Connect with us

Sport

Asd Grottaferrata calcio a 5 (serie C2), Kuster: “Società seria e gruppo valido: si può fare bene”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Grottaferrata (Rm) – Ha segnato il primo gol stagionale del Grottaferrata calcio a 5, seppure in un test amichevole. Douglas Henrique Kuster, forte laterale brasiliano classe 1992, ha già fatto vedere alcune delle sue qualità nonostante sia nella sua nuova squadra da appena una settimana. “Le cose vanno bene in questi primi giorni – dice l’atleta nativo di Santa Caterina – Ho potuto conoscere i miei compagni di squadra e lo staff tecnico e penso che si possano fare cose buone in questa stagione”. D’altronde lui sa come si vince in serie C2: in Italia ha giocato a Reggio Emilia e Pavia in serie B e l’anno scorso a Desenzano in C1, ma nella seconda categoria regionale ha disputato una spettacolare stagione coi piacentini del Castel San Giovanni vincendo campionato e Coppa. “Sarebbe fantastico ripetersi anche qui a Grottaferrata – rimarca Kuster – Sarà la prima volta per me nel Lazio e non conosco bene il livello, ma lavoreremo tanto per conoscerci meglio in questi giorni e per fare una stagione importante come ci ha chiesto la società”. L’intesa col club viaggia a gonfie vele: “Il presidente Masi, il direttore generale Passerini e tutta la società sono stati chiari: l’obiettivo è quello di vincere e salire di categoria. Anche a me piacerebbe tornare a fare campionati di livello superiore: a dicembre faremo il punto della situazione con la dirigenza per decidere se continuare assieme anche oltre questa annata, sarebbe bello fermarmi qui a lungo”. Il primo test a Centocelle ha visto la vittoria del Grottaferrata per 4-0: “Si vede che siamo ancora “appesantiti” dai carichi di lavoro di questi giorni – sottolinea Kuster – Ma questa squadra ha buone potenzialità e deve metterle in mostra”. Positivo anche l’impatto con mister Simone Piscedda: “Si vede che ha giocato ad altissimi livelli: è molto preparato dal punto di vista tattico e sa come si gestiscono i rapporti con i vari atleti”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sport

Volley Club Frascati, Micozzi e l’Under 17 maschile: “La cosa più importante era tornare a giocare”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Venerdì sosterranno l’ultimo allenamento stagione, poi assieme alla società valuteranno il da farsi. Per i ragazzi dell’Under 17 maschile territoriale del Volley Club Frascati (come per tante categorie) è stata una stagione “compressa” e intensa. I tuscolani l’hanno conclusa ufficialmente la scorsa settimana con l’ultimo match perso contro l’Appio e quindi coach Gianluca Micozzi può tirare le somme di ciò che è stata l’annata 2020-21. “La cosa più importante era tornare a giocare dopo il lungo stop causato dalle restrizioni anti-Covid. Dopo una buona prima fase, i ragazzi hanno fatto discretamente anche nella seconda: certamente si poteva fare qualcosa di meglio nell’ultimo match disputato con l’Appio, anche se non avevamo più la possibilità di agganciare il primo posto che invece è stato appannaggio del Kk Eur: i capitolini hanno dimostrato di avere qualcosa in più delle altre e non è un caso che dovranno giocare la finale territoriale a breve. Tra l’altro quella società ha vinto anche il titolo regionale Under 15 e quindi poteva contare su ragazzi di valore”. L’Under 17 maschile tuscolana ha comunque messo nel suo bagaglio tecnico un’importante esperienza: “Praticamente tutti i nostri ragazzi hanno giocato nell’Under 19 Eccellenza in cui abbiamo visto bellissime partite, nonostante il livello del campionato fosse molto alto e i nostri ragazzi più grandi fossero alla prima stagione assieme a quelli più piccoli. I ragazzi dell’Under 17 passeranno tutti nella categoria superiore l’anno prossimo e proveranno a rientrare nella categoria d’Eccellenza. Alcuni di loro hanno anche fatto capolino in serie D, ma quel campionato è iniziato tardi e quindi è stata un’esperienza limitata. Ora chiudiamo gli allenamenti con questa settimana, poi con la società valuteremo cosa fare prossimamente”.

