Connect with us

Litorale

Anzio: il Lido delle Sirene torna uno splendore

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

I rifiuti continuano ad invadere il litorale romano e non solo.

Le bellezze naturali rappresentate dalle nostre spiagge devono essere tutelate e salvaguardate, non solo nel periodo estivo con la massima affluenza turistica.

Proprio con questo scopo, l’organizzazione di volontariato per la difesa diretta della flora e fauna acquatica Care The Oceans, con il patrocinio del comune di Anzio e la collaborazione della Camassa Ambiente, ha ripulito un tratto di spiaggia dai rifiuti domenica 26 gennaio 2019 in località Lido delle Sirene ad Anzio.

Il Presidente della OdV Care The Oceans ha fatto il punto sull’iniziativa: “Ci teniamo a coinvolgere più gente possibile.

Uno dei nostri valori è proprio il rispetto dell’ambiente, siamo ospiti del territorio in cui operiamo ed è nostra responsabilità prendercene cura, se pur con un piccolo gesto. Questa iniziativa fa parte di un progetto di pulizia di tratti liberi di spiaggia, a cedenza mensile, nel comune di Anzio”.

Durante la pulizia spiaggia i rifiuti maggiormente trovati e raccolti sono stati cannucce, sta che di lecca lecca e cotton fiock, bottiglie e tappi di plastica e accessori da bagno. Le attività di pulizia spiaggia sul territorio di Anzio proseguiranno anche nel mese di febbraio e per rimanere sempre aggiornati sulle attività basta seguire la pagina facebook “care the oceans organizzazione di volontariato”.

Commenti

Litorale

Ostia, analisi mediche gratis: 141 indagati all’ospedale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Sono 141 – tra medici e paramedici – i dipendenti dell’ospedale G.B. Grassi di Lido di Ostia denunciati all’autorità giudiziaria dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma per aver permesso ad amici e parenti di eseguire accertamenti diagnostici completamente gratuiti senza seguire le ordinarie liste di attesa. L’indagine, delle Fiamme Gialle del 6/o Nucleo operativo metropolitano di Roma, diretta e coordinata dalla Procura capitolina, ha preso le mosse nel novembre 2017 da una denuncia presentata nei confronti di un’infermiera.

Continua a leggere

Litorale

Pomezia, spaccio di droga: arresti e controlli a tappeto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

POMEZIA (RM) – Nell’ambito di un controllo straordinario svoltosi nel fine settimana nei territori di Pomezia e Torvaianica, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato due persone per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, altre due per il reato di riciclaggio di automezzi, e denunciato, per lo stesso reato, altre tre.

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Torvaianica hanno notato due giovani aggirarsi con fare sospetto sul lungomare e hanno deciso di fermarli per un controllo. In loro possesso sono state trovate alcune dosi di cocaina. Le successive perquisizioni, svolte presso le abitazioni dei fermati, hanno permesso di rinvenire ulteriore sostanza stupefacente: 110 g di marijuana, oltre 1 kg di hashish e 240 g di cocaina. Sequestrati anche 400 euro, ritenuti provento dell’attività illecita, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento in dosi.

Gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale della Procura della Repubblica di Velletri.

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Pomezia, invece, hanno eseguito un controllo di un capannone, sede di una ditta di autotrasporti, all’interno del quale due operai dipendenti sono stati sopresi a smontare e tagliare parti di due automezzi che, dai controlli effettuati, sono risultati denunciati rubati qualche giorno prima in provincia di Lucca.

I due sono stati arrestati per il reato di riciclaggio e condotti presso la Casa Circondariale di Velletri. Con la stessa accusa, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà altre tre persone appartenenti alla stessa ditta.

Continua a leggere

Litorale

Pomezia, arrestato 44enne per aver rapinato a mano armata un supermercato

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

POMEZIA (RM) – Al termine di una intensa attività investigativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia hanno sottoposto a fermo un 44enne italiano, con precedenti, con l’accusa di rapina aggravata.

Il malvivente, unitamente ad un complice, si era introdotto in un supermercato del centro pometino e, col volto travisato ed impugnando una pistola, aveva minacciato i dipendenti per farsi consegnare l’incasso.

I due rapinatori, dopo essersi impossessati di circa trecento euro, si davano a precipitosa fuga, dileguandosi a bordo di un motociclo rubato per le vie del centro.

Le attività di indagine immediatamente condotte ed il piano di ricerche attuato dai Carabinieri, hanno consentito di rintracciare poco dopo uno dei due rapinatori mentre tentava di rientrare presso la sua abitazione. Durante la perquisizione i militari hanno rinvenuto in suo possesso gli indumenti utilizzati per commettere la rapina e la somma di denaro che era stata asportata e che veniva restituita ai legittimi proprietari.

Per lui sono quindi scattate le manette ed è stato condotto presso la casa circondariale di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mentre sono in corso le indagini per l’identificazione del correo e per verificare il loro eventuale coinvolgimento in altre rapine.

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Febbraio: 2020
L M M G V S D
« Gen    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it