Connect with us

Roma

CAPENA: CINQUE STELLE REPLICA A "IL MAESTRALE".

Clicca e condividi l'articolo

Lanuti: "State sereni e se volete fare informazione, fatela, ma fatela oggettivamente a 360 gradi e non come tira il vento…."

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Capena (RM) – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Giovanni Lanuti, il candidato a sindaco al comune di Capena del Movimento 5 Stelle di Capena in risposta a quanto dichiarato da "Il Maestrale" e pubblicato da questo quotidiano con l'articolo "CAPENA, ELEZIONI: IL MAESTRALE LANCIA DUBBI SULLA LEGITTIMITA' DEL MOVIMENTO ANNO ZERO AD UTILIZZARE IL SIMBOLO 5 STELLE"

Ecco la nota:

Come al solito, la macchina del fango del buon "dottore" e dei "dimenticati" è sempre in azione, qualcuno potrà dire: "per forza ormai gli stivali e la pala se li sono comprati e in qualche modo devono usarli". Già "i dimenticati", che si ergono a paladini di una libertà che solo loro possono professare perchè già l'hanno fatto e lo sanno fare meglio degli altri, si sono "dimenticati" di dire e di evidenziare da dove proviene il documento che pubblicano, non certo dal sito ufficiale di Beppe Grillo, ma da uno dei tantissimi meetup sparsi sul territorio, nello specifico dal meetup di Guidonia Montecelio. "il dottore" e "I dimenticati", prima di sparare a zero e farsi degli autogol e dimostrare ancora una volta la loro pochezza, si dovrebbero documentare a partire dall'unico documento ufficiale, reperibile sul sito del Movimento nazionale, ovvero il NON STATUTO (https://s3-eu-west-1.amazonaws.com/materiali-bg/Regolamento-Movimento-5-Stelle.pdf), che definisce le regole con cui si entra a far parte del Movimento Cinque Stelle Nazionale.
In particolare l'art. 7 definisce: "ARTICOLO 7 – PROCEDURE DI DESIGNAZIONE
DEI CANDIDATI ALLE ELEZIONI – In occasione ed in preparazione di consultazioni elettorali su base nazionale, regionale o comunale, il MoVimento 5 Stelle costituirà il centro di raccolta delle candidature ed il veicolo di selezione e scelta dei soggetti che saranno, di volta in volta e per iscritto, autorizzati all’uso del nome e del marchio “MoVimento 5 Stelle” nell’ambito della propria partecipazione a ciascuna consultazione elettorale.
Tali candidati saranno scelti fra i cittadini italiani, la cui età minima corrisponda a quella stabilita dalla legge per la candidatura a determinate cariche elettive, che siano incensurati e che non abbiano in corso alcun procedimento penale a proprio carico, qualunque sia la natura del reato ad essi contestato.
L’identità dei candidati a ciascuna carica elettiva sarà resa pubblica attraverso il sito internet appositamente allestito nell’ambito del blog; altrettanto pubbliche, trasparenti e non mediate saranno le discussioni inerenti tali candidature.
Le regole relative al procedimento di candidatura e designazione a consultazioni elettorali nazionali o locali potranno essere meglio determinate in funzione della tipologia di consultazione ed in ragione dell’esperienza che verrà maturata nel tempo."
Proprio come citato in questo ultimo comma, le regole per la candidatura potranno essere definite in sede locale in base al tipo di elezione, proprio come ha fatto il meetup di Guidonia Montecelio realizzando un proprio regolamento, restrittivo, valido solo per il loro territorio e non a livello nazionale.
UNICO PALETTO, CHE VALE PER TUTTI GLI ISCRITTI E PER I CANDIDATI, E' ESSERE INCENSURATI E NON AVERE PROCEDIMENTI PENALI IN CORSO.
Noi lo siamo e voi? Non mi risulta….., come peraltro anche nelle altre liste di Capena.
Anche il meetup del 5 stelle di Capena ha un suo regolamento che scritto insieme da tutti gli attivisti iscritti allo stesso, viene posto in visione a tutti i nuovi iscritti alla piattaforma e che definisce, in sintesi, la vita stessa del meetup.
Le regole, come ben sa "il buon dottore", vanno scritte e condivise in gruppo e vanno fatte rispettate, e non catapultate alla massa da una sola persona come fa lui stesso (basta leggersi lo statuto del suo personalissimo movimento dove non si muove paglia se non è lui, e solo lui, a decidere il da farsi o dalla propria mania di presenzialismo che attua durante i comizi, dove sul palchetto deve controllare tutto e tutti e, sopratutto, che i suoi adepti recitino bene la parte assegnata, retaggio della vecchia politica monocratica).
Il meetup 5 Stelle di Capena, nato il 18.02.2013, prima delle elezioni politiche del 2013, è certificato e riconosciuto da tutti gli altri meetup cinque stelle del quadrante nord-est della Provincia di Roma, di cui fà parte; io sono iscritto dal marzo del 2013, avendo lasciato tutti gli incarichi nel Movimento Capena Anno Zero; i componenti del meetup 5 Stelle di Capena sono tutti iscritti al Movimento 5 Stelle nazionale e la lista civica Movimento Cinque Stelle di Capena è stata certificata in data 18 febbraio 2014; l'autorizzazione all'utilizzo del simbolo per queste elezioni mi è stata personalmente concessa, attraverso un atto notarile, da Beppe Grillo in data 26 marzo 2014.
Ulteriori riconoscimenti, se ancora ce ne fosse bisogno, ci giungono dagli altri meetup e dalle altre liste del Movimento 5 Stelle che, come noi concorrono a queste amministrative che fa ben sperare ad una nuova politica intercomunale, nonchè dai parlamentari e dai consiglieri regionali che in diverse occasioni abbiamo ospitato a Capena.
Quindi, concludo con un "… state sereni" e se volete fare informazione, fatela, ma fatela oggettivamente a 360 gradi e non come tira il vento….

