Connect with us

Metropoli

Bracciano, svolta storica per il settore dell’Urbanistica: condoni ridotti oltre il 40% e digitalizzazione delle pratiche. Testini: “Passo al Bilancio ma ecco tutti gli obiettivi raggiunti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – Svolta importante per il settore dell’Urbanistica nel Comune di Bracciano dove l’amministrazione Tondinelli ha predisposto una proposta di delibera che inietterà ossigeno al comparto dell’edilizia facendo centro su due fronti: una drastica riduzione di almeno il 50 per cento sugli oneri di urbanizzazione e lo snellimento della burocrazia grazie al SUE digitale ovvero lo sportello unico di edilizia digitale.

La presentazione della rivoluzione del settore dell’Urbanistica in capo all’Assessore Luca Testini è avvenuta venerdì pomeriggio di fronte ad un nutrito numero di addetti ai lavori. Presenti l’Architetto Lidia Becchetti, capo area dell’Urbanistica in Comune, il Geometra Andrea Sterpa, il Responsabile del protocollo Dottor Massimo Giribono e il tecnico informatico Carlo Scarpari.

Cosa cambia con lo Sportello Unico Edilizia (SUE)?

Si potranno gestire telematicamente in maniera semplice e veloce tutte le pratiche legate all’edilizia residenziale così come previsto dalla legge sull’informatizzazione restando comunque ferma la competenza dello sportello unico per le attività produttive (SUAP).

Il S.U.E. gestisce procedimenti cui sono attribuite le funzioni fra cui: permessi di Costruire, D.I.A., S.C.I.A., C.I.L., Agibilità, Autorizzazioni diverse in campo edilizio (paesaggistiche, idrogeologiche, scarico reflui non in fognatura, interventi su alberature, cantieri…), rilascio certificazioni in campo edilizio ( C.D.U., idoneità alloggiativa, IVA agevolata), denunce opere strutturali, gestione delle altre attività amministrative e tecniche connesse al territorio ed è referente dello SUAP per l’attività edilizia relativamente ad attività produttive.

Testini ha precisato che le pratiche che non richiedono una risposta dal Comune partiranno dal 1 luglio, mentre dal 1 settembre potranno inoltrarsi i permessi per costruire e le autorizzazioni paesaggistiche: “Sono tempi che permettono di familiarizzare con il sito – ha aggiunto l’Assessore Testini – che tra l’altro risulta molto intuitivo e semplice da capire e include molti servizi quali, ad esempio la simulazione del calcolo del contributo sul costo di costruzione afferente alla concessione edilizia”.

La ditta Halley ha infatti realizzato una demo dove vengono spiegate in maniera semplicissima le funzioni del software: “Questa operazione di digitalizzazione –spiega ancora Luca Testini – ha numerosi benefici quali la riduzione della carta, dei costi per i tecnici che non devono produrre grafici cartacei e altro materiale, la possibilità di avere chiarimenti tramite il sito direttamente con l’Ufficio Tecnico evitando le file in Comune. Si potrà gestire tutto online e ci sarà sempre qualcuno predisposto a rispondere alle istanze dei cittadini in materia urbanistica. Insieme al Sindaco Armando Tondinelli e all’amministrazione – ha proseguito – ho voluto fortemente dare un segnale positivo e di ripresa al settore dell’edilizia e urbanistica nonostante, come noto, abbiamo ereditato una situazione tragica cui stiamo mettendo mano. Siamo partiti con un debito di oltre 9 milioni di euro ridotto a meno di 3 milioni di euro grazie alla gestione del buon padre di famiglia operata dall’amministrazione Tondinelli. Non contenti abbiamo abbassato la Tari e adesso, dunque, ci troviamo a dare più ossigeno all’edilizia”.

Oltre alla digitalizzazione infatti è stato riattivato l’ufficio condoni ma è successo che sono arrivate ai cittadini richieste di condono con costi esagerati che derivano dalla tariffe e costi applicati dalle precedenti amministrazioni: “Abbiamo preso coscienza di questi costi esorbitanti – ha continuato Testini – e cercato di capire come intervenire insieme all’ufficio Tecnico Urbanistico. Il problema era sui costi di costruzione e gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria. Perché? Nel lontano 15 febbraio 2002 veniva fatta una delibera di consiglio in cui stranamente invece di applicare le tabelle regionali venivano attivate delle tabelle per i costi di costruzione con coefficienti raddoppiati e talvolta triplicati rispetto a quelli che sarebbero dovuti essere applicati all’epoca. Con una delibera di consiglio, andremmo a ripristinare i coefficienti senza maggiorazioni decise dalla politica. Potremo così ridurre almeno del 50% gli oneri di urbanizzazione e potremo notificare dei condoni con un costo ridotto in media del 50%. Ho voluto velocizzare questo snellimento e abbassamento di costi prima di lasciare l’assessorato all’Urbanistica per seguire il Bilancio. I miei più sentiti ringraziamenti vanno al Sindaco il quale ha voluto affidarmi questa grande responsabilità, al Capo area Lidia Becchetti che con la sua professionalità ha saputo mettere mano ad un complicato lavoro e ha promosso lo spirito di collaborazione costruttiva all’interno degli uffici”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Armando Tondinelli:

