1

BRACCIANO, INAUGURATA LA SEDE DI "PATTO PER BRACCIANO"

di Silvio Rossi

Bracciano (RM) – A Bracciano molte persone hanno fatto da cornice all’inaugurazione della sede del comitato elettorale della lista “Patto per Bracciano”, nei locali di via San Francesco d’Assisi 14.

Assieme ad Armando Tondinelli, leader del movimento, c’erano diversi amici, persone che hanno sostenuto le iniziative dell’ex consigliere comunale nelle sue battaglie per la legalità, e molti cittadini che hanno ritenuto degna di attenzione l’iniziativa.

Non ci sono state sfilate di politici, frasi di convenuto, discorsi lunghi. La cerimonia è stata caratterizzata dalla sobrietà e dalla promessa di impegnarsi per portare il Patto a conquistare la vittoria alle elezioni di giugno. “Abbiamo avuto un’ottima risposta da parte dei cittadini – afferma il leader della lista “Patto per Bracciano”, Armando Tondinelli – che hanno compreso lo sforzo che abbiamo messo in atto – prosegue Tondinelli – per mandare definitivamente a casa le persone che fino a oggi hanno male amministrato la città. È la prima volta che a Bracciano avviene un coinvolgimento simile. – Aggiunge Tondinelli – Sono venuti molti sostenitori che appartengono a diversi settori della società civile, coinvolti da un progetto che ha come elemento fondante la trasparenza e la condivisione delle scelte. Da oggi la struttura è a disposizione di tutti i cittadini che vogliono impegnare il proprio tempo e mettere in comune le proprie esperienze. Bracciano ha bisogno di un cambiamento radicale, – evidenzia il candidato a sindaco – perché la politica cittadina non può più rimanere schiava di chi, fino a ora, ha anteposto i propri interessi a quelli collettivi. Nella nostra sede sono bene accette tutte le proposte, le iniziative, volte a coinvolgere la cittadinanza, perché la politica deve essere vicino ai braccianesi, e non essere vista come un elemento estraneo alla vita delle persone. Dobbiamo riportare nelle piazze, – conclude Tondinelli -nei negozi, tra i bar, la voglia di parlare del nostro futuro. Per questa ragione è nato il nostro slogan: "Gli indignati abBRACCIANO il cambiamento".