Connect with us

Roma

BRACCIANO, STORICO RISULTATO: RICONOSCIUTA LA PARITA' SCOLASTICA PER LA SCUOLA DEI PASQUALETTI

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Grazie a questo l’amministrazione comunale – che potrà usufruire di uno specifico contributo annuo – “ha potuto ripristinare una classe di tempo pieno”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Bracciano (RM) – Ampio dibattito nella seduta consiliare del 26 agosto a Bracciano sulla scuola dell’infanzia comunale. Con decreto n. 174 del 30.06.2014, l’Ufficio Scolastico Regionale ha riconosciuto alla scuola dei Pasqualetti la parità scolastica, risultato “storico” raggiunto dopo anni di vani tentativi.
Grazie a questo l’amministrazione comunale – che potrà usufruire di uno specifico contributo annuo –  “ha potuto ripristinare una classe di tempo pieno”, come ha sottolineato nella relazione Gianpiero Nardelli, vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione.
Critiche sono giunte dai banchi dell’opposizione che ha parlato di “disparità di trattamento” per la previsione di una retta, che verrà quantificata dalla giunta comunale, a carico delle famiglie degli alunni che frequenteranno la classe ripristinata.
Il sindaco Giuliano Sala ha rivendicato la scelta. “Si vuole – ha detto – sancire il principio che la scuola dell’infanzia comunale, che non è dell’obbligo, possa prevedere una compartecipazione economica da parte di famiglie che di norma dispongono di redditi sufficienti in quanto entrambi lavorano. Chi, per reddito, ha diritto all’esonero non pagherà”.

Il sindaco ha inoltre dato qualche numero sottolineando che la scuola dell’infanzia ha un costo per il Comune di circa 700mila euro l’anno e che comprende anche le spese a carico del Comune per le insegnanti, costi che in questo periodo di drastici tagli dei trasferimenti statali vanno senz’altro razionalizzati. Ha inoltre sottolineato che non sarà più consentita l’iscrizione di alunni residenti in altri Comuni e che, a seguito dei controlli condotti dalla Guardia di Finanza che hanno portato a smascherare una decina di famiglie non aventi diritto all’esonero, le domande di esonero sono diminuite. Al termine della discussione il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza il provvedimento.

In fatto di scuola notizie positive giungono dagli stanziamenti straordinari decisi dal governo per i Comuni che ne hanno fatto richiesta. “I soldi – dice il vicesindaco Nardelli – vanno spesi entro il 31 dicembre. I cantieri stanno per partire e riguarderanno opere di manutenzione ordinaria per un totale di circa 70.000 Euro. Altre somme, pari a circa 30.000 euro verranno stanziate nel 2015. Per ora gli edifici interessati sono quelli della scuola di Via dei Lecci e l’edificio Tittoni. Verranno eseguiti lavori di tinteggiatura e piccola manutenzione di infissi”.
 

Metropoli

Anguillara Sabazia, furti auto di turisti in sosta: 2 arresti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Era da qualche tempo che i Carabinieri di Anguillara Sabazia ricevevano segnalazioni per furti su autovettura, in particolare ai danni di turisti che, dopo avere parcheggiato su via Trevignanese, si recavano in spiaggia.Per arginare il fenomeno che stava turbando l’usuale serenità del comune sabatino, i Carabinieri hanno quindi organizzato un mirato servizio di osservazione nel corso del quale hanno notato due soggetti avvicinarsi con aria furtiva ad un’autovettura parcheggiata. I due, dopo avere infranto un finestrino laterale del veicolo, sono stati sorpresi a impossessarsi di un trolley e a tentare di allontanarsi immediatamente ma sono stati inseguiti e raggiunti dai Carabinieri, che li hanno bloccati e perquisiti. In loro possesso, i Carabinieri hanno rinvenuto due cassette degli attrezzi e un trapano, risultate provento di furto perpetrato poco prima con le medesime modalità e restituiti al legittimo proprietario.Gli arrestati, due uomini di 29 e 38 anni, dopo una notte passata in camera di sicurezza, sono stati sottoposti a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia, dove il loro arresto è stato convalidato, applicando la misura della custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, morto in ospedale il 35enne affogato ieri al lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

L’uomo era stato rianimato da alcuni bagnanti e trasportato in elisoccorso all’ospedale Gemelli

CASTEL GANDOLFO (RM) – E’ morto in ospedale il 35enne di nazionalità irachena che ieri era stato rianimato da alcuni bagnanti al lago Albano di Castel Gandolfo dopo aver avuto un malore ed essere annegato.

L’uomo era stato portato in elisoccorso all’ospedale capitolino del Gemelli in situazione disperata dove è poi deceduto a causa di alcune complicazioni.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castel Gandolfo, annega nel lago e viene salvato in extremis da alcuni bagnanti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un 35enne annega nel lago Albano di Castel Gandolfo e viene salvato da alcuni bagnanti che avevano appena effettuato un corso di BSLD (manovre di primo soccorso con impiego di defibrillatore) promosso dagli operatori sanitari della Asl Roma 6 per la sicurezza in mare e nei laghi.

“Queste iniziative formative producono effetti benefici multidimensionali: ci aiutano a salvare vite; avvicinano le istituzioni ai cittadini; ci rendono persone migliori. I miei ringraziamenti vanno ai nostri operatori sanitari, che si stanno dedicando con grande passione a questo progetto” ha detto il direttore generale della Asl Roma 6, Cristiano Camponi.

Continua a leggere

I più letti