Connect with us

Senza categoria

Artena, Andreassi-Piazzoni (Italia Viva): “Commissariamento atto necessario, ora un progetto di nuovo sviluppo serio per la città”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ARTENA (RM) – “Il commissariamento del Comune di Artena, un atto assolutamente dovuto vista la situazione creatasi, è scaturito dall’irresponsabilità della maggioranza, incapace persino di approvare un provvedimento fondamentale come il bilancio” – dichiarano Luca Andreassi e Ileana Piazzoni, coordinatori di Italia Viva della Provincia di Roma – “Da mesi i consiglieri comunali di opposizione denunciavano la violazione costante delle norme, da parte di una compagine amministrativa già segnata da una pesante indagine giudiziaria tuttora in corso”.

“Il nostro ringraziamento” – proseguono – “va a tutti i consiglieri di opposizione, ai cittadini che non si sono arresi, al Prefetto e al Ministero dell’Interno, per l’attenzione riservata a un territorio troppo spesso trascurato. Ora finalmente la comunità di Artena potrà scegliere il proprio futuro”.

“Italia Viva, con il suo consigliere Ermini Latini, ha lavorato tenacemente perché questo fosse possibile e sarà protagonista di un progetto di nuovo sviluppo serio per una città con grandi potenzialità, in cui la legalità e la trasparenza devono tornare ad essere prioritari”, concludono i due coordinatori del partito di Matteo Renzi.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Senza categoria

Atletico Lariano (calcio, Under 17), Leoni: “Il gruppo ha tutte le qualità per provare a vincere”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti

image_pdfimage_print
Lariano (Rm) – L’Atletico Lariano punta molto sull’Under 17 provinciale. La società castellana ha affidato la guida di questa squadra a mister Mirko Leoni, al suo secondo anno all’interno del club dopo aver allenato l’Under 19 regionale nella passata stagione. “Mi trovo davvero molto bene in questo ambiente che è una sorta di habitat naturale per un allenatore – spiega il tecnico – Qui ci sono tutte le condizioni per fare un buon lavoro”. Leoni spiega com’è nata l’ipotesi di prendere in carico il gruppo Under 17: “Una valutazione fatta assieme alla società. Avevo seguito questi ragazzi nella scorsa stagione e reputavo che avessero un grosso potenziale, ma all’inizio del campionato avevano avuto delle difficoltà salvo finire in crescendo e terminare a metà classifica. Personalmente dopo un paio di stagioni nell’Under 19 volevo cambiare categoria e così si è concretizzato il mio spostamento su questo gruppo”. La squadra non è molto diversa da quella della passata stagione, ma Leoni continua a scommettere ad occhi chiusi su questi ragazzi: “Il gruppo è molto simile, poi sono arrivati un paio di elementi che facevano la categoria regionale. E’ una squadra che deve provare a vincere il campionato, poi servono tanti fattori che si incastrano per riuscire ad arrivare fino in fondo. Le amichevoli le abbiamo quasi tutte vinte, fatta eccezione per quella contro l’Elite del Colleferro in cui comunque abbiamo giocato un discreto primo tempo. Nel prossimo week-end faremo un nuovo test contro il Valmontone”. Il campionato partirà il 23 ottobre e il gruppo di Leoni vuole farsi trovare pronto: “Siamo in attesa di conoscere i gironi, anche se non ci saranno grandi sorprese. Sappiamo che c’è ancora tanto da lavorare sia a livello tattico che tecnico, ma i ragazzi hanno un’eccellente predisposizione al sacrificio e una grande abnegazione. La condizione generale del gruppo è abbondantemente sopra al 50% anche grazie al lavoro portato avanti col preparatore atletico Matteo Belli” conclude Leoni.



