Connect with us

Roma

ANGUILLARA, SCUOLA MONTE LE FORCHE: CROLLA IL TETTO, GENITORI SUL PIEDE DI GUERRA

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Abbiamo raggiunto telefonicamente il sindaco Francesco Pizzorno che ha dichiarato che la copertura della palestra era stata realizzata forse in maniera non ottimale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

di Silvio Rossi

Anguillara Sabazia (RM) – Che la scuola di Monte le Forche abbia problemi strutturali, i genitori che mandano i propri figli nell’istituto, lo dicono da anni. Le continue sollecitazioni giunte alla scuola non hanno però ottenuto l’effetto d’interventi strutturali efficienti per la soluzione di questo problema.

Ieri sera, in occasione di un temporale che ha colpito la zona sabatina, il tetto della palestra della Scuola Monte le Forche, nel comune di Anguillara, realizzata chiudendo una chiostrina nel centro dell’edificio, non ha retto alle forti piogge, collassando e determinando l’allagamento della scuola, che stamattina è stata chiusa per motivi di sicurezza.

Alcuni genitori hanno perso la pazienza, e stanno preparando un esposto contro le condizioni della struttura, da presentare alle autorità competenti. Dicono che troppo spesso, da tutte le amministrazioni che si sono succedute ad Anguillara, la scuola è stata trattata con troppa sufficienza. L’allagamento dei locali della scuola media qualche anno fa, l’intervento dei vigili per le denunce di crepe al plesso in Via Verdi e il crollo del controsoffitto nella scuola materna a Scalo sono il segno di una condizione globalmente indecorosa per gli istituti scolastici cittadini.

Ci spiega Marco Benigni, uno dei genitori: “Un baraccone indecente che cade a pezzi da anni. Parte del tetto e delle grondaie marcite e transennate da quasi un anno senza che nessuno faccia nulla. Per non parlare dei bagni, dei termosifoni arrugginiti. Questo è il tetto crollato nell'ambiente che viene chiamato "palestra" e che è stato ricavato in una specie di acquario che serviva a dar luce all'interno di una struttura che è un prefabbricato. Lo scorso anno è stato invocato l'intervento dei vigili del fuoco per crepe strutturali dentro un'aula, con conseguente sgombero e disagio per le aule adiacenti. Per fortuna è successo tutto di notte. Pensate cosa poteva accadere se fosse crollato durante le lezioni. Ma che aspettiamo a farci sentire come si deve, il morto? Che schifo!”.

Abbiamo raggiunto telefonicamente il sindaco Francesco Pizzorno che ha dichiarato che la copertura della palestra era stata realizzata forse in maniera non ottimale, e per sistemare alcune problematiche presenti sull’edificio erano stati già appaltati dei lavori, ma che per riserva di legge non potevano iniziare prima del 9 ottobre. Ora con quanto è successo si agirà in stato emergenziale anticipando i lavori stessi.

Il Comune sta emettendo un’ordinanza di chiusura della scuola per oggi e domani, e si spera di riuscire a mettere in sicurezza il tutto per permettere il regolare svolgimento delle lezioni (transennando l’area danneggiata) già da lunedì.

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti