Connect with us

Roma

BRACCIANO: I NUMERI DEL CONSUNTIVO 2012 ILLUSTRATI DALL’ASSESSORE AL BILANCIO CLAUDIO CIERVO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Per quanto riguarda le uscite Ciervo ha parlato di una diminuzione delle spese per il personale scese da 4.139.299,93 del 2011 a 4.124.288,54 del 2012.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Bracciano (RM) – Rispetto del Patto di Stabilità, un avanzo di amministrazione di 733mila euro, aumento delle percentuali di copertura delle spese di alcuni servizi alla persona come la mensa scolastica, lieve flessione della spesa per il personale rispetto al 2011, un aumento dell’indice dell’autonomia impositiva, notevole calo dei trasferimenti statali. Sono questi alcuni dati del Rendiconto Finanziario per l’Esercizio 2012 discusso ed approvato dal Consiglio comunale di Bracciano nel corso dell’ultima seduta del 21 maggio scorso.

“Riguardo le entrate – ha sottolineato nella sua relazione l’assessore al Bilancio Claudio Ciervo – l'indice di autonomia finanziaria  è aumentato passando dall'83,04 per cento del 2011 all'88,37 del 2012. Ciò essenzialmente per la nuova entrata dell'Imu accertata per circa 5 milioni e mezzo di euro e completamente incassata a febbraio 2013. La sua introduzione ha tuttavia – ha aggiunto Ciervo – ha comportato una diminuzione dell'incasso dell'addizionale Irpef comunale sui redditi fondiari relativi ad immobili non locati, oltre che del Fondo sperimentale del riequilibrio con tagli evidenti nei trasferimenti erariali scesi da 74,72 euro per abitante del 2011 a 25,63 euro per abitante nel 2012. Maggiori entrate si sono registrate inoltre per l'addizionale comunale Irpef, da 1 milione e 616mila euro circa a un milione 736mila euro circa del 2012. E' cresciuto inoltre – ha commentato Ciervo – l'indice di autonomia impositiva dal 51,20 per cento del 2011 al 59,52 per cento del 2012. Un calo dell'entrate è imputabile sostanzialmente ai proventi della farmacia comunale scesi da 1.597.841,89 del 2011 a 1.223.464,10 del 2012. Diminuzione inoltre di 66mila euro dell'introito dovuto da altri Comuni che conferiscono alla discarica a seguito dell'introduzione della raccolta differenziata porta a porta. L'esercizio – ha detto ancora l'assessore Ciervo – ha registrato la positiva riduzione dell'indice di indebitamento pro-capite passato da 1373,77 euro del 2011 a 1320,09 euro del 2012 ciò anche al fatto che nel 2012 non sono stati contratti nuovi mutui".

Per quanto riguarda le uscite Ciervo ha parlato di una diminuzione delle spese per il personale scese da 4.139.299,93 del 2011 a 4.124.288,54 del 2012. Per lo smaltimento dei rifiuti – ha aggiunto Ciervo – la spesa complessiva è stata di 2.671.755 euro. Tra le spese 53mila euro per custodia cani randagi e per interventi chirugici a gatti randagi oltre a 77mila euro circa per i Servizi di Protezione Civile”. 

In riferimento ai servizi dell’ente a domanda individuale “il livello di efficacia ed efficienza – ha sottolineato Ciervo – si è mostrato soddisfacente in particolare per la mensa scolastica con una percentuale di copertura di spese del 67,36 per cento”. Nella discussione che è seguita i consiglieri di minoranza, tra i quali Pezzillo e Elena Carone Fabiani hanno messo in evidenza, spostando il dibattito sull’attuale fase di crisi della Bracciano Ambiente, sui 955mila euro di debiti fuori bilancio dovuti alla multiservizi facendo riferimento anche ad un passaggio della relazione del collegio dei revisori dei conti in cui si parla di “un potenziale squilibrio finanziario”. Prima dell’approvazione del conto consuntivo il sindaco, sottolineando tra le altre cose il parere favorevole nel suo complesso dell’organismo dei revisori dei conti, ha ribadito la convocazione a breve di un Consiglio comunale aperto nel corso del quale il Consiglio comunale darà i suoi indirizzi nella gestione futura della multiservizi comunale.

Castelli Romani

Rocca di Papa, con il sesto titolo di fila per ‘l’aussie’ Boyd Exell e il successo dell’Olanda si chiude il Mondiale di attacchi ai Pratoni del Vivaro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print
Con il successo dell’australiano Boyd Exell, al suo sesto titolo consecutivo, e dell’Olanda nella gara a squadre, cala il sipario sui FEI World Championships di attacchi ai Pratoni del Vivaro. Si concludono così le due settimane di rassegna iridata che hanno caratterizzato  l’inizio di una nuova era per l’impianto equestre di Rocca di Papa – Pratoni del Vivaro.
 
La scommessa della Federazione Italiana Sport Equestri di riqualificare il sito e riproporne il fascino sulla scena internazionale può dirsi vinta. Oltre 51 mila presenze, provenienti da tutto il Mondo, hanno reso onore ad otto giorni di grande sport e ad una cornice ambientale di prim’ordine.
 
