Connect with us

Roma

ARTENA, PRIMARIE PD: LA GIOVANE CAROCCI SCENDE IN CAMPO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura < 1 minuto La passione per la politica l'ha portata ad occuparsi concretamente del suo paese attraverso l'organizzazione di corsi di formazione sugli enti locali, sulle infiltrazioni mafiose

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Redazione

Artena (RM) – "Credo che le Primarie siano uno strumento importante per scegliere il candidato sindaco" è quanto afferma Silvia Carocci, giovane artenese, laureata in Giurisprudenza, iscritta al Partito Democratico, nonché membro della Direzione Provinciale. Carocci scende in campo accogliendo le Elezioni Primarie come lo strumento democratico con cui eleggere il candidato sindaco di Artena, ed è determinata a raccogliere firme affinché la sua candidatura sia valida. La passione per la politica l'ha portata ad occuparsi concretamente del suo paese attraverso l'organizzazione di corsi di formazione sugli enti locali, sulle infiltrazioni mafiose, sui sistemi di formazione ed energie rinnovabili, sulla tutela dell'ambiente e del territorio, collaborando con diverse associazioni tra le quali Libera, Avviso Pubblico, Lavoro&Welfare, e Anci Giovani. Particolarmente sensibile a temi quali i servizi sociali, la scuola e la cultura, dichiara: "Ogni cittadino dovrebbe nascere in una casa solida, crescere in un ambiente sicuro e vivere in una società civile. Dobbiamo ripartire dalla società ridistribuendo in primis la ricchezza, garantendo un'istruzione seria alle nuove generazioni, e dedicando spazio e tempo a chi vuole bene ad Artena e per questo intende cambiarla". Crede in un'amministrazione trasparente ed efficiente, attenta alle esigenze dei cittadini che chiedono di curare e valorizzare la propria città. Carocci è pronta a dare il suo contributo, con l'aiuto e la partecipazione della cittadinanza perché solo "Se cambi Artena, Artena cambia"!

LEGGI ANCHE: 

 04/02/2014 ARTENA: NO AL CENTRO COMMERCIALE IN PIAZZA VALLE FINI

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti