Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, Stazione del Cinema: tutto esaurito per Carlo Verdone

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

 

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Un successo. Non può essere altrimenti definito l’incontro organizzato dalla biblioteca comunale di Anguillara Sabazia e dall’associazione “Lo sguardo di Handala”, presso la Stazione del cinema, nell’ex consorzio agrario, con l’attore e regista Carlo Verdone. La sala piena, gli applausi e le risate che sottolineavano i divertenti aneddoti che hanno ripercorso le tappe fondamentali della sua ormai quarantennale carriera, i selfie scattati dai ragazzi degli istituti Vian e Paciolo, ma anche da appassionati meno giovani, hanno caratterizzato questa giornata all’insegna del cinema di qualità.

Gli onori di casa sono stati fatti dalla vice sindaca Sara Galea e dalla responsabile della biblioteca Maria Assunta Montori

L’attore regista ha intrattenuto un colloquio piacevole con Luigi Lozzi, che da anni ad Anguillara cura rassegne cinematografiche, particolarmente orientate alla proiezione di pellicole lontane dai circuiti Blockbuster. Nelle due ore di chiacchierata, Verdone ha ricordato la nascita dei primi personaggi quando era ancora ragazzo, la prima rappresentazione in un teatro del suo quartiere, i primi film.

Ampio spazio è stato dato ai suoi personaggi, dall’emigrante del film Bianco Rosso e Verdone, al Gallo Cedrone, a Don Alfio del suo film di esordio

Simpatico è stato anche il racconto dell’incontro con Sora Lella, la simpaticissima nonna in un paio di pellicole, avvenuto al bar sotto gli studi dell’emittente Radio Lazio dove l’anziana attrice conduceva una trasmissione radiofonica, dove esibiva tutta la sua ironia. Al termine dell’incontro, selfie di rito con i ragazzi degli istituti scolastici, che hanno partecipato a progetti di alternanza scuola lavoro in campo cinematografico, ed erano quindi particolarmente interessati ai racconti di Verdone.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Guidonia Montecelio, inquinamento da rifiuti delle falde acquifere: al via il monitoraggio proposto da Arpa Lazio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Il Sindaco Barbet e l’assessore Correnti: “La salute dei cittadini al primo posto!”

Arriva ad una svolta la conferenza dei servizi sull’inquinamento della discarica dell’Inviolata. Nella seduta odierna, alla quale hanno partecipato tutti gli enti coinvolti, il gestore del sito ha accettato 
la proposta di inserire ulteriori 11 piezometri per il monitoraggio  sull’inquinamento delle falde acquifere, così come proposto dall’Arpa Lazio.

“Si tratta di un passo avanti importante – commentano il Sindaco Michel Barbet e l’Assessore all’Ambiente Antonio Correnti – che consentirà un più completo monitoraggio dello stato delle falde 
acquifere, verificandone la presenza di sostanze inquinanti, il loro contenimento all’interno dell’ex-discarica e l’eventuale fuoriuscita di questi ultimi dal perimetro della discarica stessa. È un risultato 
che porterà a conoscere con certezza lo stato di salute delle falde acquifere imprescindibile presupposto per procedere alla bonifica. La nostra Amministrazione lavora ponendo la salute dei cittadini al primo 
posto!”.

“Ora seguirà la fase di monitoraggio – concludono – che seguiremo con la massima attenzione e priorità, così da trovare soluzioni concrete e sostenibili al problema dell’inquinamento delle falde prodotte dalla 
discarica. A margine della conferenza dei servizi, inoltre, abbiamo ribadito la piena contrarietà dell’Amministrazione all’apertura del TMB in area vincolata”.

Continua a leggere

Metropoli

Fiano Romano, incidente ciclista. Polizia Locale: “Chiunque abbia informazioni ci contatti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Il Comandante della Polizia Locale del Comune di Fiano Romano (RM), in riferimento al sinistro stradale del 15.04.2021 soccorso tra le ore 9:00 e le ore 10:00 circa nel territorio comunale – via Sp12A Romana parte San Sebastiano ingresso innesto SS4 Dir – ove è rimasto gravemente ferito un ciclista, invita chiunque, abbia informazioni utili a presentarsi presso il Corpo di Polizia Locale – Piazza G. Matteotti n°7 o in alternativa a contattare il predetto ufficio al numero 0765 – 407269

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, il Sindaco Tondinelli: “Cinque Stelle a tutti gli effetti un partito da prima Repubblica”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Sindaco di Bracciano Armando Tondinelli

“È una vergogna che il partito degli onesti invece di fare mea culpa cerca di distogliere inutilmente l’attenzione cercando di coinvolgere l’unico partito (Fratelli d’Italia) che ha denunciato ciò che stava avvenendo alla Pisana. Dimostrano molta più intelligenza i politici del Partito Democratico che hanno silentemente iniziato le epurazioni e hanno la decenza di non uscire con false e calunniatrici dichiarazioni sulla stampa. Bracciano non conosce la persona assunta a febbraio 2021 (in data assolutamente non coincidente con le assunzioni in blocco alla Pisana e Comuni pentastellati come Guidonia). Si tratta di un soggetto risultato idoneo senza colori politici e che non è figlia o parente di nessuno, talmente “sconosciuta” che gli stessi Tellaroli e Persiano hanno evitato di palesare nome e cognome. Non è portaborse di nessuno. Il Comune ha attinto, in tempi non sospetti, all’unica graduatoria aperta nei dintorni al solo fine di razionalizzare le spese come prevede la legge. Riguardo Andrea Mori, anche su questo i Cinque Stelle hanno fatto un buco nell’acqua. Intanto è da mettere in chiaro che Mori ha un mero incarico di valutare i soli capi area del Comune di Bracciano e poi ho il piacere di informare i disinformati Tellaroli e Persiano che non appena siamo venuti a conoscenza della vicenda “concorsopoli” abbiamo provveduto a richiedere un parere all’Anac e contestualmente ad avviare la procedura di revoca dell’incarico allo stesso. Non solo Fratelli D’Italia è estranea a tutto questo ma torna a chiedere a gran voce l’annullamento della graduatoria di Allumiere e le dimissioni di tutti quei politici coinvolti nello scandalo. Tellaroli e Persiano si preoccupassero piuttosto di sapere come sta l’amico Devid Porrello anziché fare le solite imbarazzanti figure. I paladini della trasparenza dovranno assumersi le responsabilità delle loro azioni. Ma se non ne avranno il coraggio ci penserà comunque la magistratura. Così in una nota Armando Tondinelli, Sindaco di Bracciano

Continua a leggere

I più letti