LEGGI ANCHE:


 

Roma

Roma, stazione Tiburtina: in manette 5 corrieri della droga

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – Per oltre 48 ore, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli hanno intensificato i controlli antidroga, passando al setaccio tutta l’area della stazione ferroviaria “Tiburtina”.

L’attività ha permesso di arrestare 5 corrieri della droga e di sequestrare 35 chili di marijuana.

Il primo a finire in manette è stato un cittadino nigeriano, di 25 anni, irregolare sul territorio Nazionale, che è stato “pizzicato” nei pressi della stazione FS Tiburtina, con poco più di un chilo di droga, avvolta in un involucro di cellophane, custodito all’interno dello zainetto che portava al seguito.

I Carabinieri qualche ora più tardi, hanno fermato un cittadino romeno di 24 anni, residente a Roma e con precedenti penali, bloccato per un controllo alla circolazione stradale, mentre viaggiava a bordo della propria autovettura.

Nel corso della perquisizione personale e veicolare i militari hanno rinvenuto e sequestrato, nel portabagagli, un involucro di cellophane contenente poco più di un chilo di marijuana e circa 100 euro in contanti.

Sempre nei pressi della stazione Tiburtina, i militari hanno notato un cittadino nigeriano di 19 anni, residente a Roma, regolare sul territorio Nazionale, con precedenti, allontanarsi velocemente con fare sospetto. Una volta raggiunto è stato fermato e identificato. Nello zaino i militari hanno rinvenuto oltre un chilo di marijuana avvolta nel cellophane, che è stata sequestrata.

Infine, nella tarda serata di ieri, i Carabinieri hanno arrestato altri due cittadini nigeriani di 34 e 35 anni, senza fissa dimora, disoccupati e con precedenti.

A seguito di un controllo stradale, all’interno della loro autovettura, a seguito della perquisizione, i militari hanno rinvenuto e sequestrato ben 31,5 chili di marijuana, suddivisi in 15 involucri celati all’interno del portabagagli assieme alla somma contante di 1650 euro.

Tutti gli arrestati, devono rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I primi 3 sono stati trattenuti nelle celle di sicurezza in attesa del rito direttissimo, gli ultimi due invece sono stati portati nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Continua a leggere

Roma

Roma, Magliana: affrontano i carabinieri con un coltello per permettere la fuga dell’amico evaso dai domiciliari

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – La scorsa notte, i Carabinieri della Stazione di Roma La Storta, dopo avere appreso che presso un’abitazione del quartiere della Magliana si trovava un soggetto evaso nel mese di aprile dello scorso anno dalla propria abitazione, nella quale stava scontando i domiciliari, hanno eseguito un blitz.

A complicare il tutto la strenua resistenza di altri tre soggetti, tutti con precedenti, che per consentire la fuga dell’amico, hanno prima minacciato con un coltello e poi aggredito i Carabinieri per impedirne l’acceso.

Si è dunque configurata la resistenza a pubblico ufficiale che ha consentito non solo di bloccare l’evaso ma anche di mettere le manette ai suoi “fiancheggiatori”. Nel corso dell’operazione  è stato poi possibile rinvenire, celati all’interno della abitazione, più di 2 Kg di oro tritato, probabile provento di attività illecita e la somma contante di più di 13mila euro. L’evaso è stato associato al carcere di Regina Coeli mentre i tre arrestati sono in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Continua a leggere

Metropoli

Roma, appica incendio a tre negozi sotto casa sua: arrestato 44enne con precedenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 44enne romano, con precedenti, per il reato di incendio aggravato.

L’uomo, senza alcun apparente motivo, ha appiccato il fuoco alle serrande di un bar, una tabaccheria e un’officina meccanica, in totale 6, tutte in via Vercelli, dopo averle cosparse di liquido infiammabile, dandosi alla fuga a seguito delle urla di alcuni passanti, che hanno anche prontamente spento le fiamme, e degli inquilini dei condomini circostanti.

I Carabinieri sono intervenuti sul posto riuscendo a rintracciare il 44enne nella sua abitazione, nella stessa via. E’ stato trovato in possesso di una bottiglia con residui di liquido infiammabile e con i vestiti ancora impregnati della stessa sostanza.

L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato portato in carcere a Regina Coeli.

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it