Connect with us

Roma

ARICCIA, ANNO DELLA VITA CONSACRATA: MONSIGNOR MARCELLO SEMERARO PRESIEDERA' LA MESSA DI VENERDI' 12 DICEMBRE

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 3 minuti Avvio dell’anno della Vita Consacrata e visita della Sacra Immagine della Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei, due eventi di intensa spiritualità

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Ariccia (RM) – Venerdì 12 dicembre, in occasione dell’avvio nella diocesi di Albano dell’Anno della vita consacrata (iniziato lo scorso 30 novembre, prima domenica di Avvento), monsignor Marcello Semeraro presiederà la celebrazione della Santa Messa nel Santuario di Santa Maria di Galloro, dove si troverà la venerata immagine della Beata Vergine Maria del Santo Rosario di Pompei.

La Messa sarà preceduta da una breve veglia con inizio alle ore 20,30. La data scelta per dare avvio a questo anno nella Diocesi di Albano è stata stabilita dai segretariati USMI e CISM, di intesa con il Vicario Episcopale monsignor Umberto Galeassi. «In questo tempo – spiega il vescovo Semeraro – si intende fare memoria del Concilio Vaticano II, che inserì fra i suoi documenti il decreto Perfectae caritatis. Cinque parole potranno servirci come punto di riferimento: gratitudine, passione, speranza, Vangelo e profezia. Vogliamo vivere questo anno tutti insieme, noi sacerdoti con le nostre sorelle e fratelli di vita consacrata, per mostrare ai fedeli come le caratteristiche di una vocazione di speciale consacrazione, possono tutte essere riassunte e concentrate nella gioia. È questa la categoria dove inserire sia carismi della vita consacrata, sia il dono che noi, sacerdoti, abbiamo ricevuto con l'imposizione delle mani. Si tratta della gioia di una vita veramente evangelica che, avendo messo Cristo al suo centro, è anche capace di decentrarsi, come diceva il Papa il 27 settembre 2013, nella missione». 

Dal 10 al 14 dicembre, inoltre, la Sacra Immagine della Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei sarà presente a Galloro, nell’ambito sia del 50° anniversario dell’istituzione della Parrocchia Santuario della Madonna di Galloro, sia dell’impegno di missione e di evangelizzazione del Santuario mariano di Pompei iniziato alla fine dell’Ottocento con il Beato Bartolo Longo, suo fondatore. Da quello spirito missionario è sorta la Nuova Pompei, che realizza il suo compito accogliendo pellegrini da tutte le parti del mondo e muovendosi verso tutti i cuori della terra. È per realizzare questa specifica vocazione che, negli anni ’50 del XX secolo, nasce la Missione Mariana del Rosario, la cui proposta pastorale è fondata sulla più nota e popolare preghiera mariana. Attraverso una catechesi attenta e puntuale, ispirata alla “Rosarium Virginis Mariae”, la Missione Mariana del Rosario si propone di avvicinare in maniera festosa e autentica tutte le categorie di persone ed associazioni presenti nella comunità, indicando ad esse una strada privilegiata per la salvezza: la strada della contemplazione dei misteri di Cristo, attraverso lo sguardo attento e premuroso di Maria.

Di seguito, il programma della visita della Sacra effige della Vergine: 

Inizierà mercoledì 10 dicembre il prossimo pellegrinaggio della Vergine di Pompei. La Madonna visiterà la città di Ariccia dove, dal 10 al 14 dicembre, sarà ospitata presso il Santuario di Galloro. Ad accogliere la Missione Mariana del Rosario, che giungerà nel pomeriggio in Piazza Dante Alighieri, saranno il Sindaco, Emilio Cianfanelli, e il parroco, don Andrea De Matteis.

Il pellegrinaggio della Sacra effige, guidato da don Francesco Paolo Soprano, responsabile della Missione Mariana del Rosario di Pompei, avrà inizio con la processione verso il Santuario di Galloro, alla quale prenderà parte anche la Delegazione di Albano dei Cavalieri dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Alle 18.00, al termine della processione, mons. Tommaso Caputo, Arcivescovo Prelato e Delegato Pontificio di Pompei, presiederà la celebrazione eucaristica. Seguirà la proiezione del video “Pompei delle meraviglie”.

Il giorno successivo, le Lodi Mattutine e il Santo Rosario daranno inizio al secondo giorno di Missione. A salutare la Vergine saranno i bambini della scuola “Beata Rosa Venerini”. La giornata proseguirà con diversi momenti di raccoglimento e preghiera fino alle 18.00, con la santa Messa officiata da don Juan Carlos Alegria, e alle 21.00, con la recita del Santo Rosario e il Buonanotte a Maria.

La Missione proseguirà, venerdì 12, con la santa Messa celebrata da don Antonio Scigliuzzo, poi la visita agli ammalati, la recita della Supplica alle 12.00, il Santo Rosario delle 18.30 animato dall’Associazione degli Amici del Santuario di Galloro e, infine, la santa Messa presieduta da mons. Marcello Semeraro, Vescovo di Albano, che darà anche inizio ufficiale all’Anno della Vita Consacrata nella Diocesi laziale.

