Connect with us

Cronaca

ANSA, stretti accordi con le reti del Nord Europa

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

La Finlandia, negli ultimi giorni, emerge sui mass media nazionali ed internazionali come non mai negli ultimi decenni, purtroppo per eventi, quelli connessi alla guerra in Ucraina, che non sono certo positivi. Da questi, sorge l’esigenza di una informazione più precisa ed approfondita anche su protagonisti indiretti, come la Finlandia, trascinati sotto i riflettori non certo per propria scelta.

Appare quindi comprensibile che, a  margine della riunione annuale delle Agenzie di stampa partecipanti alla rete internazionale MINDS, tenutasi a Helsinki recentemente, alla presenza di un funzionario dell’Ambasciata d’Italia, l’Agenzia italiana ANSA abbia sottoscritto un accordo di collaborazione internazionale con l’omologa finlandese STT.

Per l’Ambasciatore in Finlandia, Sergio Pagano, “L’accordo tra ANSA e l’agenzia di stampa finlandese STT si inserisce in un percorso di concreto rafforzamento della collaborazione, già molto approfondita, tra i nostri due Paesi, favorita anche dalla comune appartenenza alla famiglia europea. L’estensione di tale collaborazione anche al settore dell’informazione, grazie all’intesa tra le due agenzie di stampa, è un passaggio molto significativo, soprattutto in questa fase di forte e rinnovata attenzione del pubblico italiano alle vicende di questa Nazione amica, collocata ai confini nord-orientali dell’Europa. In particolare, l’intesa tra ANSA e STT consentirà agli operatori dei nostri Paesi di poter beneficiare di informazioni di qualità soprattutto in ambito economico, consentendo una maggiore conoscenza delle opportunità offerte da questo dinamico mercato, grazie ad approfondimenti sui settori di maggiore rilevanza in termini di sviluppo e sulle novità normative. Confido quindi che grazie a questo nuovo strumento possano trarre ulteriore beneficio le relazioni bilaterali, che già l’anno passato hanno registrato un nuovo record nell’interscambio commerciale, cresciuto per la prima volta fino a 5 miliardi di euro”.

A sua volta, l’amministratore Delegato ANSA Stefano De Alessandri sottolinea l’importanza degli accordi raggiunti: “le nuove collaborazioni siglate in questi giorni completano il quadro di quelle internazionali attivate da ANSA con le maggiori Agenzie di informazione nell’area dell’Europa del nord, tassello fondamentale della nostra strategia internazionale che prevede il raggiungimento di una rete capillare di accordi in tutto il mondo. L’obiettivo è quello di disporre e di rendere disponibile un’informazione sempre più completa e articolata a livello internazionale e, allo stesso tempo, di avere la possibilità di sviluppare progetti commerciali congiunti nei vari Paesi interessati”.

Soddisfatto anche l’amministratore Delegato di STT, Kimmo Laaksonen per il quale“Le agenzie di stampa hanno un ruolo chiave da svolgere nel fornire informazioni affidabili e combattere le notizie false. Ciò è stato evidenziato durante la pandemia e la guerra in Ucraina. La cooperazione tra le agenzie di stampa ci aiuta in questo, fornendo informazioni affidabili da tutto il mondo. Per una piccola Agenzia di stampa come STT, la cooperazione è particolarmente importante. L’Italia è un attore chiave a livello europeo e mondiale. La collaborazione con l’ANSA offre a STT occhi e orecchie sulla società italiana e sulla vita del popolo italiano. La forte presenza dell’ANSA in America Latina consente a STT di mettere in luce aspetti che STT non è stata in grado di seguire in precedenza. La cooperazione offre all’ANSA l’opportunità di riferire sulla situazione in Finlandia e di fornire al mondo informazioni aggiornate e accurate. Il rapido cambiamento nell’ambiente politico finlandese legato alla politica di sicurezza sta suscitando notevole interesse. Siamo in una situazione in cui la Finlandia è salita sotto i riflettori delle notizie internazionali a un nuovo livello. La produzione di notizie 24 ore su 24 di STT garantisce contenuti di notizie veloci e affidabili, che creano un quadro aggiornato di argomenti importanti nel nostro paese”.

L’ANSA ha siglato accordi analoghi anche con la rete svedese TT e danese RITZAU. La rete MINDS International è stata ufficialmente fondata come società registrata nel settembre 2007, a seguito di un precedente progetto cofinanziato dall’Unione Europea. MINDS è un’organizzazione senza scopo di lucro, volta a supportare la digitalizzazione globale dei media e lo sviluppo di servizi multimediali innovativi rilevanti per il pubblico. MINDS agisce come un pensatoio, riunendo la maggior parte delle agenzie di stampa del mondo focalizzate sul mercato per condividere idee di sviluppo del settore, tecnologia e per discutere le notizie e le tendenze dei media. Con l’esperienza di centinaia di dirigenti di agenzie di stampa provenienti da tutto il mondo, i membri ottengono l’accesso a preziose conoscenze e prodotti innovativi per i loro clienti. Oltre alla ricerca esclusiva per i nostri membri, MINDS coordina le attività congiunte all’interno della rete e oltre.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Crollo della vela a Scampia, gravi due bambine

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Sono in gravissime condizioni due dei sette bimbi ricoverati all’ospedale Santobono di Napoli dopo il crollo della scorsa notte a Scampia.

