Connect with us

Roma

CAMPAGNANO: PASSI IN AVANTI PER IL POLO MOTORISTICO DI VALLELUNGA – CAMPAGNANO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 6 minuti Venerdì 4 ottobre 2013 ore 18.00 presso la Sala del Consiglio si terrà un incontro con i proprietari delle aree interessate dal programma di fattibilità del progetto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 6 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Campagnano (RM) – venerdì 4 ottobre 2013 ore 18.00 presso la Sala del Consiglio si terrà un incontro con i proprietari delle aree interessate dal programma di fattibilità del progetto – comparto zona F4 –

Ricordiamo che fu l'ex presidente della Provincia di Roma, oggi presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a firmare a Vallelunga il protocollo di'intesa per il polo motoristico. L'atto fu firmato presso il Centro di Guida Sicura ACI-Sara di Vallelunga. si tratta di un protocollo d’intesa fra la Provincia di Roma e il Comune di Campagnano di Roma per rendere attuativo il programma denominato “Polo Motoristico” di Vallelunga. All’incontro era presente il Presidente della Provincia Zingaretti, il Sindaco di Campagnano Mazzei ed altre autorità: il frutto di quest’accordo servirà a rilanciare, assieme ad altre iniziative quali il Polo dell’audiovisivo di Formello, il quadrante a Nord-est della Capitale, per sostenere lo sviluppo e la crescita socio-economica del territorio. Il futuro dell’autodromo di Vallelunga sarà quindi ben integrato con le realtà commerciali, produttive e ricettive del territorio che ospiteranno servizi e attività connesse al settore motoristico, sia sportivo che civile, decisamente suscettibile di grandi sviluppi principalmente sulle seguenti aree tematiche: ricerca, innovazione e sperimentazione di nuovi prodotti e nuove tecnologie (veicoli ibridi/elettrici, bio-carburanti, bio-edilizia, etc.), formazione, turismo e divertimento, parchi tematici e fiere. Questa forte iniziativa, facilitando l’accesso degli investitori, permetterà di stimolare lo sviluppo di nuove idee e progetti, attrarre capitali nazionali e internazionali, e favorire l’attuazione e la crescita di tutte le realtà già esistenti nell’intero territorio, oltre a formare piloti, educare i piu' giovani alla guida sicura, ospitare fiere di settore, sviluppare ricerche tecnologiche.

La delibera di consiglio che  approva il Programma di Fattibilità e relativo master
plan di coordinamento spaziale del PSM 11

La delibera arriva dopo una serie di atti. Fu sottoscritto il Protocollo d'Intesa del 12 aprile 2007 conformemente a quanto disciplinato dalla delibera CIPE del 21 marzo 1997, tutti i Soggetti pubblici e privati, hanno dato avvio all'attivazione del Programma Integrato di Sviluppo della Valle del Tevere e della Sabina e all'approvazione del "Documento Generale delle linee di indirizzo"; che il progetto generale, espresso nel Programma di Sviluppo Integrato della Valle del Tevere e della Sabina, si articola nei seguenti settori di intervento individuati nel Documento Generale di indirizzo:
1) Sistema Manifatturiero, Artigiano e Logistico;
2) Servizi alle Persone ed attività legate all'Economia
Sociale;
3) Turismo e Tempo Libero;
4) Agricoltura: Agriturismo, produzione oleica e altre produzione ti
piche dell'area;
5) Ricerca e sviluppo;
6) Formazione e risorse umane.

