Connect with us

Metropoli

Bracciano, un calendario ricco di eventi per le festività di Natale: ecco tutti gli appuntamenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 3 minutes
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – “Bracciano è ricca di eventi natalizi grazie allo sforzo comune di condivisione e collaborazione tra l’Amministrazione e le realtà del territorio che si mettono insieme per rendere la nostra città ancora più invitante e accogliente”. Con queste parole il Sindaco di Bracciano Armando Tondinelli è lieto di presentare una serie di eventi che allieteranno le feste di Natale e l’arrivo del nuovo anno. “Mi auguro – ha concluso il Sindaco – che Bracciano sia sempre di più quel luogo meraviglioso dove trovare vivacità e ricercatezze che fanno parte delle nostre tradizioni e di tutto ciò che ruota attorno all’immenso mondo storico culturale che risiede nel nostro territorio”.

“L’Amministrazione comunale – ha detto l’Assessore alla Cultura Claudia Marini– ci tiene a ringraziare di cuore tutte le associazioni e i cittadini che hanno contribuito a rendere le festività natalizie ancora più magiche. La nostra Amministrazione ha come obiettivo quella di rendere Bracciano sempre più appetibile per i visitatori e turisti che sono linfa vitale per il nostro tessuto economico – commerciale e per tutte le attività ricettive, di ristorazione e artigianali che arricchiscono la nostra città. La cultura mette le ali e Bracciano merita di volare alto”.

Ecco gli eventi in calendario nei prossimi giorni:

Prosegue il calendario natalazio ricco di eventi a Bracciano. Dal 21 al 24 Dicembre c’è il suggestivo mercatino di Natale in piazza IV Novembre.

Il 22 Dicembre è atteso il concerto di Natale a cura del Coro Polifonico di Bracciano che si terrà alle ore 19:15 nella Chiesa di Santa Maria Novella.

Il 23 dicembre ci sarà la rassegna natalizia “Make a Wish” a caura dell’associazione culturale Novarmonia nella Chiesa del Beato Charles De Foucauld alle ore 19 in via delle Palme.Per l’occasione verrà promossa una raccolta in favore di Make a Wish Italia Onlus.

Grande attesa per il presepe vivente  presente il 23, 26, 30 Dicembre e 6 gennaio dalle 17 alle 20 presso l’Oratorio beato Innocenzo XI in via Cupette delle Cartiere. Il presepe è a cura della Parrocchia Santo Stefano P.M. – Pro Loco Bracciano, Associazione Rione Monti, Associazione Rione Borgo, Compagnia del Castello Gruppo Micologico Alto Lazio e Associazione Commercianti di Bracciano.

Un momento da non perdere il 26 dicembre con il concerto Gospel e Spiritual del Gruppo Voice Academy organizzato dal Consorzio Visit Bracciano che si terrà alle ore 19:00 al Duomo di Santo Stefano.

Il 29 dicembre alle 19 nella Chiesa di Santa Maria Novella c’è un momento dove i sentimenti si rigenerano grazie ad un concerto di “Vivaldi, il suono delle stagioni” a cura dell’Ensemble cameristico di archi e clavicembalo della Filarmonica di Civitavecchia.

Per la giornata del 1 gennaio del 2019, il nuovo anno a Bracciano si accoglie con un concerto lirico dal titolo “Un giro di Valzer per salutare il nuovo anno” a cura dell’associazione culturale Simposium che si terrà alle ore 18:00 nella sala conferenze dell’Archivio Storico. Ad esibirsi sarà il soprano Eleonora Pirondi accompagnata al pianoforte dal Maestro Sergio Allegrini.

Il 5 Gennaio è in calendario il concerto di musica operistica “Libiamo nei lieti calici – Buon 2019!” con le opere di Vivaldi, Rossini, Mozart, Rossini, Donizzetti, Gounod, Verdi, Puccini. Il concerto si terrà alle ore 18:30 nella sala conferenze dell’Archivio Storico comunale. Si esibiranno i soprani Erica Realino, Marcella Fedeli, Monica Pirolli e i tenori Adriano Gentili, Alessandro Flamini, Gianfilippo bernardini (Basso- Baritono), Coro Opera al Castello. Maestro concertatore alpianoforte Marco Guerra.

