1

BASSANO ROMANO, COMITATO MOBILITA’ : "IL TRENO A BASSANO ROMANO… PERCHE’ NO?"

di Gennaro Giardino
 
Bassano Romano (VT) – Di seguito pubblichiamo una nota del Comitato Mobilità:  
"Abbiamo il piacere di leggere l’ordinanza di divieto di transito e sosta dei veicoli per la giornata di domenica 5..
Il motivo è nel notevole afflusso di persone previsto in occasione della FESTA DELL’UTENTE  alla quale si aggiungerà anche una processione di carattere religioso , e la giornata speciale dei Musei gratis con l’accesso a VILLA GIUSTINIANI ODESCALCHI 
Siamo naturalmente lieti che a Bassano Romano arrivino anche visitatori da altre località, una buona occasione e una risorsa non indifferente per gli operatori turistici locali.Abbiamo tuttavia una domanda da rivolgere alle istituzioni locali: è possibile che i visitatori debbano utilizzare solo auto o autobus per arrivare a Bassano? E pure i cittadini debbano produrre un evitabile inquinamento utilizzando almeno un mezzo di trasporto “verde”: il treno.Vogliamo ricordare che il concittadino Carlo Leoni ha evidenziato numerose volte in passato la possibilità di “riaprire” la stazione FS di Bassano Romano. Il Direttore del dipartimento regionale del Lazio delle FS, Aniello Semplice, il 19 aprile dello scorso anno ha confermato, nella diretta del TG3 Lazio da Bracciano, proprio a Carlo Leoni, “che la loro fermata è oggi a richiesta ma che si potrebbe pensare di ripristinare la stazione”.Dunque, la domanda è semplice. Considerato che la FL3 è da ritenere una ferrovia che potrebbe ricalcare il modello “metropolitana”, servendo sia cittadini pendolari che turisti, perché il Comune non si è attivato per offrire una nuova opportunità per le piccole imprese locali che potrebbero ricavarne un progressivo vantaggio economico?Non è mai troppo tardi per fare qualcosa di nuovo."