Il Programma Integrato di Sviluppo della Valle del Tevere e della Sabina prevede come attuazione del programma stesso lo sviluppo dell'autodromo di Vallelunga nel Comune di Campagnano di Roma, tra le direttrici di concentrazione di funzioni ed attività determinanti per l'intero territorio provinciale; che lo sviluppo in termini di funzioni dell'Autodromo esistente è inserito all'interno del "Documento generale di indirizzo" come Progetto Strategico finalizzato alla realizzazione del Polo Motoristico della Provincia di Roma; che il Progetto Strategico "Polo Motoristico della Provincia di Roma", come esplicitato nel Programma di Sviluppo Integrato della Valle del Tevere e della Sabina è da intendersi quale strumento attuativo del Programma stesso; che con delibera n. 26 del 22 maggio 2007 il Consiglio Comunale di Campagnano
di Roma ha approvato il contenuto del “Documento Generale delle linee di indirizzo”, ritenendo il Programma stesso quale "elemento prioritario di sviluppo e crescita socio-economica del territorio;
che con la stessa delibera il Consiglio Comunale di Campagnano di Roma, in attuazione al Programma Integrato di Sviluppo della Valle del Tevere e della Sabina, contenuto nelle Linee generali di indirizzo, ha dato mandato al Sindaco di promuovere tutti gli atti necessari, propedeutici e consequenziali alla promozione e attivazione del Programma di Sviluppo della Valle del Tevere e della
Sabina; che, in forza del mandato di cui alla deliberazione sopra citata e della sottoscrizione del Protocollo d'Intesa del 12 aprile 2007, il Comune di Campagnano di Roma
si è impegnato al compimento di tutte le attività programmate e necessarie per l'attuazione del Programma Integrato di Sviluppo della Valle del Tevere e della Sabina; che con deliberazione n.192 del 16 luglio 2007 il Consiglio della Provincia di Roma e con deliberazione n. 18 del 11 giugno 2007 il Consiglio della Provincia di Rieti approvano il "Documento base per il Programma Integrato di Sviluppo della Valle del
Tevere e della Sabina"; che con determinazione del 20 dicembre 2007 il Tavolo di Concertazione ha designato quale Soggetto Responsabile del Programma Integrato di Sviluppo per la Provincia di Roma, Provinciattiva S.p.A società costituita secondo il modello "in house providing", in grado di concorrere allo sviluppo del sistema economico del territorio provinciale e avente lo scopo di promuovere tutte le azioni
necessarie e propedeutiche all'attivazione del Programma Integrato di Sviluppo della Valle del Teveree della Sabina;.Considerato che nel Tavolo di Concertazione del 25 ottobre 2007, in attuazione di quant
o previsto nel Protocollo d'Intesa del 12 aprile 2007, è stato disposto l'avvio delle procedure per la presentazione di proposte imprenditoriali attraverso la pubblicazione del primo Avviso Pubblico per l'ottenimento delle agevolazioni amministrative; che con Determinazione Dirigenziale n° 48 del 10 dicembre 2007 la Provincia di Roma ha affidato alla società Provinciattiva, la progettazione generale del Polo Motoristico nel Comune di Campagnano; che con deliberazione del 20 dicembre 2007 il Tavolo di Concertazione ha disposto la pubblicazione dell'Avviso per le Agevolazioni Amministrative -Iniziative nella’Area della Valle del Tevere e della Sabina relativo all'annualità 2008; che tale Avviso è stato pubblicato in data 21 gennaio 2008;che in attuazione all'incarico ricevuto con Determinazione Dirigenziale n° 48 in data 10 dicembre 2007, Provinciattiva con nota n 539/08 del 30 aprile 2008 ha trasmesso alla Provincia di Roma, il "Documento di Proposta di Sviluppo del Polo Motoristico della Provincia di Roma", in località Vallelunga – Comune di Campagnano (di seguito “Polo Motoristico”); che la Provincia di Roma con nota n. 0056915 del 5 maggio 2008, ha trasmesso il “Documento di Proposta di Sviluppo del Polo Motoristico della Provincia di Roma" alComune di Campagnano in quanto propedeutico alla presentazione dei progetti ricadenti nell'area individuata per la realizzazionedel Polo Motoristico nell'ambito del Programma Integrato di Sviluppo della Valle del Tevere e della Sabina e al fine di avviare gli atti amministrativi e gli ulteriori adempimenti previsti dal programma stesso.

