Connect with us

Costume e Società

Camplus: al college di Palermo il premio “Romano Del nord” come miglior residenza universitaria in Italia

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

La residenza di Palermo di Camplus – il primo provider di housing per studenti universitari in Italia, che oggi gestisce circa 8 mila posti letto in tutta Italia – ha ricevuto il Premio “professor Romano Del Nord” come Migliore residenza universitaria italiana.

Il Premio, istituito dal MIUR con il  Decreto n. 165 del 28 febbraio 2018 e con il contributo della Cassa Depositi e Prestiti, in ricordo del docente Romano del Nord che ha presieduto a lungo la Commissione paritetica ministeriale alloggi e residenze per studenti universitari, è stato decretato da una giuria composta dall’architetto Mario Cucinella; dal professor Mario Panizza, membro della commissione paritetica alloggi e residenze per studenti universitari; dalla professoressa Maria Teresa Lucarelli, presidente della Società Italiana della Tecnologia dell’Architettura; dal professor Roberto Bologna, in rappresentanza del Dipartimento di Architettura – DIDA dell’Università degli Studi di Firenze e dall’avvocato Agnese del Nord. Tra le cinque residenze selezionate Camplus Palermo si è aggiudicato il primo premio.

Camplus Palermo, dopo Catania, è la seconda residenza College di Camplus in Sicilia.

Situata nel quartiere Albergheria, nel centro storico della città, a soli 600 metri dalla cittadella universitaria, la residenza è ben collegata con le principali sedi universitarie della città e vicina ai principali servizi di trasporto (stazione centrale e metropolitana). Camplus Palermo dispone di 110 posti letto con camere doppie o singole, completamente arredate. Come ogni struttura Camplus, la residenza di Palermo è dotata di comfort di standard elevato con aree comuni attrezzate: una sala ristorazione, un auditorium modulabile, una biblioteca, sale studio, sale workshop e quelle ricreative, una palestra pluriattrezzata, una lavanderia e 150 mq esterni. Camplus Palermo si distingue per la sua audacia, infatti, oltre ad essere una residenza per studenti offre il servizio Guest con soluzioni di accoglienza in hotel, residence e guest house, per chi viaggia per turismo e per lavoro, mettendo in contatto studenti e turisti.

Le residenze universitarie Camplus College, che in Italia ospitano oltre 1.000 studenti, sono progettate appositamente per garantire le migliori condizioni abitative, di studio e per il tempo libero. Tratto distintivo delle residenze Camplus è quello di non essere solo un alloggio, ma un ambiente creato per collegarsi con altri studenti,  con i docenti universitari e le realtà del territorio, compreso il tessuto economico e imprenditoriale locale. Al suo interno Camplus offre anche formazione, community e networking, tutto sotto la guida di una direzione composta da Direttori, Responsabili formativi di community e Responsabili Careers Service e di una rete di oltre 500 tutor specializzati che sostiene ciascuno studente nelle sue scelte, orientandolo verso la scoperta del suo talento e il raggiungimento dei suoi obiettivi.

 “Siamo davvero onorati di ricevere il “premio come miglior residenza universitaria in Italia” – commenta Maurizio Carvelli, Fondatore e CEO di Camplussin dalla nostra nascita ci prendiamo cura di ogni studente, accompagnandolo, non solo durante il percorso di studi, ma sostenendolo nel cammino verso il suo futuro. Per questo proponiamo attività formative e multidisciplinari con lo scopo di far emergere il talento di ogni studente e di coltivare le proprie passioni. In Camplus crediamo fortemente nelle relazioni tra gli studenti e  mondo accademico e abbiamo a cuore il futuro di ogni studente per questo abbiamo istituito al nostro interno un Careers service che si occupa di orientare ognuno verso il proprio futuro professionale dandogli la possibilità di entrare in contatto con grandi realtà e professionisti, per accompagnarlo e supportarlo in uno dei periodi più importanti della sua vita.”

