Connect with us

Metropoli

Anguillara, Stefoni (commissario Lega Anguillara): “Chi ha parlato a nome della Lega non ha titolo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Dopo la nota diffusa da Daniele De Vito, arriva il comunicato ufficiale di Fabio Stefoni -commissario comunale per la Lega Salvini Premier -Anguillara Sabazia che sotanzialmente chiarisce il fatto che l’ex coordinatore della Lega ad Anguillara è stato rimosso dal suo incarico a febbraio scorso e quindi non ha titolo a parlare a nome del partito che invece sta dialogando su un progetto unitario di centrodestra con le altre forze politiche. Ecco la nota di Fabio Stefoni:

“Apprendo solo ora di un comunicato diffuso ieri da alcuni organi di stampa da parte di uno pseudo referente della Lega per il comune di Anguillara Sabazia, il quale si è imprudentemente lanciato in dichiarazioni inerenti alla scelta del candidato Sindaco senza averne nessun titolo e nessuna condivisione con il partito a tutti i livelli. È bene ricordare che dal 18 Febbraio 2020 il coordinatore della lega ad Anguillara è stato rimosso dalla carica di responsabile e contestualmente è stato azzerato ogni direttivo passando di fatto ad una gestione commissariale del partito della Lega sul territorio di Anguillara.
Da allora è in costruzione un progetto dell’unità del centrodestra e che , a tutt’oggi, stiamo lavorando alla condivisione di un candidato di sintesi che possa governare il comune dì Anguillara con competenza ed autorevolezza.
Sono già diversi mesi che, con fatica, determinazione e con ottimi risultati, l’intero centrodestra ha strutturato un tavolo sia a livello locale che provinciale, da cui sta nascendo un nuovo ed importante progetto politico.
Sono sicuro che gli “alleati” del centrodestra , non abbiano interpretato queste “esuberanti iniziative epistolari” di soggetti di Pirandelliana memoria, come una chiusura politica da parte della Lega ma era giusto da parte mia precisare il “non ruolo”dell’autore della nota d’azzardo.
Invito dunque gli amici del centrodestra a proseguire alacremente con la condivisione dei punti programmatici politici che sono le solide fondamenta per portare il centrodestra unito alle prossime Elezioni Amministrative dopo un devastante periodo di immobilismo causato da un’amministrazione evidentemente incapace ad amministrare una città come Anguillara.
Infine “Diffidiamo le testate a pubblicare dichiarazioni a nome e per conto della Lega-Salvini che provengono da personaggi in cerca di autore che non hanno né titolo ne tantomeno alcuna carica istituzionale”.
Con alta considerazione
Fabio Stefoni -commisario comunale per la Lega Salvini Premier -Anguillara Sabazia

Metropoli

Guidonia e Fonte Nuova: traffico in tilt sulla Nomentana a causa del “cantiere della vergogna”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Siamo al fianco dei cittadini di Roma, Guidonia Montecelio e Fonte Nuova che da più di un mese ormai vivono ostaggio di un cantiere che ha paralizzato il traffico sulla consolare nel tratto in gestione alla Città Metropolitana di Roma Capitale, arrivando addirittura alla soppressione delle fermate del trasporto pubblico locale L’intervento di Areti in corso, finalizzato alla posa di cavi dell’alta tensione che sta interessando l’area in prossimità di Colleverde-ParcoAzzurro al km 15 della Nomentana, avrebbe dovuto essere programmato con più cura e tenere conto dei ritrovamenti archeologici già emersi in zona in occasione di precedenti lavori. Quelli che sta mettendo in campo l’ex Provincia di Roma non sono soluzioni, ma palliativi che sfidano la pazienza e l’intelligenza dei residenti, verrebbero impiegate ora due squadre di lavoro quando le attività di cantiere sono state sospese per una lunghissima pausa natalizia e l’istituzione del senso unico di marcia su via Nomentana. Quello che abbiamo chiesto con un’istanza urgente presentata dai consiglieri provinciali Antonio Proietti e Carlo Passacantilli è una rapida risoluzione della situazione, per questo abbiamo anche ufficialmente scritto alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale la quale ha risposto per ora solo in forma interlocutoria, chiedendo un intervento immediato per la messa in sicurezza dei ritrovamenti, la conclusione del cantiere ed il ripristino della normale circolazione.

Lo dichiarano il senatore William De Vecchis, responsabile organizzativo della Lega Lazio, il dirigente della Lega Fabrizio Santori e il capogruppo al consiglio comunale di Guidonia Montecelio, Arianna Cacioni.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, ospedale: paziente ricoverata in medicina trovata positiva al Covid-19 nonostante i tamponi negativi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Sospesi i ricoveri presso il reparto

BRACCIANO (RM) – Oggi presso l’Ospedale di Bracciano si è riscontrata una positività al Covid-19 di una paziente ricoverata nel reparto di medicina che era risultata negativa a ben due tamponi in entrata al reparto.

Sono quindi stati effettuati tutti i controlli con tamponi antigenici e molecolari su tutto il personale e su tutti i pazienti del reparto di medicina.

Gli operatori sanitari sono risultati tutti negativi mentre si sono riscontrate 4 positività tra i ricoverati del reparto di medicina.

Per sicurezza sono stati sospesi i ricoveri presso il reparto e i 4 pazienti sono stati isolati ed è in corso il trasferimento presso le strutture Covid.

Il dipartimento di prevenzione sta già intervenendo per quanto riguarda il conctac tracing.

Continua a leggere

Metropoli

Fiumicino, aeroporto: cocaina occultata tra prodotti di artigianato equadoregno

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma, in collaborazione con funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno sequestrato 3 kg di cocaina purissima occultata all’interno di circa 200 casette in legno – prodotti di artigianato equadoregno – giunte assieme a maracas e abbigliamento tradizionale del Paese sudamericano all’area Cargo City dell’aeroporto di Fiumicino.

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Fiumicino hanno rinvenuto lo stupefacente durante i controlli di routine sulle spedizioni in arrivo, grazie al fiuto dei cani antidroga, che hanno segnalato il carico contenuto nelle casette, al cui interno erano stati ricavati piccoli incavi nei quali erano state poste numerose cannucce in plastica contenenti la cocaina.

Le successive indagini hanno portato all’individuazione degli effettivi destinatari della merce, due cittadini italiani domiciliati nella Capitale, la cui perquisizione ha portato al rinvenimento di 22 kg di marijuana, già confezionata in buste di cellophane e pronta per la vendita al dettaglio.

Nelle adiacenze dell’abitazione di uno degli indagati è stata rinvenuta, inoltre, una piantagione con 48 piante di marijuana, allestita in un’area pubblica abusivamente occupata, con il conseguente sequestro di ulteriori 24 kg di stupefacente.

La droga rinvenuta, qualora fosse stata introdotta sul mercato, avrebbe fruttato un guadagno di centinaia di migliaia di euro.

I due soggetti sono stati tratti in arresto e posti a disposizione della Procura della Repubblica di Civitavecchia.

Il servizio rientra nel più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti messo in campo dalla Guardia di Finanza di Roma.

Continua a leggere

I più letti