Continua a leggere

Senza categoria

Cynthialbalonga (calcio, serie D), l’analisi di Fontana: “Il pareggio di Chieti? Un risultato giusto”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti

image_pdfimage_print
Genzano (Rm) – La Cynthialbalonga ha conquistato il suo primo pareggio stagionale. Domenica scorsa, sul campo del Chieti, la formazione castellana ha impattato 1-1 al termine di una gara determinata da alcuni episodi. A pareggiare l’iniziale vantaggio degli abruzzesi è stato il difensore centrale classe 1990 Francesco Fontana che analizza il match: “Siamo andati in svantaggio dopo appena un minuto e, dopo la sconfitta casalinga della giornata precedente, non era proprio il massimo iniziare così. Ma questa squadra ha personalità e giocatori di esperienza e ha saputo reagire, pareggiando i conti già un quarto d’ora dopo. Stavamo provando a prendere campo, ma a fine primo tempo è arrivato il cartellino rosso per Sbardella, quindi nella ripresa ci siamo abbassati e abbiamo pensato di prendere un risultato positivo. Il Chieti comunque ha creato poco, il pareggio alla fine è un risultato giusto”. Per Fontana è stato il primo gol con la maglia della Cynthialbalonga: “Ogni tanto mi capita di far gol” sorride il difensore di origine siciliano che rimane fiducioso sulle prospettive della squadra: “Manca qualcosa che ci faccia esprimere al meglio, ad esempio non riusciamo a mettere in campo tutte le nostre qualità offensive. Dobbiamo sistemare alcune cose e compattarci il più possibile, ma le qualità per fare un campionato di alta classifica ci sono tutte”. Nel prossimo turno la formazione di mister David D’Antoni ospiterà il Notaresco: “Non avendo mai fatto questo girone, non conosco molto bene le avversarie. Da queste prime partite, però, mi sembra di vedere grande equilibrio: non c’è una squadra che possa ammazzare il campionato, conterà molto la continuità e magari riuscire a fare qualche filotto”. La chiusura di Fontana riguarda il suo approdo alla Cynthialbalonga: “Mi ha voluto mister D’Antoni anche per la mia capacità di giocare nella difesa a tre. Con il gruppo e tutto l’ambiente mi sono trovato subito bene, la società è seria e ambiziosa e ha margini importanti per crescere ancora dal punto di vista organizzativo”.



Continua a leggere

Senza categoria

Atletico Roma VI (calcio), il dt Petricone: “L’obiettivo è quello di provare a crescere ancora”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti

image_pdfimage_print
Roma – E’ iniziato il secondo anno di attività per l’Atletico Roma VI. Tra i “punti di continuità” rispetto alla scorsa stagione c’è la presenza del direttore tecnico Roberto Petricone, confermatissimo nel suo ruolo dal presidente Luigi Paoletti. “Abbiamo messo alle spalle un primo anno certamente positivo, tanto che cominciamo questa seconda stagione con cinque squadre (due in più rispetto a un anno fa, ndr) e tre di queste nelle categorie regionali. La società sta dimostrando di aver voglia di crescere ancora e si stanno mettendo le persone giuste al posto giusto”. Tra le novità, c’è stato l’arrivo del nuovo direttore sportivo Eugenio Toti che si troverà a collaborare gomito a gomito con lo stesso Petricone: “Con lui ci conosciamo da oltre venti anni e abbiamo lavorato assieme al Tor Sapienza. Tra noi c’è un rapporto sereno e corretto e un costante confronto”. La stagione dell’Atletico Roma VI inizia ufficialmente sabato con l’esordio dell’Under 18 regionale in casa contro l’Aniene Calcio: “Un gruppo già valido che ora ha una rosa “allargata” rispetto alla passata stagione. Questi ragazzi possono fare un campionato da vertice, anche se il primo obiettivo è quello di prepararsi alla prossima stagione in Under 19. Un gruppo importante in considerazione del fatto che, tra i progetti della società, c’è quello di realizzare una prima squadra che possa contare su tanti ragazzi usciti dal settore giovanile”. Tutte le altre selezioni avranno ancora un po’ di tempo per preparare gli esordi in campionato, visto che negli altri casi si partirà dal 22 e 23 ottobre: “L’Under 17 regionale è un gruppo in costruzione che dovrà avere come primo obiettivo la permanenza in categoria. Stesso discorso per l’Under 16 regionale che è stata ulteriormente puntellata. Poi c’è l’Under 15, una compagine totalmente rinnovata che nella categoria provinciale può avere il tempo giusto per crescere e magari togliersi qualche soddisfazione già quest’anno. Infine l’Under 14 provinciale affronterà il primo anno di agonistica: si tratta di una squadra dalla rosa numerosa e qualitativa che in prospettiva può fare qualcosa di interessante” conclude Petricone.



Continua a leggere

I più letti