“Questo ulteriore importante passo in avanti per dare nuovo ossigeno e impulso al settore urbanistico e dell’edilizia – ha detto il primo cittadino – è la prova che attraverso una gestione attenta e una squadra coesa è possibile dare risposte alla cittadinanza pur con l’enorme eredità di costi che ci siamo trovati a dover fronteggiare. Adesso una nuova sfida da affrontare attende l’Assessore Luca Testini e sarà quella di portare il Comune fuori dal Piano di riequilibrio, sfida che riuscirà sicuramente a vincere visti gli ottimi risultati raggiunti, riportando l’Urbanistica ad un’area che funziona e senza alcun problema. Sono certo che anche l’area del Bilancio in poco tempo ripartirà ed i risultati saranno ancora più tangibili per i cittadini”

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Anguillara Sabazia, diffamazione a 5 stelle: l’ex consigliere Massimo Pierdomenico dal GIP

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM)Massimo Pierdomenico, l’ex consigliere comunale M5s di Anguillara (Giunta Anselmo) è stato convocato a giudizio di fronte al GIP del Tribunale Penale di Civitavecchia per rispondere del reato di diffamazione aggravata nei confronti di questo quotidiano L’Osservatore d’Italia e del suo direttore Responsabile.

L’ex consigliere pentastellato, dopo la pubblicazione del 16 novembre 2018 della notizia relativa delle indagini in corso per alcuni abusi edilizi nella sua proprietà, appellava pubblicamente L’Osservatore d’Italia sul social Fb come “giornale di merda” oltre a scrivere testualmente “pubblica cose false senza sapere la verità” e ancora “Mi godo la palma alla faccia di quei dementi che inviano falsità ad un giornale di merda schierato politicamente”.

L’ex consigliere è stato querelato da questo giornale per diffamazione e il magistrato titolare delle indagini, ritenendo che le frasi fossero di “lieve tenuità” ha chiesto l’archiviazione del procedimento. Il giornale ha poi presentato opposizione all’archiviazione.

Oggi è arrivata la notifica al direttore Responsabile e all’editore del giornale che l’opposizione è stata accolta dal Giudice per le Indagini Preliminari, il quale ha fissato l’udienza in Camera di Consiglio per il prossimo 9 dicembre 2020 dove deciderà se rinviare o meno a giudizio Pierdomenico.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, Consiglio Comunale: nessun aumento Tari e altri provvedimenti. Il Sindaco sulla minoranza che rifiuta la seduta in remoto: “Non rispettano le regole anti-Covid”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – Oggi Consiglio Comunale straordinario a Bracciano dove sono stati approvati importanti punti all’ordine del giorno.  È stato approvato il regolamento Tari (tassa sui rifiuti) e sono state confermate le stesse tariffe del 2019 senza aumenti per le tasche dei cittadini. Per quanto riguarda le attività di Campeggio, i gestori delle aree pagheranno soltanto i sei mesi in cui restano aperti. Nel regolamento sono indicate con precisione le scadenze per i pagamenti e le modalità per ottenere una riduzione del 25% della parte variabile della tariffa annuale relativa alla Tari pregressa durante il periodo Covid. 

Altro provvedimento importante ha riguardato l’approvazione del Regolamento Comunale per la disciplina degli interventi su suolo e sottosuolo stradale di strade ed aree pubbliche che consentirà al Comune di non sperperare i soldi pubblici. Questo significa che qualora, per qualsiasi motivo, dovessero occorrere lavori imprevisti da parte di enti terzi o società (Telecom gestore, idrico, gas, ecc…), gli stessi dovranno preventivamente versare al Comune i soldi necessari per risistemare il manto stradale subito dopo terminato l’intervento. In questo modo il Comune non vedrà danneggiate le strade con rattoppi veloci e che danneggiano l’opera di asfaltatura effettuata dall’Amministrazione. 

Al Consiglio comunale non hanno partecipato i cinque Consiglieri comunali di opposizione perché contrari al fatto che la seduta si sia tenuta in remoto e non in presenza: “Faccio presente – dice il  Sindaco Armando Tondinelli – che sul Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) redatto dal Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) è consigliato che nella Sala del Consiglio non siano presenti più di 15 persone contemporaneamente. Pertanto, fermo il  fatto che in tutto siamo circa 25 persone tra Consiglieri, Assessori, Segretario e personale addetto, dobbiamo attenerci scrupolosamente alle regole perché siamo ancora in emergenza sanitaria. Svolgere un Consiglio Comunale in presenza significherebbe esporre i Consiglieri a dei rischi e dover poi interrompere l’attività amministrativa per questo atto di leggerezza. Non possiamo permettercelo e dobbiamo tutelare la salute pubblica. Ci sarà modo di tornare alla normalità con sedute in presenza ma adesso non è possibile. Tra l’altro nei giorni scorsi la Asl ha sollecitato le amministrazioni locali a non abbassare la guardia in questo momento in cui nell’area si è riaffacciato il virus. Pertanto ci dispiace che i consiglieri di minoranza non vogliano attenersi alle regole e che prendano l’occasione come scusa per disertare una seduta di Consiglio Comunale dove avrebbero potuto esercitare la loro pubblica funzione nel rispetto del loro ruolo”.

Continua a leggere

In evidenza

Anguillara Sabazia, elezioni: il confronto tra i 4 candidati a sindaco

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Domenica 13 settembre i 4 candidati a sindaco alle prossime elezioni si sono confrontati su tematiche varie.

Continua a leggere

I più letti