Connect with us

Gallery

Bracciano, promessa mantenuta per il Sindaco Tondinelli: “Torna utilizzabile il campetto polifunzionale”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

BRACCIANO (RM) – Taglio del nastro per il nuovo campetto sportivo polifunzionale in via dei Lecci a Bracciano. L’amministrazione Tondinelli ha restituito alla cittadinanza un’opera utile per i ragazzi e gli sportivi che prima versava in degrado ed era completamente inutilizzabile.

Lo scenario è cambiato rispetto al passato. Le reti da gioco sono funzionanti e c’è un nuovo manto verde sintentico con le linee ben tracciate per giocare a calcio e correre all’aria aperta.

Entusiasti i ragazzi della scuola elementare Tommaso Silvestri che già a partire da lunedì potranno usufruire della struttura rimessa a nuovo. Presente anche la dirigente scolastica, Dottoressa Anna Ramella.

Ma non è tutto. È  stata siglata una convenzione a costo zero tra l’amministrazione e il chiosco bar di fronte al campo da gioco che ne permetterà la gestione dell’utilizzo per tutti i cittadini oltre agli studenti e garantirà una maggiore attenzione alla manutenzione e cura dello stesso.  

In particolare dal lunedì al venerdì mattina il campetto sarà riservato alle scuole. I restanti giorni e i pomeriggi dal lunedì al venerdì sarà possibile fruire del campetto mostrando un documento di identità valido al chiosco di fronte alla struttura sportiva che consegnerà le chiavi ai richiedenti.

Momenti emozionanti durante l’inaugurazione quando i ragazzi, protagonisti di una “buona notizia”, hanno intonato l’inno d’Italia interpretandolo anche nella lingua dei segni.

Visibilmente contento il Sindaco Armando Tondinelli, il quale ha voluto incontrare gli studenti ed esserci in un momento importante per la comunità: “Vedere questi ragazzi sorridere – ha detto il primo cittadino – mi restituisce tanta soddisfazione rispetto all’impegno e il tempo investiti per rimettere a posto il campetto polifunzionale. La struttura rappresentava, in quello stato, una occasione mancata per fare sport e socializzare. Oggi gli studenti tornano ad utilizzare il campetto e l’amministrazione comunale può dire di aver dato seguito alla promessa fatta. La cura di Bracciano passa anche per queste piccole grandi attenzioni. Noi continueremo ad essere presenti e ci auguriamo che il rispetto per Bracciano prevalga e che non si verifichino atti di vandalismo che andrebbero a nuocere la cittadinanza tutta”.

Per l’Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Bentivoglio la rimessa a nuovo del campetto è un momento di condivisione e dialogo: “L’attenzione ai cittadini – ha detto – si nota anche e soprattutto dalla cura ai particolari. Era importante rendere di nuovo utilizzabile il campetto polifunzionale, un bene pubblico che torna ad essere fruibile per tutta la collettività”.  

Non è mancato il commento del Consigliere delegato allo Sport Michele Iodice: “Per gli studenti – ha detto – poter fare attività sportiva significa prima di tutti impegnarsi in discipline formative ma soprattutto  fondamentali per il raggiungimento del benessere psicofisico. Ancora una volta l’amministrazione tutta dimostra attenzione per la persona umana e per i beni pubblici”. 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Gallery

Anguillara Sabazia, polemica su pedana disabili a Vigna di Valle: spiaggia libera “modello attrezzato”? A.a.a. cercasi concessione

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – E’ ancora polemica ad Anguillara Sabazia riguardo la donazione fatta dalla Protezione Civile allo stabilimento Arcobaleno Beach di Vigna di Valle di una sedia job e di una pedana per accompagnare in acqua persone con disabilità motoria.

Il tratto di spiaggia dove si trova la passerella e la sedia Job è libero quindi senza alcuna concessione

Su quest’ultimo punto è intervenuto un lettore de L’Osservatore d’Italia evidenziando il fatto che non esistendo alcun stabilimento Arcobaleno Beach sul tratto di spiaggia interessato, in quanto non risulta nessuna concessione, la spiaggia si presenta comunque con ombrelloni e lettini messi apparentemente senza alcuna autorizzazione sulla parte di arenile libero, con tutte le difficoltà, quindi, di poter utilizzare la passerella e la sedia job completamente liberi da ingombri.

Se il tratto di spiaggia è libero e privo di qualsiasi concessione chi ha autorizzato l’occupazione del suolo pubblico da parte di quello che appare come uno stabilimento?

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, ritrovato il cadavere del 33enne siciliano nel lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

CASTEL GANDOLFO (RM) – Ritrovato il cadavere di Carlo Paolo Bracco nel lago di Castel Gandolfo. Si trovava a circa 25 metri di profondità nella prima parte battuta dai sommozzatori dei vigili del fuoco subacquei di Roma grazie al sonar. Si trovava a circa 300 metri dalla spiaggia.

L’uomo di 33 anni, originario della Sicilia, viveva da circa 15 anni a Roma. Il 5 agosto si trovava con suo fratello Antonino e la fidanzata Daiana sul lago di Castel Gandolfo. Avevano mangiato un panino con la porchetta e Paolo, subito dopo, aveva deciso di gonfiare il materassino ed entrare in acqua.

Probabilmente si è addormentato e nessuno si è accorto che il materassino aveva preso il largo. Un testimone in pedalò con la fidanzata lo avrebbe visto cadere in acqua circa due ore dopo. Inutili i soccorsi, l’uomo è annegato

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Gallery

Anguillara Sabazia, sedia e passerella per disabili su spiaggia senza concessione. Associazione Balneari lasciata all’oscuro: è polemica

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Ha destato qualche polemica la donazione di una sedia job e di una pedana allo stabilimento Arcobaleno di Vigna di Valle ad Anguillara Sabazia da parte della protezione civile gruppo Sabazia per accompagnare in acqua persone con disabilità motoria. Una scelta lodevole negli intenti e fortemente voluta dagli amministratori comunali.

I motivi del malcontento

L’associazione balneari di Vigna di Valle non risulta essere stata neppure messa al corrente dell’iniziativa. Non ci sarebbe stata condivisione. Se i balneari fossero stati messi al corrente della volontà di voler donare una sedia e una passerella per i disabili sicuramente si sarebbero messi d’accordo insieme sulla migliore destinazione.

Al momento la passerella e la sedia risultano essere stati destinati a uno spazio pubblico. Si trovano su una spiaggia libera che non è stata ancora data in concessione. Sono circa 10 metri di arenile. A Vigna di Valle dunque, a parte la soddisfazione di vedere un interesse per le persone disabili, ci si è chiesti: come mai non abbiamo condiviso l’iniziativa?

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Agosto: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it