Connect with us

Roma

BRACCIANO, ELEZIONI 2016: NELLA SQUADRA DI DONATO MAURO UN EX AMMINISTRATORE RINVIATO A GIUDIZIO

Clicca e condividi l'articolo

Ivano Michelangeli è stato rinviato a giudizio per due grosse questioni

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Red. Politica
Bracciano (RM)
– Bufera sull’ex assessore ai Lavori Pubblici, Ivano Michelangeli, candidato capolista con “Rinnoviamo Bracciano”, a sostegno dell’aspirante sindaco di Bracciano Donato Mauro.

Ivano Michelangeli è stato rinviato a giudizio per due grosse questioni che in poche parole andiamo ad illustrare. L’ex assessore è imputato con l’accusa di aver “attestato falsamente” (ipotesi reato falso ideologico) di non aver mai commissionato i lavori di manutenzione stradale alla ditta Lisii Pietro.

Ma non è tutto perché sempre Ivano Michelangeli è imputato con l’accusa di aver abusato della sua carica di assessore ai Lavori Pubblici per l’affidamento diretto del servizio di guardiania della discarica di Cupinoro a una specifica ditta.  Due grosse vicende in corso dunque per un candidato capolista nella coalizione dell’ex generale Donato Mauro alla testa di quattro liste, il quale ha basato la sua campagna elettorale sull’onestà, trasparenza e legalità.

È opportuno che sotto la bandiera di questi alti valori, Donato Mauro, porti un imputato tra i candidati  in squadra? Se queste vicende giudiziarie hanno dimostrato comunque un’opacità nella gestione della cosa pubblica e dei soldi dei cittadini come è possibile che una persona con queste pesanti accuse da parte della Magistratura si presenti a chiedere il voto agli elettori? Ai posteri l’ardua sentenza, nel frattempo non si può far altro che constatare che nel dibattito elettorale di Bracciano la società municipalizzata destinata alla gestione dei rifiuti giochi un ruolo non indifferente. 

A Bracciano durante la passata consiliatura le vicende della Bracciano Ambiente hanno influito notevolmente la vita politica, la condanna a risarcire il comune per 900.000 euro, inflitta in primo grado all’ex sindaco Giuliano Sala, è stato uno dei primi passi del processo che ha determinato, nel mese di novembre, le dimissioni di tutta la giunta.

Chissà per quanto tempo peseranno sulle spalle dei cittadini di Bracciano gli strascichi giudiziari di  tutta questa enorme storia che si svincola in altre piccole inchieste che non hanno risparmiato imprenditori, funzionari del Comune ed ex amministratori. Ribadendo la presunzione d’ innocenza fino al terzo grado di giudizio ci si chiede però se l’etica e il buon gusto riescano qualche volta a prevalere sulle ambizioni personali. E la corsa elettorale continua. Intanto la prossima udienza che riguarda l'ex assessore di Bracciano Ivano Michelangeli sarà in autunno e come ben sappiamo gli iter giudiziari durano anche diversi anni, perciò la strada si profila ancora in salita.
 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Castelli Romani

Castel Gandolfo, sfiorata la tragedia: frana un grosso masso e si ferma a due metri da un chiosco

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

CASTEL GANDOLFO (RM) – Quando si dice “è un miracolo”. Un enorme masso si è fermato a soli due metri dal tetto di un’edicola e bar sulla piazza che affaccia sul lungolago di Castel Gandolfo.

Se avesse finito la sua corsa avrebbe travolto e ucciso i due dipendenti all’interno, ma gli arbusti del bosco lo hanno trattenuto

Si tratta del chiosco di proprietà di Daniele Carducci, proprietario, tra l’altro del ristorante “I Quadri” insieme ai fratelli.

Ovviamente l’area è stata interdetta e l’edicola è stata chiusa a data da destinarsi

La perdita economica per il chiosco non è indifferente, ma certamente i dipendenti non possono lavorare con un pericolo sulla testa:

“Nei prossimi giorni – fa sapere Carducci – chiederemo lo spostamento dell’edicola per garantire i posti di lavoro e il servizio al pubblico”.