Due delle sette piccole pazienti, rispettivamente di 7 e 4 anni, sono in gravissime condizioni per lesioni multiple del cranio e, attualmente, sono ricoverate in rianimazione con prognosi riservata.

Nello specifico, si legge nel bollettino dell’Ospedale Santobono, una bimba è stata sottoposta nella notte ad intervento neurochirurgo per il monitoraggio della pressione intracranica, presenta emorragia subaracnoidea, fratture della teca cranica e versa in condizioni cliniche gravissime, con prognosi riservata. L’altra, ha una frattura infossata cranica e grave edema cerebrale. È stata sottoposta ad intervento di craniectomia decompressa nella notte e impianto di sensore per il monitoraggio della pressione intracranica. Attualmente è emodinamicamente instabile e versa in condizioni cliniche gravissime con prognosi riservata. Altre tre piccole pazienti, rispettivamente di 10, 2 e 9 anni, hanno riportato lesioni ossee importanti e sono attualmente ricoverate in ortopedia. Una per un trauma maxillo facciale con grave frattura infossata della sinfisi mandibolare e con frattura di femore esposta, un’altra con frattura chiusa del terzo distale dell’omero sinistro, l’ultima con frattura dell’omero sinistro scomposta prossimale. Sono state stabilizzate e saranno sottoposte in giornata a intervento chirurgico ortopedico. Le ultime due, rispettivamente di 2 e 4 anni, hanno riportato contusioni multiple con interessamento splenico, trauma cranico non commotivo e contusioni polmonari bilaterali, ricoverate in chirurgia d’urgenza sono state stabilizzate e, al momento, non presentano indicazioni chirurgiche.

Continua a leggere

Castelli Romani

Monte Compatri: incidente ad un mezzo di lavoro della società Tekneko, coinvolto un lavoratore

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Per l’ennesima volta la società Tekneko finisce agli onori della cronaca locale.
Dopo il licenziamento dell’operaio del cantiere di Monte Compatri che alla fine di aprile aveva rischiato di morire; dopo il sequestro del cantiere di Via Fontana delle Cannetacce da parte dell’Ispettorato del Lavoro; dopo la morte di un operaio del cantiere di Frascati la serie di situazioni negative all’ordine dell’azienda abruzzese si allunga ancora.
Stavolta, stante la nota diffusa dal sindacato Cobas del Lavoro Privato, si apprende la notizia che ieri, in via Acqua Felice, sempre a Monte Compatri, un mezzo da lavoro della società Tekneko con un operatore alla guida, per cause ancora da accertare, è finito fuori strada.
Durissima la nota del sindacato che si appresta a conoscere con migliore dovizia di particolari le cause che hanno portato all’incidente ma con la ferma convinzione, come dichiarato nella nota stessa, di essere “… estremamente convinti che questi siano gli effetti collaterali della “insicurezza” che, ormai, da troppo tempo, si vive nei cantieri Tekneko di Monte Compatri e che da alcuni mesi come Organizzazione Sindacale denunciamo …”.
Una situazione che preoccupa estremamente il sindacato che, nel proseguo della nota, auspica che “… il nostro collega di Monte Compatri non abbia riportato serie conseguenze in questo sinistro …” augurandogli “… una pronta guarigione …”.
E l’attacco prosegue all’indirizzo dell’amministrazione comunale monticiana guidata da Francesco Ferri con l’ennesimo invito, dapprima, a “vigilare sul rispetto delle norme su salute e sicurezza del lavoro nei servizi oggetto d’appalto” e successivamente ricordandogli di “non può permettersi di rimanere indifferente o, peggio ancora, solidarizzare con l’azienda come ha fatto successivamente all’infortunio dell’operatore ecologico colto da malore in servizio il 24 aprile e poi licenziato il 10 giugno scorso”.
Una battaglia a colpi di comunicati alla quale risponde, ormai da troppo tempo, il silenzio sia dell’azienda Tekneko che dell’amministrazione monticiana.

Continua a leggere

Cronaca

Incendio nel Materano, morti due vigili del fuoco, “Volevano salvare una famiglia”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

 “Volevano salvare una famiglia, la cui abitazione era messa in pericolo dalle fiamme.

Ma sono caduti in un dirupo e sono stati avvolti dalle fiamme”.

Sono le parole del sindaco di Nova Siri (Matera), Antonello Mele, riferendosi alla morte di due vigili del fuoco in contrada Cozzuolo.

Secondo quanto si è appreso, entrambi avevano 45 anni ed erano in Matera.

Continua a leggere

SEGUI SU Facebook

I più letti