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Costume e Società

Robert De Niro vieta al Trump di entrare nei suoi ristoranti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Robert De Niro lancia un’altra delle sue bordate contro Donald Trump e vieta al presidente americano di entrare nei suoi ristoranti giapponesi: che la star di Hollywood non sopporti il tycoon è noto da tempo, ma l’attore di origini italiane non era mai arrivato a tanto. Intervistato dal tabloid britannico Daily Mail, il 74enne co-fondatore della catena di ristoranti nipponici Nobu non ha usato mezzi termini: se Trump dovesse mai entrare in uno dei suoi locali, verrebbe irrimediabilmente riaccompagnato alla porta. Ma il suo odio per Trump non finisce qui: “Non mi interessa cosa gli piace – ha proseguito De Niro riferendosi sempre al presidente – Se dovesse entrare in un ristorante mentre io sono lì, me ne andrei”.

L’altro co-fondatore della catena, lo chef Nobu Matsuhisa che era presente durante l’intervista, ha preferito rispondere con una battuta affermando che è il suo “sogno far sedere Trump accanto” a De Niro per “preparare loro del sushi!”. Ma Nobu sa bene che il suo sogno non si avvererà mai perché il sogno di De Niro è ben diverso: “Prima può essere messo sotto accusa (‘impeached’)” meglio è, “o forse sarà arrestato e messo in prigione…”, aveva detto l’attore lo scorso ottobre parlando di Trump.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Costume e Società

Anguillara Sabazia, 5 x mille: il Comune invita i cittadini a sostenere il Sociale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – “In linea con la politica di altri comuni vorrei lanciare un appello ai Cittadini del Comune di Anguillara per aiutare il Comune a sostenere i cittadini in difficoltà” Inizia così una nota dell’Assessore alle Politiche Sociali, vicesindaco dì Anguillara Sabazia Sara Gálea. “Come ogni anno – prosegue – tutti i cittadini, nella compilazione della dichiarazione dei redditi possono scegliere di destinare il 5 per mille della propria imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) ad enti che svolgano attività socialmente rilevanti. Una delle possibilità date dalla Legge 133/2008 è quella di destinare il proprio 5 per mille ai Servizi Sociali del Comune di residenza, per “attività socialmente rilevanti”. Ovviamente questo non va ad inficiare la possibilità di destinare l’8 per mille allo Stato o alla Chiesa cattolica o alle altre confessioni religiose: è semplicemente un’aggiunta e serve ad aiutare il Comune ad essere più vicino ai propri cittadini meno abbienti.
Si potrà, quindi, firmare nell’apposito riquadro che riporta la scritta “Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza” per dare la propria solidarietá. Potremo così acquistare voucher spesa destinati a famiglie in gravi difficoltà socio-economiche. Una parte di Anguillara conta sulla vostra generosità, grazie”

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Gli studenti di Castel Gandolfo sono i più veloci del Lazio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

CASTEL GANDOLFO (RM) – Un grandissimo applauso a tutte le bambine ed i bambini delle scuole di Castel Gandolfo che ieri hanno vinto la finale regionale de “Il più veloce di…”. Con la loro bravura e con la loro determinazione hanno dimostrato che lo sport è una palestra che ci insegna ad affrontare le sfide della vita e che, attraverso l’impegno e l’aiuto dei loro ottimi insegnanti, si può provare l’emozione di vincere una gara che resterà per sempre negli occhi e nel cuore di questi giovani di domani”. È questo il messaggio che il Sindaco Milvia Monachesi rivolge alle alunne e agli alunni che ieri erano sul campo di atletica dello Stadio delle Terme di Caracalla a Roma per partecipare alla finale regionale de “Il più veloce di…”.

Tra le tantissime scuole presenti, l’Istituto Comprensivo di Castel Gandolfo è salito per ben due volte sul podio, conquistando il primo posto con la scuola primaria e il secondo posto con la scuola secondaria di primo grado. Secondo posto e terzo posto anche per due alunne dell’IC Castel Gandolfo: Sara Meconi e Cecilia Plini.

“Ha premiato – aggiunge il Sindaco – la partecipazione, la squadra e il coordinamento tra i vari gradi dell’Istituto. Per questo rivolgo ancora una volta i miei ringraziamenti alla Direttrice Didattica Anna Rita Giuseppone, a tutto il corpo docente, alla Libertas Atletica Castel Gandolfo per il sostegno tecnico offerto e alla Fidal. Mando anche un ringraziamento alla ditta Schiaffini Travel spa che ha messo a disposizione gratuitamente il pullman per il trasporto dei ragazzi a Roma”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

L’Osservatore su Google+

Le più lette

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it