato 3 kg di cocaina purissima occultata all’interno di circa 200 casette in legno – prodotti di artigianato equadoregno – giunte assieme a maracas e abbigliamento tradizionale del Paese sudamericano all’area Cargo City dell’aeroporto di Fiumicino.

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Fiumicino hanno rinvenuto lo stupefacente durante i controlli di routine sulle spedizioni in arrivo, grazie al fiuto dei cani antidroga, che hanno segnalato il carico contenuto nelle casette, al cui interno erano stati ricavati piccoli incavi nei quali erano state poste numerose cannucce in plastica contenenti la cocaina.

Le successive indagini hanno portato all’individuazione degli effettivi destinatari della merce, due cittadini italiani domiciliati nella Capitale, la cui perquisizione ha portato al rinvenimento di 22 kg di marijuana, già confezionata in buste di cellophane e pronta per la vendita al dettaglio.

Nelle adiacenze dell’abitazione di uno degli indagati è stata rinvenuta, inoltre, una piantagione con 48 piante di marijuana, allestita in un’area pubblica abusivamente occupata, con il conseguente sequestro di ulteriori 24 kg di stupefacente.

La droga rinvenuta, qualora fosse stata introdotta sul mercato, avrebbe fruttato un guadagno di centinaia di migliaia di euro.

I due soggetti sono stati tratti in arresto e posti a disposizione della Procura della Repubblica di Civitavecchia.

Il servizio rientra nel più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti messo in campo dalla Guardia di Finanza di Roma.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, viabilità: partiti i lavori per la rotatoria in via Braccianese

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Il Sindaco Tondinelli: “Una volta ultimata, risolverà un problema cronico di viabilità perché alleggerirà il traffico in uno degli snodi più congestionati della Città”


BRACCIANO (RM) – Sono iniziati i lavori di realizzazione della rotatoria di collegamento della ex strada statale 493 Braccianese Claudia con via Perugini e via Isonzo, vicino la stazione dei Carabinieri. 

Tra gli interventi, sono previsti  gli adeguamenti dell’illuminazione stradale e del sistema di smaltimento delle acque meteoriche e la sostituzione dei semafori. 

I lavori previsti nel progetto definitivo ammontano complessivamente a 225.010,81 euro . L’impegno complessivo di spesa è di 300mila euro.

“Per realizzare una rotatoria che sia funzionale e garantisca la sicurezza dei pedoni – ha dichiarato il Sindaco di Bracciano Armando Tondinelli – siamo riusciti ad acquisire un’area di terreno  di circa 2 mila 400 metri quadri appartenente al ministero della Difesa della Caserma Montefinale al fine di realizzare con più spazio a disposizione l’opera sulla via Braccianese, attesa da anni. Siamo riusciti a snellire le procedure burocratiche e a far partire i lavori. La rotatoria, una volta ultimata, risolverà un problema cronico di viabilità perché alleggerirà il traffico in uno degli snodi più congestionati della Città. Voglio rinnovare il ringraziamento al Generale Fabio Giambartolomei Comandante del Comando Artiglieria, lo Stato Maggiore dell’Esercito, il ministero della Difesa e il Demanio perché facendo sinergia, insieme, hanno mostrato ancora una volta vicinanza alla nostra comunità”. 

Continua a leggere

I più letti