Cche in detto "Documento di Proposta di Sviluppo del Polo Motoristico della Provincia di Roma" è stato individuato lo specifico ambito territoriale nel quale possono essere avanzate proposte
da valutare, selezionare e coordinare, senza che detta individuazione dell'ambito territoriale costituisca in alcun modo proposta o ipotesi di variante alle destinazioni d'uso vigenti nell'attuale pianificazione urbanistica generale comunale;4 che il Consiglio Comunale di Campagnano di Roma con deliberazione n. 18 del 29 maggio 2008 ha approvato il "Documento Proposta di Sviluppo del Polo Motoristico di
Campagnano – in località Vallelunga – Provincia di Roma", quale documento di indirizzo programmatico per lo sviluppo del territorio; che il Consiglio Comunale di Campagnano di Roma con la medesima deliberazione si è impegnato a valutare i progetti presentati ai sensi dell’Avviso Pubblico per le Agevolazioni Amministrative – Iniziative nella’Area della Valle del Tevere e della Sabina secondo gli indirizzi del Progetto Strategico contenuti nel “Documento di Proposta di Sviluppo del Polo Motoristico della Provincia di Roma, in località Vallelunga – Comune di Campagnano”; che alla data del 31 maggio 2008, scadenza dell’Avviso Pubblico per le Agevolazioni Amministrative – Iniziative nella’Area della Valle del Tevere e della Sabina relativo all'annualità 2008, delle 23 proposte progettuali presentate al Comune di Campagnano, 10 ricadono nel perimetro di indirizzo individuato per la realizzazione del Polo Motoristico dalla Delibera n. 18 del 29 maggio 2008; che con Delibera Consiliare n. 31 del 26 giugno 2008 il Comune di Campag
nano di Roma ha presentato Osservazioni allo Schema di Piano Territoriale Provinciale Generale della Provincia di Roma richiedendo l’inserimento, tra le iniziative di sviluppo economico della Provincia di Roma, della strategia di sviluppo del “Polo Motoristico di Vallelunga” che il Comune di Campagnano di Roma e la Provincia di Roma hanno avviato come programma di sviluppo di un settore sportivo ed economico
assolutamente unico nell’Italia Centrale e di potenziale interesse Europeo; che in data 6 novembre 2008 (prot. n 1913/08) Provinciattiva S.p.A. ha presentato Osservazioni allo Schema di Piano Territoriale Provinciale Generale della Provincia di Roma richiedendo l’inserimento all’interno dei Parchi delle funzioni strategiche metropolitane di cui all’art. 68 c. 5 del “parco di funzioni strategiche metropolitane -Campagnano di Roma”; che con Deliberazione di Consiglio Provinciale n. 35 del 24 luglio 2009 è stato adottato il Piano Territoriale Provinciale Generale nel quale, all’art. 65 c
omma 3, in accoglimento dell’osservazione presentata dal Comune di Campagnano di Roma, è stato inserito il parco di funzioni strategiche metropolitane Polo Motoristico di Vallelunga – Campagnano (PSM11);
Considerato il Protocollo d’Intesa fra Provincia di Roma e Comune di Campagnano di Roma, firmato il 22 febbraio 2010, fra il Presidente della Provincia di Roma, on. Nicola Zingaretti, e il Sindaco del Comune di Campagnano, dott. Francesco Mazzei (allegato alla presente delibera) avente per oggetto la realizzazione di un progetto unitario volto a fare del “Polo Motoristico” un centro multifunzionale che abbia rilevanza a livello regionale, nazionale ed internazionale, dotato di strutture e servizi altamente qualificati in grado di rispondere alle esigenze e agli interessi di un pubblico assai ampio ed eterogeneo; vista la nota di Provinciattiva S.p.A., prot. 4271, del 06/03/2012, con la quale sono stati trasmessi al Comune di Campagnano gli elaborati del Programma di Fattibilità e relativo master plan di coordinamento spaziale del PSM 11, redatto in virtù del Protocollo d’Intesa fra Provincia di Roma e Comune di Campagnano di Roma, sopra citato; Considerata la delibera di Giunta Municipale, n° 74 del 08/05/2012, nella quale siprendeva atto del
Programma di Fattibilità e relativo master plan di coordinamento spaziale del PSM 11, cosi come inviato da Provinciattiva, prot. 4271, del 06/03/2012, chiedendo di apportare delle modifiche al suddetto Programma.