Il 6 gennaio è attesa la Befana! Pronti a iniziare con un rinnovato sprint, l’ultima giornata delle festività natalizie sarà allietata da “Le suoneremo per mari e per terra…le canzoni di Fabrizio De André” a cura del Maestro Michele Ascolese in collaborazione con Igazù Project, Associazione Culturale Novarmonia coi Green Voices e Le Pulci, l’Associazione Bandistica Filippo Cruciani di Castel Giuliano. L’evento si terrà alle ore 18:00 nell’Aula Magna del Liceo L. Vian di Bracciano.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In evidenza

Turismo lento, Bracciano, Trevignano e Formello: la Regione Lazio finanzia i luoghi della cultura

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: < 1 minute
image_pdfimage_print

Califano (Pd): “Quest’anno, dopo le restrizioni dovute alla pandemia, assume ancora più valore il finanziamento regionale per i luoghi della cultura che abbiamo messo in campo”

BRACCIANO (RM) – “Musei e archivi storici racchiudono la nostra cultura, la nostra storia, le nostre tradizioni. Uno scrigno all’interno del quale riscoprire le nostre origini, ciò che siamo e siamo stati. Ma anche un’importante testimonianza delle bellezze dei nostri territori e un volano per dare finalmente ali a quel turismo lento su cui stiamo puntando per valorizzare i Comuni e i territori della Provincia.” Dichiara la Consigliera regionale Pd Michela Califano.

VIDEO SERVIZIO SUL TURISMO LENTO TRASMESSO A OFFICINA STAMPA

“Ecco perché quest’anno, – prosegue – dopo le restrizioni dovute alla pandemia, assume ancora più valore il finanziamento regionale per i luoghi della cultura che abbiamo messo in campo. Un modo per poter riprendere a vivere questi luoghi, visitare una mostra, partecipare a un’attività didattica, tornare a studiare nelle sale biblioteche e negli archivi storici delle reti regionali. A fronte di questo sono davvero soddisfatta che alcuni dei più bei luoghi dei Comuni di Bracciano, Trevignano Romano e Formello siano rientrati in questo avviso pubblico. In particolare saranno finanziati con 6300 euro a testa l’Archivio Storico Comunale “PaoloGiordano Orsini” di Bracciano e il Museo civico. Con 7mila euro ciascuno l’Archivio Storico Comunale e il museo civico etrusco-romano di Trevignano Romano. Uguale investimento – conclude – per l’Archivio Storico Comunale di Formello e il Museo dell’Agro Veientano. Dopo la grande campagna di vaccinazione ora vogliamo tornare a vivere. “

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, Marco Crocicchi è il nuovo sindaco

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: < 1 minute
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – Marco Crocicchi è il nuovo sindaco di Bracciano. Una vittoria ottenuta al ballottaggio col sindaco uscente Armando Tondinelli.

Crocicchi passa con 4.188 voti pari al 60,71% rispetto i 2.710 pari al 39,29% di Armando Tondinelli dati calcolati quando manca ancora da scrutinare 1 sezione.

“Cari amici, la cittadinanza ha scelto. – Ha commentato Tondinelli sul proprio profilo Facebook – Ringrazio tutta la Comunità di Bracciano per il sostegno e la vicinanza dimostrati in questi cinque anni. Faccio i miei auguri a Crocicchi e per quello che riguarda la nostra coalizione faremo una attenta e costruttiva opposizione. Grazie a tutti Armando Tondinelli”

“Sarò il sindaco di tutti. – ha commentato il neo eletto sindaco Marco Crocicchi – Adesso è il momento della partecipazione e dell’ascolto”.

Continua a leggere

Metropoli

Tolfa, 42enne ucciso da colpo di fucile: scambiato per preda da altro cacciatore

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: < 1 minute
image_pdfimage_print

TOLFA (RM) – A Tolfa, in provincia di Roma, un uomo è morto ieri pomeriggio durante un’uscita di caccia. La vittima, a  quanto si apprende, è un quarantaduenne ucciso da un colpo di fucile sparato da un ventisettenne, compagno di battuta, che lo avrebbe scambiato per una preda da colpire.

L’Organizzazione internazionale per la protezione animali (Oipa) chiede al Governo e Parlamento di valutare seriamente le conseguenze dell’attività venatoria sulla sicurezza pubblica e di mettere mano alla legislazione in materia per evitare che, a fine stagione venatoria, si continui a fare la conta dei morti: cacciatori e non.

“La caccia causa ogni anno morti e feriti, spesso non cacciatori, colpevoli solo di essere nel posto sbagliato nel momento sbagliato, per esempio facendo una passeggiata in un bosco”, commenta il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto. “Quello delle vittime della caccia è un tema ancora poco considerato dalle istituzioni. Eppure, dato il conteggio delle vittime, Governo e Parlamento dovrebbero iniziare a riflettere sul problema di sicurezza pubblica evidenziato da questi incidenti. Quante vittime umane, senza considerare gli animali, dovrà ancora fare l’attività venatoria prima che questa circostanza diventi un allarme sociale? Occorrerebbe un giro di vite legislativo per eliminare alla radice questo grave problema di sicurezza pubblica”.

Continua a leggere

I più letti