Connect with us

Cronaca

BERGAMO, FOTO DELL'ISIS SUL TELEFONO E DOCUMENTI FALSI: DUE ARRESTI

Clicca e condividi l'articolo

Uno dei due, tra l'altro, aveva una foto dove appariva con un mitragliatore in mano

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Bergamo – Stavano tentando di imbarcarsi su un volo per Malta con passaporti falsi. Per questo due uomini di origine siriana sono stati arrestati ieri all'aeroporto di Bergamo. Lo riporta l'Eco di Bergamo, secondo cui a fare insospettire gli agenti sarebbe stato il fatto che malgrado i documenti intestati a un cittadino austriaco in un caso e a uno norvegese nell'altro, i due parlavano solo in arabo.

Dalla perquisizione, si è scoperto che sui telefonini di entrambi erano custodite foto di guerra e immagini riconducibili all'Isis. Uno dei due, tra l'altro, ne aveva una dove appariva con un mitragliatore in mano. Entrambi sono stati arrestati e processati per direttissima. Foto e materiali sono ora nelle mani della Digos per ulteriori accertamenti.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Campania verso il lockdown. De Magistris punta il dito su De Luca: il governatore “ha vietato anche ai medici di dire la verità”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

“Penso ci siano stati errori molto gravi della Regione e non è uno scaricabarile, i numeri parlano da soli. Le persone a casa sono sole, appena aumenta la febbre vanno in ospedale, il virus è fuori controllo, la medicina territoriale è stata smantellata già prima della pandemia. De Luca ha vietato anche ai medici di dire la verità. Il tampone viene fatto dopo molti giorni. Il problema non sono i ragazzi. Non prendiamocela con i cittadini che hanno avuto in gran parte un atteggiamento responsabile. Andremo sicuramente al lockdown in Campania, sono rimasti 15 posti in terapia intensiva”. Così Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, su Rai Radio1 all’interno di Radio anch’io condotto da Giorgio Zanchini.

“Che tristezza chiudere le scuole appena riaperte. Adesso il tema centrale è facciamo presto. In questo momento bisogna essere uniti, bene la marcia indietro del governo, Conte forse era stanco l’altra sera in conferenza stampa. La gente sta capendo che bisogna essere responsabili ma non rinunciare subito agli altri diritti” ha aggiunto l’ex pm. 

Continua a leggere

Cronaca

Palermo, si guasta l’auto in autostrada mentre portano il figlio di 3 anni in ospedale: pattuglia Polstrada trasporta madre e figlio al pronto soccorso

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

PALERMO – Sono stati momenti di angoscia per due genitori che percorrevano l’autostrada A19 vicino Palermo per portare in ospedale il figlio di 3 anni che stava male.

La loro macchina all’improvviso si è fermata per un’avaria. Mentre chiamavano i soccorsi sono stati raggiunti da una pattuglia della Polizia stradale di Buonfornello (Pa).

Gli agenti Francesco Paolo e Rosario hanno preso con loro il bambino e la mamma e li hanno trasportati in ospedale nel più breve tempo possibile, preoccupandosi durante il tragitto di avvisare il pronto soccorso dell’arrivo del piccolo paziente.

Passato il pericolo e con l’animo più sereno, i due genitori hanno scritto una lettera di ringraziamento ai poliziotti per l’aiuto prezioso in un momento buio. Il bimbo sta bene e racconta sempre con entusiasmo della “sirena della polizia” e dei suoi amici poliziotti.

Continua a leggere

Cronaca

Bari, pugno duro dell’Arma dei Carabinieri contro la movida: Sanzioni a persone e locali che non rispettano le norme

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

BARI – I Carabinieri della Compagnia di Bari Centro, coadiuvati da personale della Compagnia di Intervento Operativo dell’11° Reggimento CC “Puglia”, hanno svolto un servizio coordinato nelle zone del centro di Bari, particolarmente frequentate dai ragazzi per la movida, al fine di verificare il rispetto delle recenti prescrizioni per il contenimento del contagio da Covid – 19.

I militari hanno controllato complessivamente oltre 80 persone ed una decina di esercizi commerciali, svolgendo un’importante azione di sensibilizzazione per il rispetto dell’obbligo di utilizzo di protezioni delle vie respiratorie e del mantenimento del distanziamento sociale, sanzionando 7 soggetti sorpresi senza mascherina.

Inoltre, l’azione di controllo ha permesso anche di verificare, nel Borgo Antico, la mancanza di patente di guida e copertura assicurativa a carico di un ragazzo in sella ad uno scooter, recidivo nel biennio e quindi deferito in stato di libertà per guida senza patente, con conseguente sequestro del mezzo.

Contestualmente, a Capurso, i Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti in una sala ricevimenti, ove era in corso una festa per un diciottesimo compleanno a cui stavano partecipando 56 persone. Al proprietario del locale è stato contestata la violazione delle misure per la prevenzione della diffusione del coronavirus ed è stata disposta la chiusura dell’attività per un giorno.

Continua a leggere

I più letti