Urge una messa in sicurezza dell’intero costone

Il masso è franato da una proprietà di un privato, ma l’emergenza idrogeologica al lago di Castel Gandolfo è davvero grave, dappertutto.

Il costone, già imbibito di acqua e senza rete metallica di protezione, rischia di franare da un momento all’altro e colpire i passanti sulla piazza antistante via Spiaggia del Lago. Il grosso masso che ha quasi colpito l’edicola ne è la dimostrazione.

Per cui urge una messa in sicurezza dell’intero costone e laddove non ci sono le reti metalliche vanno urgentemente apposte a tutela e incolumità dei residenti che, lo ripetiamo, rischiano di morire schiacciati dai detriti e rocce di grandi dimensioni.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Genzano, via dell’Aspro senza luce ne telefono: una situazione da terzo mondo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Il maltempo ha completamente messo in ginocchio via dell’Aspro (parte bassa) a Genzano di Roma, zona a ridosso del nuovo quartiere di recente espansione, dove sono almeno 80 le famiglie rimaste senza luce ne telefono dalle 17 di ieri fino a tutto sabato mattina.

Una situazione da terzo mondo che ha visto i residenti della zona prigionieri dentro casa al buio, con le candele e i frigoriferi e congelatori che ogni ora si scioglievano sempre di più. L’Enel è intervenuta sul guasto a seguito di numerose segnalazioni.

Ogni volta che piove più di un’ora evidentemente questo interruttore esposto alle intemperie va in bassa tensione e fa saltare la luce in tutta via dell’Aspro mettendo in sicurezza la centralina di zona e potenziando la rete visto che da tanto tempo non si vedono interventi concreti.

Critica anche la situazione del manto stradale completamente dissestato con numerose buche che diventano ancora più pericolose con il maltempo.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Litorale

Maltempo a Pomezia: lunedì scuole chiuse

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Maltempo a Pomezia, lunedì 18 novembre scuole chiuse in via precauzionale per ulteriori verifiche e lavori di ripristino sulle strutture colpite

Appena concluso il sopralluogo dei tecnici comunali, alla presenza del Sindaco e dell’Assessore ai Lavori Pubblici Federica Castagnacci, sulle strutture scolastiche più colpite dal maltempo delle scorse ore.

Lunedì tutte le scuole rimarranno chiuse in via precauzionale per ulteriori verifiche e piccoli lavori di ripristino sulle strutture danneggiate.

Ingenti invece i danni sui plessi scolastici di Torvaianica in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, che ospitano le classi elementari dell’Istituto Comprensivo Pestalozzi. Inagibile il locale mensa del plesso 1, divelte alcune porte e finestre di entrambi gli edifici, colpiti i pannelli solari e il controsoffitto, e il lucernario. Immediato l’intervento dei tecnici che sono già al lavoro per riparare i danni. Colpita anche la struttura della scuola dell’infanzia di via Vinci a Martin Pescatore. Su questi edifici il Comune ha già programmato importanti interventi di ripristino che dureranno diversi giorni durante i quali le attività didattiche saranno riorganizzate per limitare il più possibile i disagi per le famiglie, di cui sarà data comunicazione nella mattina di lunedì.

A Pomezia, l’unica struttura scolastica danneggiata dal maltempo è stata la primaria di via Cincinnato dove è crollato uno dei muri di recinzione, già messo in sicurezza.

“Una vera e propria calamità naturale ha colpito la nostra Città soprattutto nella zona del litorale – ha dichiarato il Sindaco Adriano Zuccalà – Pochi minuti dopo l’allerta meteo abbiamo subito attivato le squadre di intervento, aperto il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) e avviato tutte le procedure di sicurezza. Il centro operativo rimarrà attivo fino al cessare dell’emergenza e al ripristino delle condizioni di sicurezza. Ringrazio la Polizia Locale, gli uffici comunali, i Vigili del Fuoco e la protezione civile che stanno dando il massimo. Sono in corso le attività di messa in sicurezza delle strade e dei parchi pubblici più colpiti. Stiamo lavorando al fine di limitare i disagi per le famiglie e per l’intera cittadinanza”.

L’allerta meteo dell’Agenzia Regionale di Protezione civile, ad ora, rimane arancione per le prossime 24 ore.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it