Sabato 13, don Andrea De Matteis celebrerà la santa Messa delle 8.30, trasmessa da TV2000 (visibile sul canale 28 del digitale terrestre, sul canale 140 di Sky e sul canale 18 di tivùsat). La giornata sarà, poi, quasi interamente dedicata ai bambini, che parteciperanno a incontri e momenti di preghiera. Alle 21.00, infine, ci sarà la Via Lucis con gli operatori pastorali e gli Istituti Religiosi del territorio. Anche domenica 13, TV2000 trasmetterà la santa Messa delle 8.30, celebrata da don Francesco Paolo Soprano. Alle 11.30, infine, mons. Carlino Panzeri, Direttore dell’Ufficio Pastorale della Famiglia della Diocesi di Albano, presiederà la celebrazione eucaristica, durante la quale i bambini battezzati nel corso dell’anno saranno affidati alla Vergine di Pompei e si pregherà per le coppie di fidanzati e di giovani sposi. La Madonna Pellegrina farà rientro a Pompei alle 12.15, dopo la recita della Supplica.

Cronaca

Guidonia Montecelio, inaugurato il polo affido familiare del distretto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Il sindaco Barbet: “La nostra Amministrazione Comunale crede molto in questo strumento che abbiamo finanziato e su cui puntiamo grazie alla collaborazione con la Asl Roma 5″

GUIDONIA MONTECELIO (RM) – Nella giornata di martedì 24 maggio il Sindaco Michel Barbet, il Presidente della Commissione Sociale Consiliare Matteo Castorino con la Presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Lazio Eleonora Mattia e la dottoressa Stefania Salvati della Asl Roma 5 hanno inaugurato il polo affido familiare del distretto che si trova a Setteville in Via Pascoli 52.

“Il polo affido familiare si pone come scopo quello di mettere in contatto le famiglie affidatarie ed i bambini e ragazzi in difficoltà- spiega il Presidente Castorino- con l’obiettivo di consentire un graduale rientro del minore nella famiglia di origine a fronte di un progetto personalizzato di aiuto e supporto”.

“La nostra Amministrazione Comunale crede molto in questo strumento che abbiamo finanziato e su cui puntiamo grazie alla collaborazione con la Asl Roma 5. Tutelare i minori in difficoltà è un compito che spetta alle amministrazioni pubbliche e che dobbiamo perseguire con tutti gli strumenti a nostra disposizione”- conclude il Sindaco Michel Barbet.

Continua a leggere

Roma

Roma, scomparso lo storico comandante dei Vigili Giovanni Catanzaro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Milani (Sulpl): “Ci lascia una delle figure più carismatiche ed amate del Corpo”

ROMA – Si rincorre sulle chat e sulle pagine Facebook il tam tam di cordoglio per la scomparsa di Giovanni Catanzaro, storico comandante della Polizia Locale di Roma, un uomo che nel Corpo aveva percorso tutti i gradini della propria carriera.

Tra i molti a ricordarlo il SULPL (Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale), che in una nota del Segretario Romano Marco Milani dichiara: “Esprimiamo dolore e cordoglio per la scomparsa di uno dei Comandanti più carismatici ed amati che il Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale abbia mai avuto. Nell’esprimere le nostre più sentite condoglianze alla famiglia, ci piace ricordarlo come un uomo capace di stimolare i suoi uomini al conseguimento dei migliori risultati, esercitarne il controllo in maniera anche rigida ed al contempo difenderli ed assisterli a fronte qualsiasi imprevisto. Qualità tipiche di un Comandante che saputo fare la sua gavetta all’interno del Corpo fino a giungere all’apice. Ci auspichiamo che amministrazione e Comando, sappiano tributargli la giusta memoria”. Così concludono dal sindacato, con quello che appare essere un messaggio indirizzato all’amministrazione Gualtieri.

Continua a leggere

Roma

Roma, Casal Selce: trattativa tra due uomini finisce a coltellate. Arrestato un commerciante per tentato omicidio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Ad avere la peggio un uomo di 39 anni ricoverato all’ospedale San Camillo in rianimazione, intubato e in prognosi riservata

ROMA – Un 34enne, commerciante romano e già conosciuto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Casalotti e della Sezione Radiomobile della Compagnia Roma Cassia poiché gravemente indiziato di tentato omicidio ai danni di un 39enne romano.

I militari, lo scorso 11 maggio, a seguito di una segnalazione fatta al “112”, sono intervenuti nell’appartamento di via Giuseppe Lazzati, zona Casal Selce, di proprietà del 39enne dove, secondo una ricostruzione dei Carabinieri, i due si erano dati appuntamento per avviare una trattativa circa la cessione di 3 preziosi orologi.

Per motivi ancora in fase di accertamento, tra i due sarebbe nata una lite e con un coltello a scatto – repertato successivamente dai Carabinieri – si sarebbero vicendevolmente colpiti.

Ad avere la peggio è stato il 39enne padrone di casa che ha riportato delle profonde ferite all’addome ed è stato trasferito d’urgenza tramite un’ambulanza del “118” all’ospedale “San Camillo” di Roma, dove si trova ricoverato in rianimazione, intubato e in prognosi riservata.

Anche l’indagato, che ha riportato delle ferite alla regione addominale, è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale “Aurelia Hospital” in codice rosso, dove si trova tuttora piantonato; il suo arresto è stato convalidato.

Sono ancora in corso ulteriori accertamenti finalizzati all’esatta ricostruzione degli eventi che hanno portato al grave episodio.

Continua a leggere

I più letti