Metropoli

Canale Monterano, salvo il fico del Marchese del Grillo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

La pianta secolare dopo essere parzialmente crollata era rimasta gravemente danneggiata

CANALE MONTERANO (RM) – Salvo il fico centenario, rimasto danneggiato per cause naturali la scorsa settimana, meglio conosciuto come fico “di Don Bastiano”, presso il Convento di San Bonaventura a Monterano. Una vera e propria “icona” monteranese celebre, anche, grazie al film ‘Il marchese del Grillo’.

La pianta, situata all’interno del convento di San Bonaventura a Monterano nei giorni scorsi è crollata. Il grosso fico durante la notte tra il 25 e il 26 giugno ha subito il distaccamento di parte del tronco e dei rami ad esso collegati.

L’amministrazione comunale di Canale Monterano insieme alla Riserva si sono attivati immediatamente facendo rimuovere le parti schiantate o spezzate e facendo operare una potatura specifica delle parti sopravvissute. Così, grazie alle cure operate secondo le indicazioni prescritte dal tecnico forestale della Riserva Naturale, Dott. Fabio Scarfò, la pianta è stata salvata e ora gode nuovamente di un aspetto sano e bello.

“Vogliamo ringraziare la competente Soprintendenza per il supporto fornito dall’Assistente di zona Sig. Luigi Vittorini – commenta il Direttore della Riserva Naturale Regionale Monterano, Fernando Cappelli – e l’Azienda Agricola Camilletti Cesare, affidataria del servizio, per l’attenzione e la cura nei dettagli dimostrata nell’attuazione dell’intervento.”

“Incrociamo le dita – aggiungono il Sindaco di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli e il Consigliere delegato alla Riserva Giovanni D’Aiuto – ma sembra che il peggio sia passato. L’augurio è di vedere il fico di San Bonaventura presidiare con la sua maestosa vecchiaia la navata di San Bonaventura per almeno altri cent’anni”.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara, si ribalta betoniera: un ferito

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Traffico in tilt sulla Braccianese all’altezza di Anguillara Sabazia a causa di autobetoniera che si è rivaltata al km 12. Sul posto è intervenuta la squadra VVF di Bracciamo con l’ausilio dell’ autogru. Nessun altro mezzo è stato coinvolto, le cause dell’accaduto al momento restano imprecisate; è stato necessario l’intervento dei soccorritori VVf affinchè la persona venisse estratta viva ed ancora cosciente dalla cabine del mezzo industriale .La stessa è stata affidato al personale del 118 e trasportata al pronto soccorso.

Continua a leggere

Roma

Roma, piazza Venezia: non si fermano all’alt dei Carabinieri e vanno a sbattere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – Due ragazzi 19enni romani, a bordo di una moto, non si sono fermati all’alt di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, questa notte, in piazza Venezia e si sono dati alla fuga, fino a raggiungere il Lungotevere Tor di Nona, dove hanno perso il controllo scivolando a terra, per fortuna senza farsi male.

Il conducente del veicolo è stato sottoposto a test con etilometro dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, poiché in evidente stato di ubriachezza, risultando positivo all’esame, con tasso superiore al limite di legge per cui la patente gli è stata ritirata. Entrambi dovranno rispondere anche dell’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Continua a leggere

I più letti