“È stato un successo – dice un entusiasta Marco Di Paola, Presidente della Federazione Italiana Sport Equestri -. Abbiamo vissuto due settimane in cui sia il concorso completo che gli attacchi hanno offerto uno straordinario spettacolo sportivo. A goderne è stato un pubblico numeroso di appassionati, tra cui la massima autorità sportiva mondiale, il Presidente del CIO, Thomas Bach, che ha vissuto la giornata del cross country di sabato scorso (che ha fatto registrare il numero record di oltre 22mila presenze, ndr). Siamo soddisfatti soprattutto perché questo Mondiale segna la nuova vita del centro equestre dei Pratoni del Vivaro che, grazie alla sinergia istituzionale con il comune di Rocca di Papa e con la Regione Lazio, è tornato ad essere punto di riferimento degli sport equestri in Italia e nel Mondo e che adesso proseguirà ad ospitare eventi di primo piano ma anche ad accogliere attività di formazione relativa agli sport equestri”.
 
“Il futuro appartiene a questo luogo – è il commento di Diego Nepi Molineris, Direttore Generale di Sport e Salute che, insieme con Fise, ha condiviso la vision e vissuto l’evento iridato -. I Pratoni del Vivaro tornano ad essere la casa degli sport equestri. Continueremo a supportare la FISE nel far vivere ancora di più questo luogo, dove sport e natura si fondono e producono magia e fascino”.
 
Le due settimane di sport hanno rappresentato poi un’ottima vetrina per tutto il territorio dei Castelli romani, grazie anche al “villaggio del gusto” proposto da Coldiretti, ribadendo la valenza in termini economici, turistici e di promozione determinata dall’organizzazione di grandi eventi sportivi.
 
 
 

Continua a leggere

Cronaca

Roma, sicurezza pubblica: proseguono i controlli interforze su Piazza Vittorio Emanuele II e strade limitrofe

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print
ROMA – Dalle prime ore del pomeriggio di ieri sono state effettuate ulteriori operazioni straordinarie interforze ad “Alto Impatto” nell’area di Piazza Vittorio Emanuele II, da parte dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale Roma Capitale, seguendo le indicazioni emerse in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e sulla base della pianificazione effettuata in sede di Tavolo Tecnico in Questura.
 
L’area interessata al servizio è stata quella dell’importante snodo stradale e commerciale di piazza Vittorio Emanuele II, incluse le vie che da questa si diramano all’interno del quartiere Esquilino, con particolare attenzione al parco “Giardini Calipari”.
 
L’aumento della sicurezza della zona è l’obiettivo di questa attività continuativa e capillare, sia in termini effettivi che di percezione, da parte dei cittadini, dei lavoratori e dei turisti che numerosi affollano, quotidianamente, l’area multiculturale per eccellenza della nostra città.
 
Il servizio è stato realizzato per intensificare i controlli sul territorio e per fronteggiare situazioni di degrado urbano, focalizzando l’attenzione su obiettivi precisi, già evidenziati e monitorati nel corso dei continui servizi ordinari e straordinari, posti in atto nel medesimo territorio ormai da mesi.
 
Al fianco di attività dirette al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, anche quelle rivolte a verificare la presenza di cittadini stranieri inadempienti alla normativa sull’immigrazione, oltre ai controlli amministrativi degli esercizi commerciali e delle strutture ricettive.
 
I controlli hanno prodotto i seguenti risultati:
 
118 persone controllate di cui 42 stranieri e 15 pregiudicati, sono stati effettuati 7 posti di controlli, 48 i veicoli controllati e 41 le sanzioni al Codice della Strada. Sono stati, inoltre, controllati 24 esercizi pubblici controllati e 1 negozio di alimentari e 4 strutture ricettive sono stati sanzionati amministrativamente e penalmente.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Continua a leggere

Castelli Romani

Pratoni 2022, da Bridgerton a Rocca di Papa un viaggio nel tempo tra sport ed eleganza

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print
ROCCA DI PAPA (RM) – L’affresco, magnifico, è lo stesso della settimana scorsa. Tra gli alberi e le colline dei Pratoni del Vivaro, a due passi da Rocca di Papa, dove sono partiti oggi i Fei World Championships della disciplina degli Attacchi che termineranno domenica prossima, l’atmosfera però è decisamente cambiata. L’impressione è quella di immergersi in un’epoca lontana, vivere in una serie Tv in cui i protagonisti sono gli stessi di Bridgerton o Downton Abbey. In questa disciplina infatti il cavallo non viene montato, ma “attaccato” alla carrozza (attacchi singoli, pariglie o tiri a quattro). Oggi e domani andrà in scena il dressage, sabato sarà invece la volta della maratona, la prova più spettacolare delle tre in programma nella quale gli attacchi (carrozze più cavalli) dovranno eseguire un percorso nel quale verranno messe alla prova velocità e resistenza attraverso una serie di ostacoli e veri e propri labirinti. Domenica invece si terrà l’ultimo atto con i coni: nell’arena gli attacchi dovranno effettuare uno slalom all’interno di venti coppie di coni che avranno una palla in equilibrio sulla parte più alta che non deve essere fatta cadere pur completando il tracciato nel minor tempo possibile. A rendere ancora più unico lo spettacolo di questi mondiali sono le divise caratteristiche indossate dai cavalieri. Un abbigliamento piuttosto inusuale che regala grande fascino alla manifestazione grazie agli immancabili cappelli a cilindro, gli abiti di gara elegantissimi e le “coperte” ton sur ton abbinate. La polvere alzata dalle carrozze rimanda ai fasti del tempi passati e riporta alla mente epoche ormai tramontate. Terminato l’esercizio sembra quasi di vedere sparire queste carrozze, pronte a tornare indietro nel tempo per riappropriarsi dell’epoca che appartiene loro, un tempo fatto di galanteria, eleganza e buone maniere. Le stesse di una serie tv.
 
 
 
 
 
 
 

Continua a leggere

I più letti