1

CACCIA RUSSO ABBATTUTO, PUTIN: QUESTA È UNA PUGNALATA

 

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che l'aereo, il Su-24, che si è schiantato in Siria è stato abbattuto da un razzo di tipo "aria-aria" lanciato da un F-16 della difesa turca sul territorio siriano

 

di Cinzia Marchegiani

Ankara – Sorvolava il confine tra Siria e Turchia, ma il caccia russo è stato abbattuto dal fuoco amico. La guerra in atto fa pensare molto soprattutto come sugli equilibri su alleanze datate siano vittime di manovre per ora non cristalline. Il caccia Su-24 della Federazione Russa è stato abbattuto da razzi aria-aria della difesa turca perché gi stessi hanno detto che è stato violato lo spazio aereo…ma perché non erano alleati?

Il Ministero della Difesa della federazione Russa in un comunicato invece dichiarava che “ l'aereo russo Su-24 fu abbattuto nel suo cammino verso la base aerea Hmeymim nel territorio della Repubblica araba siriana da un turco caccia F-16. L'analisi dei dati di monitoraggio obiettivo sicuramente ha dimostrato che non vi era stata alcuna violazione dello spazio aereo turco.
Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che l'aereo, Su-24, che si è schiantato in Siria è stato abbattuto da un razzo di tipo "aria-aria" F-16dei i turchi sul territorio siriano, caduto in Siria, a quattro chilometri dal confine con la Turchia. Il presidente russo ha definito "una pugnalata alle spalle" dai complici dei terroristi.

Per ora anche il Pentagono conferma il comunicato della Russia. Il portavoce del Pentagono Steve Warren ha detto ai giornalisti non può confermare che il abbattuto Su-24 è stato nello spazio aereo turco. "L'incidente è avvenuto alla frontiera, che è tutto quello che posso dirvi Stiamo ancora cercando di raccogliere e analizzare tutti i dati."

Putin in visita al Re Abdullah II di Giordania, chiede ora spiegazioni. La Turchia abbatte un caccia russo e ora Putin chiede se è normale che la Turchia invece di contattarli immediatamente, come prassi vuole, si rivolge ai suoi patner della NATO per discutere la questione: “come se avessimo abbattuto noi il loro aereo, e non il contrario”- commenta Putin.
"L'attacco al Su-24 avrà conseguenze tragiche per relazioni russo-turca", ha concluso Putin. Il ledear russo ha sottolineato che la Russia ha sempre trattato la Turchia non solo come un vicino di casa, ma come un paese amico. Quindi ciò che è accaduto, tra le righe si legge come un non senso, che chiede risposte, per comprendere davvero se la Turchia sia alleato dello Stato islamico.

Ultim’ora. Aggiornamento dal Minsitero della Difesa della Federazione Russa. L’addetto della Difesa presso l'Ambasciata della Repubblica di Turchia a Mosca è stato urgentemente convocato al ministero della Difesa russo, dove è stato presentato una protesta ufficiale per quanto riguarda le azioni della Air Force turco.

Il Comunicato del Ministero della Difesa della federazione Russa da pochi minuti emanato chiarisce: “L’addetto della Difesa presso l'Ambasciata della Repubblica di Turchia a Mosca è stato urgentemente convocato al ministero della Difesa russo, dove è stato presentato una protesta ufficiale per quanto riguarda le azioni della Air Force turca contenente seguenti dichiarazioni: Oggi alle 9:30 l'aereo russo, che ha eseguito missioni di controterrorismo di combattimento è stato abbattuto da un aereo dell'Aeronautica Militare turca. L'aereo russo non ha attraversato il confine con la Turchia e ha agito solo contro oggetti sul territorio della Siria. Azioni di combattimento dell'aviazione russa sono state condotte contro formazioni terroristiche illegali, che consistono in un gran numero di militanti del Caucaso settentrionale russo. Gli specialisti del Ministero della Difesa russo è riuscito a organizzare la cooperazione con il partito turco da collegamento di comunicazione di emergenza. Il Ministero della Difesa considera azioni dell'aviazione turca come un atto ostile. Allo stato attuale, il ministero della Difesa russo sta progettando un complesso di misure dirette a rispondere tali incidenti. Saranno mantenute missioni di combattimento contro i terroristi in Siria".