Continua a leggere

Sport

Atletica Frascati, nel week-end Ragazzi e Esordienti di scena a Rocca Priora per una manifestazione provinciale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Sarà un altro week-end di emozioni forti per l’Atletica Frascati e per la “società collegata” della Rcf Roma Sud. I club tuscolani saranno protagonisti in un doppio importante appuntamento. Sabato e domenica a Rocca Priora saranno di scena i tesserati più giovani del club del presidente Sandro Di Paola per una manifestazione provinciale: tra i Ragazzi scenderanno in pista gli atleti classe 2008 Andrea Schiano, Claudio Fanelli, Sofia Iacoangeli, Sofia Corini, Giorgia Sala, Miriam Giorgi, Alessandro Saddi e Leonardo Di Mugno, mentre Flaminia Caruso sarà assente per motivi personali. In gara ci sarà anche la Cadetta Eleonora Massimi che si cimenterà nella marcia. “Siamo fiduciosi che i nostri atleti possano ben figurare, ci sono buone aspettative su tutti” dice il tecnico Flavia Di Paola che allena i Ragazzi e anche gli Esordienti A (ovvero la fascia maggiore di quella categoria), mentre Pierpaolo Montalto si occupa degli Esordienti B e Carla Tuzzi dei C. “A Rocca Priora saranno presenti anche molti nostri Esordienti. Due settimane fa hanno fatto il loro esordio stagionale a Colleferro e hanno mostrato di avere una gran voglia di misurarsi in un evento ufficiale, in un’annata fortemente condizionata dalle limitazioni Covid. Sono un bel gruppo e si sono sempre allenati con costanza e impegno, abbiamo costruito una buona base per le prossime stagioni sia a livello tecnico che comportamentale”.
Intanto nel fine settimana appena messo alle spalle c’è da segnalare il buon risultato di Alessio Fabri, allievo del vivaio di Villa Gordiani tesserato con la Rcf Roma Sud, che ha fatto il tempo minimo per qualificarsi ai campionati italiani sulla specialità degli 800 dopo quello che già aveva fatto nei 2000 siepi. Intanto sarà un grande fine settimana anche per altri due ragazzi della Rcf Roma Sud: Giulio Luciani (che corre già venerdì i 400 e potrebbe scendere sotto i 48’’) e Nicolas Pavoni saranno presenti ai campionati italiani Assoluti che si disputano a Rovereto. I due atleti parteciperanno alla kermesse tricolore dopo aver acquisito il minimo di partecipazione, cosa molto difficile e che significa già stare nell’élite dell’atletica italiana.

Continua a leggere

Sport

Frascati Scherma, un week-end dedicato agli Under 14 nel ricordo di Stefano Simoncelli

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – E’ stato un week-end speciale per il Frascati Scherma. Se non ci sono stati eventi internazionali di rilievo (ma il calendario di luglio e agosto sarà ricco tra mondiali paralimpici e Olimpiadi…), il club tuscolano ha ospitato un altro appuntamento molto sentito, organizzato col contributo della Regione Lazio: sabato e domenica scorsi, infatti, è andata in scena l’ottava edizione del memorial intitolato all’indimenticato e indimenticabile Stefano Simoncelli, come sempre dedicata alle categorie Under 14. “Visto il basso numero di gare ufficiali disputate nell’ultimo anno e mezzo – dice il consigliere e storico dirigente frascatano Massimiliano Tallarico – per questi piccoli schermitori è stato come fare una grande “abbuffata” dopo un lungo digiuno. Sono intervenute alcune società laziali e grazie all’impegno di Valerio Aspromonte anche diversi giovani atleti del “Pio XII”, la nostra “scuola romana”. Il clima è stato bellissimo, abbiamo premiato tutti i partecipanti con una medaglia e una maglia del Frascati Scherma. Vedere il sorriso sui volti di questi ragazzi avrebbe fatto piacere anche a Stefano che nella sua attività magistrale e dirigenziale ha sempre puntato tantissimo sul settore Gpg. D’altronde nei dodici scudetti del Frascati Scherma spesso sono stati fondamentali proprio i punti conquistati dagli Under 14”. Felice per la perfetta riuscita dell’evento anche il presidente Paolo Molinari: “Una due giorni all’insegna dello sport e del divertimento, in cui c’è stato grande entusiasmo e partecipazione. Com’è ovvio che sia, teniamo moltissimo al ricordo di Stefano e per questo abbiamo un po’ ritardato questo memorial a causa della pandemia, ma anche questa volta siamo riusciti a mettere in pedana questo evento, come ogni anno dalla scomparsa di Stefano”.

Continua a leggere

I più letti