1

ANGUILLARA, STRADA DEL CIMITERO: TRIONFI DI BRUTTURE CON MATERIALE ONDULATO

di Alberto De Marchis

Anguillara Sabazia (RM) – Sulla strada che conduce al cimitero di Anguillara Sabazia, alla sinistra di chi vi fa ingresso, spiccano all’occhio dei manufatti incastonati nel verde con dei tetti difficili da non notare.
Tutto materiale ondulato, presumibilmente eternit. E’ senz’altro uno scenario che disturba il magnifico panorama sul lago di Bracciano. Sicuramente non è un giorno che quelle strutture si trovano li, però alla vista di chi le osserva per la prima volta risaltano quasi fossero un pugno in un occhio rispetto al paesaggio circostante.
E’ lecito che quel materiale ondulato che ricorda l’eternit e quindi materiale potenzialmente cancerogeno permanga in quall’area? Non andrebbe, eventualmente, smaltito a tutela della salute pubblica? Sicuramente saranno stati fatti già i dovuti controlli da parte degli organi preposti alla vigilanza, ma se così non fosse sarebbe opportuno dare oppure rinnovare un’occhiata.

Intanto a seguito di una nostra verifica abbiamo constatato che fino al marzo del 2005 i manufatti non erano presenti nell'area. Dal satellite non è possibile risalire ad immagini fino al luglio 2010, anno in cui i manufatti risultano già presenti, presumibilmente sono stati costruiti nel periodo che va da aprile 2005 a giugno 2010.